presto in concessionaria

Volvo V40: nelle concessionarie a metà settembre

-

La Casa svedese ha comunicato che la nuova Volvo V40 arriverà nelle concessionarie della rete ufficiale della Penisola nella seconda metà di settembre e ha annunciato gli obiettivi di mercato di questa originale hatchback a cinque porte

Volvo V40: nelle concessionarie a metà settembre

Il costruttore svedese ha rilasciato ulteriori informazioni in merito alla nuova Volvo V40, vettura hatchback a cinque porte presentata per la prima volta al pubblico e alla stampa in occasione della passata edizione del Salone di Ginevra.

 

Un nuovo modello C Premium

Innanzitutto la Casa ha comunicato che la nuova V40 arriverà presso le concessionarie della Rete ufficiale della Penisola nella seconda metà di settembre, con l’obiettivo di conquistare una nuova fascia di mercato, a scapito di vetture come le nuove Classe A e Audi A3, che dovrebbero arrivare sul mercato italiano all’incirca nello stesso periodo, o comunque entro la fine dell’anno, oltre naturalmente alla nuova BMW Serie 1, che sarà presto disponibile anche in versione a tre porte.

Il costruttore svedese ha comunicato anche quali sono gli obbiettivi di mercato del nuovo modello, che va ad inserirsi all’interno del combattuto segmento C Premium. Innanzitutto Volvo crede che la nuova V40 attirerà maggiormente i clienti privati, che saranno circa il 60% degli acquirenti totali.

Volvo V40: in Italia 4.500 unità nel 2013

Il rimanente 40% delle vendite dovrà essere generato dalle vendite Flotte, una convinzione che nasce grazie all’ottima accoglienza riservata alla vettura dalle grandi società di Noleggio a Lungo Termine riscontrata dalla Casa. Volvo Auto Italia prevede di vendere per il 2012 circa 1.500 unità della nuova vettura, mentre si dovrebbe attestare invece a 4.500 unità il volume previsto per il 2013, primo full year di commercializzazione.


Volvo Auto Italia ritiene che la versione più venduta sarà la V40 D2 1.6 Diesel (55% dei volumi), seguita dalla V40 D3 2.0 Diesel (25% dei volumi), mentre una parte inferiore di acquirenti si indirizzerà verso la versione a benzina V40 T3 1.6 (20% dei volumi).

Secondo la Casa questa vettura è capace di far registrare livelli di consumo e di emissioni davvero contenuti, soprattutto nel caso della V40 equipaggiata con motorizzazione D2, che necessita 3,6 litri di gasolio per percorrere 100 Km, con emissioni di CO2 contenute entro la soglia dei 94 g/Km.

Volvo Auto Italia conquisterà quote di mercato

Volvo V40 arriva in un momento a dir poco difficile per il mercato dell'auto in Italia, che soffre in maniera evidente e perde costantemente quote importanti. Peraltro, a fronte di un calo globale della domanda di autovetture, che si quantifica attorno al 20%, Volvo riesce a raccogliere risultati positivi, andando progressivamente ad aumentare la propria quota di mercato.


In particolare, Volvo Auto Italia può vantare una progressione costante, tanto che se nel 2009 la quota di mercato si attestava intorno ad una valore pari allo 0,75%, già nel 2011 il dato cresceva fino a raggiungere l’1,06%, mentre nel 2012 si prevede un ulteriore crescita che porterebbe il marchio svedese a conquistare l’1,09% del mercato italiano.

Secondo il costruttore, le principali artefici di questo consolidamento sono le Station Wagon del Segmento D (i modelli V50 e V60), passate dal 27% di quota del 2011 al 29% nei primi mesi di quest'anno, mentre continua la buona performance di vendita del SUV XC60.

Michele Crisci, AD di Volvo Auto Italia

Il ruolo che la nuova V40 è chiamata a svolgere nell'ambito della gamma Volvo assume un significato di sfida ancora più impegnativa sul mercato italiano. Michele Crisci, Amministratore Delegato di Volvo Auto Italia infatti ha dichiarato: «Con Volvo V40 entriamo in maniera decisa e convinta nel segmento C Premium, che rappresenta una delle aree-chiave del mercato. Certamente, il quadro non è dei più facili: il segmento C Premium sta infatti perdendo il 19% del volume rispetto allo scorso anno, il che significa, in termini assoluti, una stima di chiusura pari a 63.000 unità contro le 79.000 del 2011.»


«Certo, c'è sempre l'auspicio che le tante novità presentate in questi ultimi mesi, compresa ovviamente la nostra V40, contribuiscano a far recuperare quota prima della fine dell'anno. A tal proposito, certamente V40 ha i numeri per ben figurare, in termini di tecnologia, design e qualità dinamiche. Ma ci dovremo misurare contro concorrenti agguerrite e di forte tradizione come Audi A3, BMW Serie 1 e Mercedes Classe A. Senza contare che in Italia abbiamo un'avversaria temibile in più: Alfa Romeo Giulietta, che costituisce senza dubbio una delle attrici principali sulla scena.»

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Volvo V40
Maggiori info
Volvo