Economia & Finanza

Tesla: come guadagnare investendo in bitcoin

-

L’acquisto di criptovaluta per 1,5 miliardi di dollari per Elon Musk si è già trasformata in un enorme profitto

Tesla: come guadagnare investendo in bitcoin

Li chiamano i miracoli della finanza creativa: per esempio, acquisti bitcoin per 1,5 miliardi di euro, annunci che li accetteresti come pagamento per le tue vetture e poi ti metti alla finestra, aspettando di vedere quanto cresce in valore il titolo della criptovaluta.

Se ti chiami Elon Musk, il giochetto funziona alla grande: nella mossa win-win ci guadagnano tutti, ed anzi l’imprenditore (ora) americano potrebbe in pochi giorni a aver realizzato più profitti dai bitcoin che dai suoi veicoli elettrici.

Il calcolo è semplice: al momento dell’acquisto di bitcoin da parte di Tesla, questi erano accreditati di un valore compreso tra 29,333 e 37,020 dollari; ora la quotazione è schizzata ad un massimo di 51.137, che per Musk equivarrebbero ad un ricarico di quasi 1 miliardo; ma l’affare sarebbe stato conveniente anche ipotizzando un valore della criptovaluta a 44.000, che corrisponderebbe ad un “tesoretto” di circa 650 milioni di dollari. 

Comunque sia, ben più di quanto Musk abbia finora ricavato dal business con le vetture elettriche: è vero che nell’anno fiscale 2020 Tesla ha festeggiato il primo anno redditizio con 721 milioni di dollari, ma si tratta di una parziale compensazione rispetto alle perdite per 862 milioni accumulate nel 2019, mentre in tutta la sua storia si ricordano solo un paio di bilanci trimestrali in nero, a fronte della quasi totali con segno rosso.

Insomma, Musk (o il suo “mago“ finanziario Zachary Kirkhorn) potrebbero aver messo a segno un altro colpaccio: a noi non resta che attendere per verificare se hanno intenzione davvero di tenersi nel portafogli i bitcoin o passare all’incasso, vendendoli per massimizzare i profitti.
 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento