tecnologia

Volvo, con la tecnologia LiDAR guida autonoma più sicura

-

Sensori al laser sul tetto per tutte le Volvo dal 2022

Le prossime Volvo basate sulla piattaforma SPA 2 che arriveranno sul mercato nel 2022 avranno integrato sul tetto un sensore LiDAR (Laser Imaging Detection and Ranging) fornito dalla statunitense Luminar che renderà la guida autonoma ancora più precisa soprattutto in autostrada.

Sul sensore della Luminar sarà infatti basato il funzionamento della prossima generazione del sistema Highway Pilot che permetterà una guida completamente automatizzata.

«La guida autonoma ha il potenziale per essere una delle tecnologie più salvavita della storia, se introdotta in modo responsabile e sicuro. Fornire alle nostre auto future la visione necessaria per prendere decisioni sicure è un passo importante in quella direzione», afferma Henrik Green, Chief Technology Officer di Volvo Cars.

Oltre alla funzione Highway Pilot, Volvo Cars e Luminar stanno anche esplorando il ruolo dei LiDAR nel miglioramento dei futuri sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS), con al prospettiva di equipaggiare tutte le future auto basate sulla piattaforma SPA2 con un sensore LiDAR di serie posizionato sulla sommità del parabrezza.

La tecnologia Luminar si basa sui suoi sensori LiDAR ad alte prestazioni, che emettono milioni di impulsi di luce laser per scansionare l'ambiente in 3D, creando una mappa temporanea in tempo reale senza richiedere la connessione a Internet come altri sistemi basati sul cloud.

I LiDAR infatti consentono una mappatura dell’ambiente circostante più affidabile rispetto alle sole telecamere e radar, soprattutto in situazioni di alta velocità, come per l’appunto in autostrada.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento