Primo test

Toyota RAV4 2019, solo Hybrid, anche 4x4 AWD-i [Video]

-

In listino ad un prezzo di 29.950 euro, la nuova Toyota RAV4 2019 è sviluppata sulla piattaforma TNGA GA-K che è stata pensata per fare posto al modulo ibrido (motore 2.5, quattro cilindri) che può essere declinato nella variante 4x4 AWD-i con motore elettrico anche al posteriore. Ecco come è fatta fuori, come sono fatti gli interni e come si guida nella nostra prova test su strada

Debutta la nuova generazione di Toyota RAV4, una vettura estremamente importante per il brand giapponese ed un debutto molto atteso dal pubblico italiano che da sempre dimostra grande attenzione per il SUV (oggi di segmento D) che dal 1994 ad oggi ha saputo aggiornarsi cavalcando ed imponendo a suo modo i trend nei segmenti di appartenenza. Del resto a fronte di 8,5 milioni di unità vendute non poteva che essere così.

In listino a 29.950 euro grazie ai 4.600 euro di promozione Toyota, la nuova RAV4 sarà disponibile in Italia nella sola variante ibrida nelle versioni 4x2 e 4x4. Quest'ultima, tra le due, è certamente molto interessante visto che la coppia non arriva alle ruote posteriori attraverso il classico albero di trasmissione ma sfrutta la forza di un motore elettrico in grado di scaricare a terra fino all'80% della coppia complessiva della RAV4.

Ma andiamo con ordine e partiamo con il parlare di come è fatta la nuova Recreational Activity Vehicle 4: nuova è la piattaforma TNGA GA-K, abbassata nel baricentro rispetto alla normale Toyota New Global Architecture vista su altri modelli del Gruppo, nuova è la scocca (+60% rigidità torsionale) e migliori sono i valori di spazio interno che Toyota ha ottenuto nei soliti 460 cm: aumenta lo spazio per chi siede dietro (269 cm di passo, +3) e sale di 79 litri la capacità del vano bagagli, che ora tocca quota 580.

All'interno trova posto anche il nuovo Touch Screen da 8 pollici con sistema di navigazione e - volendo - impianto audio JBL. Non sono disponibili, per il momento, Apple Carplay ed Android Auto ma la disponibilità del sistema di integrazione per i cellulari della Mela nelle varianti americane fa ben sperare per il futuro.

Sotto al cofano della variante full-hybrid trova posto il consolidato schema per i modelli superiori della gamma Toyota basato sul quattro cilindri Atkinson da 2.5 litri abbinato ad un motore elettrico attraverso il giunto e-cvt. La coordinazione dei due motori avviene attraverso una sofisticata elettronica di controllo che bilancia l'uso dei due motori sulla base delle richieste. Come al solito la vettura recupera l'energia elettrica in frenata, convertendo l'energia cinetica, offrendo un valore complessivo di spinta di 218 CV per la 4x2 e 222 per la più prestazionale 4x4. La variante integrale, infatti, passa da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi mentre la anteriore ferma il cronometro a 8,4. 180 km/h per entrambe, invece, la velocità massima.

Tra le caratteristiche peculiari della nuova RAV4, oltre ai fari full led ed ai sistemi di aiuto alla guida di livello 2 con frenata di emergenza, trovano posto lo specchietto retrovisore a specchio o a telecamera così come la modalità Trail Mode che sostanzialmente gestisce l'erogazione della potenza sull'asse posteriore come fosse presente un differenziale autobloccante. A differenza del precedente modello, insomma, la coppia va esclusivamente dove c'è trazione evitando dispersioni e consentendo una più efficace guida in fuoristrada.

La nuova Toyota RAV4
La nuova Toyota RAV4

Come è fatta

La nuova Toyota RAV4 2019 è una macchina indubbiamente interessante perché vanta una linea originale, di quelle che subito non piacciono e richiedono del tempo per essere "digerite". Una volta capite, però, si scopre come le proporzioni studiate dagli stilisti giapponesi rendano questa RAV4 molto più originale ed interessante di quello che la prima impressione potrebbe fare, anche in virtù del fatto che presi singolarmente molte parti ricordano soluzioni di altri costruttori.

Lo spazio a bordo è estremamente generoso. Chi siede davanti è comodo ed ha tutto a portata di mano mentre per chi siede dietro le cose non vanno molto diversamente: tanto spazio per le gambe, anche per chi siede nel mezzo. Ottimo il vano bagagli pensato, a detta dei tecnici Toyota, per farci stare anche una bicicletta senza smontare le ruote. Peccato solamente per il portellone, ad apertura elettroattuata, estremamente lento nel aprire o chiudere.

Gli interni sono curati e ben fatti, segnano un notevole passo avanti rispetto alla vecchia RAV4, ma il sistema multimediale per quanto evoluto con la connessione 3G non vanta ancora una integrazione con gli smartphone di ultima generazione degna di nota. Peccato, anche perché in America almeno gli iPhone sono ben accolti.

Bello lo specchietto con retrocamera integrata, notevole il funzionamento dei sistemi di aiuto alla guida: un notevole passo avanti rispetto alla vecchia RAV4.

La Toyota RAV4 2019
La Toyota RAV4 2019

Come va

La prestazione del motore 2.5 a quattro cilindri è decisamente superiore a quella del 1.8 di Prius e l'effetto scooterone del sistema di trasmissione (e-cvt) è notevolmente mitigato in questa declinazione: del resto il sostegno da parte della coppia del motore di grossa cilindrata richiede giri inferiori per avere la coppia necessaria per assicurare accelerazioni "normali" e questo rende molto più rilassata e confortevole la guida. Certo se si richiede il massimo il fastidioso effetto rimane e nulla può la modalità manuale che la trasmissione è in grado di simulare attraverso le palette del cambio poste dietro al volante. Una volta compreso come guidarla, però, la RAV4 offre grandi soddisfazioni e la capacità di spingere in elettrico fino a 115 km/h permette di vivere quasi tutti i contesti urbani e fuori porta sfruttando pochissimo il motore a benzina. I consumi sono di 6,1 litri di verde ogni 100 km, un valore paragonabile ad un motore diesel ma con alcuni vantaggi in termini di emissioni di NOx ed assenza di filtri antiparticolato.

Una meccanica super robusta che è stata evoluta nella variante 4x4 per essere più efficace in fuoristrada: se solo solo la RAV4 avesse angoli migliori in fuoristrada potrebbe stupire tanto è precisa, adesso, l'erogazione della coppia sull'asse posteriore. 

Pro e contro

  • - Design originale - Powertrain ibrido - Spazio e versatilità
  • - Sportività ibrido - Mancano Carplay e Android Auto - Portellone posteriore lento nel movimento

In conclusione

La nuova RAV4 nasce per confermare le qualità del precedente modello evolvendo i concetti di comfort, aiuto alla guida, stile ma soprattutto motorizzazione ibrida che possono fare la differenza in un mercato che fatica a capire la direzione dopo la tempesta che ha colpito il diesel. Di certo l'ibrido in questo vive un momento di maggior tranquillità commerciale e la sportività tutt'altro che esaltante di questa motorizzazione non sembra essere un problema per i milioni di clienti che da 20 anni a questa parte scelgono le soluzioni ibride della Casa nipponica.

  • Giuseppe123456789101112131415

    SPETTACOLARE...........
Inserisci il tuo commento
Altri su Toyota RAV4
Modelli top Toyota
Maggiori info
Toyota
  • Toyota Motor Italia S.p.A. Via Kiiciro Toyoda, 2
    00148 Roma (RM) - Italia
    800 869 682   http://www.toyota.it