TEST

Renault Twingo

Renault nuova Twingo
-

La piccola francese cambia natura ma resta protagonista.

Renault Twingo

Ora abbiamo un dubbio in più per la scelta della "piccola di casa". Renault lancia infatti sul mercato una Twingo tutta nuova, più giovane, più spaziosa, più sofisticata.
I gusti degli automobilisti stanno cambiando velocemente e la spartana utilitaria che dal 1993 è stata scelta da circa 2,4 milioni di utenti per la sua essenziale efficacia, viene sostituita da una vettura che concilia lo spirito originario della Twingo con la sofisticatezza un po' imborghesita delle piccole modaiole di questi ultimi tempi.
Niente paura però: i contenuti ci sono, a cominciare dall'abitacolo, che può ospitare quattro persone di qualsiasi statura in tutta comodità, senza rinunciare al vano bagagli da ben 230 litri elevabili a quasi mille litri con i sedili scorrevoli ribaltati. I passeggeri possono disporre inoltre di 11 vani porta oggetti tra i quali spicca per originalità un tappetino anti scivolo formato da setole di gomma e collocato sulla plancia, capace di trattenere di tutto.
Molto utili sono anche i dispositivi come il vivavoce Bluetooth o il sistema Hi-Fi con porta USB per collegare facilmente lettori Mp3 e memory key.

Il passo lungo (2.367 mm) e gli sbalzi ridotti donano alla Twingo un aspetto disinvolto e insieme ai passaruota di generose dimensioni ne sottolineano la robustezza e ne richiamano l'affidabilità, garantita da una cura ingegneristica solitamente riservata alle auto di categoria superiore. A bordo, le superfici vetrate e la particolare conformazione della plancia contribuiscono a rinforzare quella sensazione di spazio che si percepisce subito, nonostante la lunghezza sia contenuta. Poco più di tre metri e mezzo per non dover lasciare ad altri la soddisfazione di occupare l'unico, microscopico parcheggio vicino all'ufficio.

Finito l'orario di lavoro sguscerete via dall'agognato parcheggio, lontano dal caos cittadino per godervi le prestazioni del piccolo 1.2 turbo a benzina da 100 cv (TCE) che offre la potenza di un 1.4 e la coppia di un 1.6 consumando meno di 6 litri per 100 km. La piccola con questo motore accelera da 0 a 100 Km/h in meno di 10 secondi allungando fino a sfiorare i 190 Km/h. Chi volesse una Twingo più tranquilla può optare per la 1.2 a 8 valvole da 60 cv o a 16 valvole da 75 cv, mentre per i maniaci del diesel ecco il famoso 1.5 dci da 65 cv che si accontenta di 4.3 litri per percorrere 100 Km. Il comportamento dinamico è di buon livello ed in particolare la versione GT vanta una precisione di guida notevole dovuta all'irrigidimento delle sospensioni anteriori pseudo McPherson e posteriori ad H con geometrie programmate e barra anti rollio. La versione GT porta in dote anche un design di impronta sportiva ed un unico allestimento possibile volendosi aggiudicare la 1.2 turbo. A parte la versione base, offerta a 8.500 euro che ha di serie solo lo stretto indispensabile, le versioni successive, a cominciare dalla Comfort, offrono buoni equipaggiamenti con prezzi che raggiungono i 15.100 euro della 1.5 dci "Initiale".

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Renault Twingo
Modelli top Renault
Maggiori info
Renault