novità

Maserati Ghibli Hybrid, la prima ibrida del Tridente

-

330 CV per la prima mild hybrid del Tridente

Tocca alla Maserati Ghibli il ruolo di prima vettura ibrida della Casa del Tridente. Con la Maserati Ghibli Hybrid la Casa del Tridente fa il suo ingresso nel mondo dell’elettrificazione che sarà predominante nella futura gamma, sempre più votata a questa tecnologia in grado di abbattere le emissioni regalando anche qualcosa in più quanto a prestazioni.

La Ghibli Hybrid, assemblata nello stabilimento FCA di Grugliasco, è dotata di un powertrain mild hybrid formato da un motore 2 litri turbo di derivazione FCA da 330 CV di potenza massima e 450 Nm di coppia coadiuvato da uno starter/generatore che permette di recuperare l’energia in frenata e decelerazione per caricare la batteria posta nel vano baule che a sua volta alimenta l’ “eBooster” di cui è dotato il motore. Si tratta di un compressore elettrico che supporta il turbocompressore classico con cui lavora in serie per incrementare la potenza del motore ai bassi regimi.

Con questa unità ibrida “leggera” la Maserati Ghibli Hybrid raggiunge i 255 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi, prestazioni che secondo il costruttore modenese equivalgono a quelle dei motori V6 benzina e Diesel sinora impiegati, ma col vantaggio di avere un consumo medio che nel ciclo WLTP si attesta tra 8,5 e 9,6 l/100 km ed emissioni di CO2 stimate in 192-216 g/km. Come le altre versioni della Ghibli, la Hybrid è equipaggiate con lo stesso cambio automatico a otto rapporti ZF, presente anche su Quattroporte e Levante.

La Ghibli ibrida è immediatamente riconoscibile per il colore blu di alcuni dettagli, come le cornici che contornano i tre classici sfoghi d’aria laterali, le pinze dei freni e la saetta all’interno dell’ovale che racchiude il Tridente sul montante posteriore. Lo stesso colore blu si ritrova negli interni della vettura, in particolare nelle cuciture che ricamano i sedili.

La nuova Ghibli Hybrid si caratterizza anche per la nuova griglia frontale con listelli ridisegnati e ancora di più nella parte posteriore, che è stata completamente ridisegnata nella fanaleria con un profilo che prende che ispirazione la 3200 GT e la concept Alfieri.

La Ghibli Hybrid è disponibile sia in allestimento GranLusso che GranSport. Il primo comprende sedili anteriori sportivi in pelle dotati di regolazione elettrica a 12 vie e poggiatesta con sistema integrato di prevenzione dei colpi di frusta, il volante è del tipo sportivo con palette del cambio in alluminio e la pedaliera è realizzata in acciaio. La finitura della plancia è in legno laccato nero lucido.

Nella GranLusso i rivestimenti Ermenegildo Zegna accostano la pelle alla seta mulberry, mentre la radica è riservata a plancia e volante. L’allestimento GranLusso prevede inoltre la pedaliera e il volante a regolazione elettrica, la tendina parasole elettrica per il lunotto, il sistema di chiusura assistita delle porte e il vano porta-oggetti con bloccaggio elettrico davanti al passeggero.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Maserati Ghibli
Modelli top Maserati
Maggiori info
Maserati