novità

Nuova Volkswagen Golf 8 | Eccola, anche ibrida dal 2020

-

VW per l'ottava generazione punta su motorizzazioni ibride, connettività e guida semiautonoma. Sul mercato alla fine dell'anno

45 anni e non sentirli. La Volkswagen Golf nata nel 1974 è ancora oggi una delle pietre angolari del colosso Volkswagen. Dopo 35 milioni di esemplari venduti in tutto il mondo è ancora qua, testimone delle epoche che passano, pronta ad approdare in concessionaria dalla fine dell’anno, a prezzi di listino che saranno annunciati tra non molto. 

La più ibrida di sempre

La nostra epoca, automobilisticamente parlando, è quella dell’elettrificazione ed ecco che la Golf si rivela come sempre al passo coi tempi presentandosi con ben cinque propulsori ibridi: di questi, i tre che inizialmente verranno offerti sono i mild hybrid eTSI con tecnologia a 48 V nei livelli di potenza 110 CV, 130 CV e 150 CV. Nel 2020, insieme alla Golf a metano TGI, si aggiungeranno le Golf con propulsore ibrido plug-in 1.4 litri TSI eHybrid in due livelli di potenza: da 204 CV e la riedizione della Golf GTE, la versione ibrida ma sportiva, da ben 245 CV. Le eHybrid hanno una batteria agli ioni di litio della capacità di 13 kWh.

I nuovi benzina TSI di ultima generazione hanno invece ridotto del 10% consumi ed emissioni rispetto ai precedenti grazie all'impiego della tecnologia mHEV e all’adozione come standard del ciclo Miller, tranne che per il 150 CV. Si tratta dei 3 cilindri 1.0 TSI da 90 e 110 CV e dei 1.5 TSI 4 cilindri da 130 e 150 CV con sistema di disattivazione dei cilindri ACT.

Dal 130 CV in poi possono essere equipaggiati con cambio doppia frizione DSG, ma per le versioni manuali c’è la novità del nuovo cambio a 6 marce MQ281.

Sul fronte Diesel, Volkswagen per la nuova Golf 8 ha sviluppato i nuovi turbodiesel TDI da 115 e 150 CV dotati di un nuovo sistema di catalizzazione SCR doppio (detto “twin dosing”) che abbatte ulteriormente i Nox. I motori TDI sono disponibili con cambio manuale o DSG e, nella versione da 150 CV, con trazione integrale 4MOTION.

Il frontale, più filante, della Golf 8
Il frontale, più filante, della Golf 8

Design nel segno della continuità

Era importante non stravolgere il design della Golf e i progettisti tedeschi ci sono riusciti infondendole un’aria più moderna ma mantenendo elementi e proporzioni tipiche delle ultime generazioni. Nonostante la nuova Golf sembri più bassa, più allungata e più dinamica, le sue dimensioni sono rimaste praticamente intatte: è lunga 4.284 mm, larga 1.789 mm e alta 1.456 mm, mentre il passo misura 2.636 mm. Grazie al nuovo disegno del frontale, il Cx è sceso a 0,275.

Nel proiettore di serie la luce anabbagliante, la luce abbagliante, la luce di posizione e la luce di marcia diurna vengono realizzate con led, così come i gruppi ottici posteriori.

Nuovo anche l’abitacolo, che sfoggia soluzioni all’avanguardia come l’Innovision Cockpit, la strumentazione completamente digitale con schermo da 10,25”. Inoltre quasi tutti i classici interruttori sono stati sostituiti da tasti con superfici sensibili al tatto, mentre la leva dei cambio a doppia frizione automatico DSG è ora notevolmente più piccola e si accompagna ad una consolle più ordinata e pulita. 

Anche i comandi legati alla visibilità sono stati semplificati: le luci e il riscaldamento del parabrezza e del lunotto vengono ora comandati da una tastiera digitale a sinistra del quadro strumenti.

La vista posteriore
La vista posteriore

Connessa e a guida (semi) automatica

Ma la nostra è anche l’era della connettività e della guida automatica e naturalmente Wolfsburg non voleva farsi trovare impreparata per l’ottavo capitolo della sua best seller. Ecco che la segmento C tedesca debutta in questa ottava serie con di serie i sistemi di comunicazione Car2X in grado di comunicare con infrastrutture ed altri veicoli per compiere magie come il regolatore automatico della distanza ACC che regola la velocità a seconda dei limiti di incroci, rotatorie e curve e il Traffic Jam Assist, che la riduce se riceve segnalazioni di decelerazioni sempre più forti da parte dei veicoli che precedono, prevedendo e riducendo il rischio di incidenti.

Sono queste due funzionalità disponiibli come optional che fanno parte del pacchetto dei sistemi di assistenza alla guida IQ.DRIVE, che invece offre di serie l'assistente al mantenimento della corsia Lane Assist e il sistema di monitoraggio della distanza Front Assist che include la funzione di frenata di emergenza City, il riconoscimento di pedoni e ciclisti, il nuovo supporto antisbandata e il nuovo assistente alla svolta.

Grazie al Travel Assist, la Golf può procedere in autostrada fino a 210 km/h senza che il guidatore debba sterzare, accelerare o frenare attivamente. Inoltre, il nuovo sistema di assistenza aiuta a evitare gli incidenti in curva con il traffico proveniente dal senso opposto. Si tratta di un sistema di guida assistita di livello 2.

Per la prima volta le tecnologie a bordo della Golf non potranno solo essere aggiornate, ma sarà anche possibile eseguirne l'upgrade successivamente all’acquisto, ade esempio per il regolatore automatico della distanza ACC, il comando dinamico degli abbaglianti Light Assist e il riconoscimento della segnaletica stradale.

Tramite App-Connect conducente e passeggero possono accedere alle app dello smartphone selezionate direttamente dal sistema infotainment. Nella Golf 7 ciò era possibile, come di norma, solo collegando smartphone e sistema tramite cavo, mentre con l'iPhone e l'app Apple CarPlay adesso questa funzione è disponibile senza cavo. Il collegamento tra i dispositivi si apre non appena il conducente sale sulla Golf con il proprio smartphone.

Il posto guida
Il posto guida

Le altre Golf in arrivo

L’ottavo capitolo della Golf proseguirà negli anni a venire con le consuete versioni wagon ee cabrio, ma prima si affacceranno sul mercato i tradizionali modelli sportivi Golf GTI, Golf GTD e, probabilmente per ultima, la Golf R, mentre viene cancellata la versione elettrica e-Golf, che passa invece il testimone alla ID.3

 

  • geo20, Roma (RM)

    Design sempre più imbarazzante, ormai si fa fatica a riconoscere la fantasia di qualche essere umano in quelle linee scialbe, piatte, viste e straviste che sembrano uscire da un qualche software automatico. Molto meglio l'interno, che almeno sembra un inno alla praticità. In particolare, apprezzo lo spostamento del blocchetto di comando delle luci in posizione alta e visibile e l'integrazione tra il cruscotto strumenti principale e lo schermo dell'infotainment (termine orrendo, ce ne sarebbe un altro?).
    Nel complesso comunque rivaluto moltissimo l'estetica della Civic. Viva la faccia del coraggio.
Inserisci il tuo commento
Altri su Volkswagen Golf
Maggiori info
Volkswagen
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 865 579   http://it.volkswagen.com