endurance

Michelin: nel 2014 un nuovo pneumatico per i prototipi LMP1

-

Michelin ha sviluppato un nuovo pneumatico per i prototipi della classe LMP1 che parteciperanno al mondiale endurance 2014. Obiettivo? Sostenere prestazioni elevatissimi, aumentando l'efficienza energetica

Michelin: nel 2014 un nuovo pneumatico per i prototipi LMP1

L’organizzazione del Campionato Mondiale Endurance (WEC – World Endurance Championship) ha approvato i nuovi regolamenti che entreranno in vigore a partire dal 2014. Le nuove regole, oltre ad essere particolarmente ambiziose da un punto di vista tecnico, hanno l’obiettivo di promuovere anche la sostenibilità ambientale.

WEC: nuovi regolamenti

Sono state stabilite nuove regole per il design delle vetture, mentre la richiesta di maggiore efficienza energetica ha avuto una grandissima influenza sullo sviluppo degli pneumatici destinati ai nuovi prototipi. Michelin ha lavorato in stretta collaborazione con i suoi partner per realizzare un nuovo pneumatico capace di offrire nel corso di ogni singolo giro il massimo delle prestazioni con il dispendio di energia  più contenuto possibile.

 

Collaborando in perfetta armonia con le sospensioni, le coperture giocano un ruolo fondamentale nell’efficienza energetica di un prototipo. Le gomme non devono solamente sostenere il peso della vettura, ma devono anche essere capaci di favorire le doti di handling e tenuta di strada garantite dalla gigantesca downforce sviluppata dall’aerodinamica dei prototipi (un valore che può arrivare ad essere tre volte superiore al peso della vettura!). Infine gli pneumatici devono saper sostenere ed assecondare gli elevatissimi valori di accelerazione laterale e longitudinale sviluppata dai prototipi. 

michelin 24h le mans 2012 (27)
Michelin ha maturato una grande esperienza nella realizzazione di pneumatici ad alte prestazioni grazie alle competizioni endurance

Le gomme devono assecondare le esigenze del prototipo

Durante una frenata per esempio la forza generata in decelerazione può raggiungere un valore di 3g, mentre la forza laterale registrata in corrispondenza delle curve Porsche a Le Mans è vicina ai 3,5 g.  Michelin ha quindi lavorato al nuovo pneumatico tenendo sempre presente che ogni singola copertura deve lavorare costantemente insieme alla vettura

 

Il costruttore di pneumatici francese ha potuto contare su alcuni dei massimi esperti nel campo degli pneumatici ad alta efficienza energetica a partire dal Direttore Motorsport di Michelin Pascal Cousnon che ha spiegato: «Durante le ultime stagioni delle competizioni endurance Michelin ha aumentato in maniera considerevole la longevità degli pneumatici. Allo stesso tempo però possiamo dire di aver raggiunto questo risultato mantenendo elevati standard di sicurezza e performance».


Per esempio l’Audi R18 vincitrice a Le Mans nel 2011 ha completato 750 km, che corrispondono a cinque stint, con lo stesso set di gomme. Nel 2012 invece Michelin ha disegnato le coperture strette ed ultraleggere per la Nissan DeltaWing sfruttando unicamente programmi di simulazione e questo ha permesso di acquisire una grandissima esperienza tecnica per quanto riguarda le dimensioni delle gomme in relazione alle prestazioni.

L’Audi R18 vincitrice a Le Mans nel 2011 ha completato 750 km, che corrispondono a cinque stint, con lo stesso set di gomme

Pneumatici 2014: più stretti e leggeri

Quest’anno Michelin sfrutta l’esperienza accumulata in passato per realizzare le nuove coperture in vista dei nuovi regolamenti del WEC che entreranno in vigore a partire dal 2014. I tecnici Michelin, sfruttando l’esperienza diretta maturata con la DeltaWing, hanno realizzato i nuovi pneumatici 31/71-18 aiutandosi anche con una serie di programmi di simulazione. Queste nuove coperture, più leggere rispetto al passato (un set di gomme pesa 4 kg in meno), vanno a prendere il posto delle attuali 36/71-18 utilizzate all’anteriore e delle 31/71-18 montate al posteriore.

michelin 24h le mans 2012 (29)
Lo sviluppo delle coperture per la Nissan DeltaWing ha aiutato i tecnici Michelin ad elaborare le nuove gomme per il 2014

 

I test delle nuove coperture prendono avvio proprio durante il mese corrente in collaborazione con Audi Sport Team Joest. La divisione sportiva della Casa dei Quattro Anelli sarà protagonista di alcuni giri in pista con le nuove coperture già il prossimo 9 giugno, in occasione della giornata di test prevista per la gara di Le Mans.

I test delle nuove gomme proseguiranno naturalmente anche on gli altri partner di Michelin per tutto l’anno sui circuiti europei ed extra-europei.

Trsferimento tecnologico: dalla pista alla strada

 

È importante sottolineare come le nuove dimensioni della gomme per i prototipi della categoria LMP1 (31/71-18) equivalgono a quelle di una copertura stradale 335/35 ZR18, che vengono utilizzate sulla Viper GTS di serie. Questo parallelo permette di comprendere a fondo il trasferimento tecnologico che Michelin porta dalla competizioni sui prodotti stradali.

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento