wrc

WRC19. Cambio al vertice di Hyundai WRC. Andrea Adamo al posto di Michel Nandan

-

Inizio d’anno con qualche turbolenza. Si inizia con una singolare vicenda in seno al Team Hyundai Motorsport WRC. Benvenuto a Andrea Adamo, nuovo Direttore del team, e salute a Michel Nandan, che lascia dopo sei anni

WRC19. Cambio al vertice di Hyundai WRC. Andrea Adamo al posto di Michel Nandan

Alzenau, Germania, 2 Gennaio 2019. L’Anno nuovo scatena, inevitabilmente, tutti quei marosi tenuti a freno dallo scadere di contratti, programmi, circostanze. Più che una questione meteo è l’ultimo miglio di storie che spesso affondano le radici più indietro nel tempo e che no possono più aspettare per essere risolte. Scocca il 2019 ed ecco che arriva la prima notizia inerente il WRC. Da una parte buona, molto buona. Dall’altra, non buona. Come sempre dipende dai punti di vista.

Andrea Adamo, già Customer Racing Manager, ovvero il riferimento della clientela sportiva di Hyundai, salta al comando della navicella WRC di Alzenau e diventa il Direttore del Team in sostituzione del Team Principal Michel Nandan. Effetto immediato.

Nandan, sessantenne ingegnere belga di stanza a Monaco, e una lunga carriera a partire dagli anni Ottanta con tappa importante anche in Italia, è stato alla guida del Team di Alzenau sin dal nuovo esordio. Dal gennaio del 2013 con il compito di allestire la base operativa tedesca e contestualmente debuttando alla guida del Team al Monte-Carlo dell’anno successivo. Sei anni, cinque stagioni, 10 vittorie e tre volte vice campioni del Mondo. Un bottino che alla lunga non è stato quello auspicato.

Come dire, una potenza di fuoco in ovvio e sconfortante contrasto con i tornado Volkswagen-Ogier-M-Sport che, alla fine, hanno imperversato e portato a casa tutto il “razziabile” al termine di una lunga e irresistibile scorribanda tra il vecchio WRC e il nuovo WRC Plus. Sei anni incredibilmente operosi e comunque ricchi di “prodotti”, tipicamente lo sviluppo di tre generazioni di WRC e della i20 R5, che alla fine hanno visto pretendere la testa di Nandan. 

Andrea Adamo, ingegnere di Cuneo e torinese di adozione tecnica e sportiva, 48 anni, è una figura di spicco del Motorsport italiano e, in particolare, della scena TCR e WRC. Tra i vari ruoli via via ricoperti da Adamo, personaggio poco pubblico, c’era già il “seme” della promozione che arriva prima di tutto come riconoscimento alla competenza e al grande rigore professionale. Chi lo conosce bene lo definisce un “martello”, un uomo tutto d’un pezzo votato a una causa di passione.

Oltre a continuare a dirigere le mosse degli impegni Hyundai nello sviluppo e nell’impiego delle i30 N e i20 R5 dei programmi TCR, la straordinaria epopea di Tarquini Campione del Mondo, WRC2, la nuova i20 R5, e Clienti Sportivi, Adamo è da oggi il responsabile, il nuovo incarico coniato appositamente è quello di “Direttore del Team”, della gestione della Squadra dei “fissi” Thierry Neuville e Andreas Mikkelsen e dei “mezzo-servizio” di lusso Sébastien Loeb e Dani Sordo. Come è facile capire, obiettivi, ambizioni e tempistiche non negoziabili. 

Tutto questo a venti giorni dal Monte-Carlo, prima prova del Campionato del Mondo WRC 2018.

In Bocca al Lupo Adamo. A presto Nandan.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Hyundai i20
Maggiori info
Hyundai