Cronaca

Tesla: in Florida primo incidente mortale con l'Autopilot

-

È successo il 7 maggio scorso. La vittima un 40enne ex marine che viaggiava in autostrada col sistema di guida autonoma inserito

Tesla: in Florida primo incidente mortale con l'Autopilot

Il 7 maggio scorso, lungo un'autostrada nei pressi di Williston, in Florida, c'è stata la prima vittima di un incidente su un'auto a guida autonoma. Si tratta di Joshua Brown, 40enne ex marine che a bordo della sua Tesla Model S stava viaggiando col sistema Autopilot inserito.

Secondo la ricostruzione della National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), la Tesla di Brown si è andata a schiantare con un tir proveniente dalla direzione opposta e che stava svoltando a sinistra. Il sistema non avrebbe riconosciuto il mezzo pesante, confondendo il rimorchio bianco col cielo particolarmente luminoso e quindi senza chiedere al conducente di prestare la massima attenzione. Retroscena particolare: all'inizio di quest'anno lo stesso Brown aveva pubblicato un video su Youtube dove faceva vedere come proprio il sistema di guida autonoma gli aveva consentito di evitare un incidente molto simile. Il video aveva ricevuto un milione di visualizzazioni ed era stato pubblicizzato dalla stessa Tesla per dimostrare come l'Autopilot potesse anche salvare vite.
 


L'azienda di Palo Alto dal canto suo spiega che il sistema è un ausilio alla guida che può diminuire sensibilmente lo stress dato dalla guida, ma che non può in nessun caso sostituirsi completamente al conducente, a cui si richiede di prestare comunque la massima attenzione per poter eventualmente intervenire in qualsiasi momento e circostanza.

Secondo il Daily Mail al momento dell'incidente stava avvenendo l'esatto opposto. Secondo quanto riportato Brown stava guardando un film di Harry Potter nel momento in cui l'auto si è schiantata. Tesla ha assicurato l'impossibilità tecnica di vedere video sulla strumentazione di bordo, ma non è da escludere che la vittima stesse usando un altro tipo di dispositivo per farlo.

Appresa la notizia il patron di Tesla, Elon Musk, ha voluto esprimere su Twitter tutto il cordoglio per la perdita, dichiarando al contempo che si tratta della prima vittima in oltre 130 milioni di miglia percorse con l'uso del sistema di guida autonoma.

  • CARLO.SIDOLI, Menaggio (CO)

    molti media hanno confuso l'autopilot con la "guida autonoma" tanto è vero l'ANSA è uscita con: "primo incidente mortale di un'auto a guida autonoma, durante un test". Intanto mi piacerebbe sapere quanti di quelli che hanno l'autopilot continuano a farne ricorso. Lo NHTSA sta indagando su un altro incidente mortale su Tesla per sapere se l'autopilot era in funzione.
  • lucamax62, Milano (MI)

    Il fatto che stesse guardando un film mentre era alla guida addossa una parte di colpa al conducente, cosi da ridurre il conto del risarciemnto.
    Questa vittima ce l'ha sulla coscienza Elon Munsk , paladino della cultura "green" e scaltro imprenditore.

    Tesla è un giocattolo per bambini ricchi e quindi i gadgets sono una parte essenziale del progetto peccato che questo ti fà anche crepare.
Inserisci il tuo commento
Altri su Tesla Model S
Maggiori info
Tesla