prova su strada

Volkswagen Passat Alltrack

La station che sfida i SUV
-

La Volkswagen Passat Alttrack non è una vera fuoristrada , ma grazie ad un’elettronica sofisticatissima e ad una maggiore altezza da terra riesce a cavarsela là dove andrebbero in crisi le normali station

Volkswagen Passat Alltrack

Dopo il primo tentativo andato in scena tre anni fa, la Casa di Wolfsburg torna sul tema offroad con la nuovissima Volkswagen Passat Alltrack. Basata sul modello di ottava generazione, quest'auto reinterpreta il concetto di station tutto fare amante dell'offroad - tanto caro ai fratelli dell'Audi, maestri con le loro allroad - con un look ispirato al mondo dei SUV ma anche tanta sostanza dal punto di vista tecnico.

Passat: tante versioni per una best seller

Del resto un modello di estremo successo come la Passat, da sempre al vertice della sua categoria, lascia molto spazio alla fantasia dei progettisti di Wolfsburg. Sono tante infatti le variazioni sul tema che da sempre ruotano intorno a questo grande successo firmato Germania. Chi si ricorda l'esuberante - e a tratti folle - Passat W8 ardentemente voluta dall'(ormai ex) grande capo Piech, oppure la desiderabile R36 con il suo V6 da 299 CV? Oggi, in un periodo in cui vige maggiore sobrietà, la gamma Passat si è allontanata dal mondo delle altissime prestazioni - meglio non impensierire troppo Audi con le sue S ed RS - per concentrarsi su versioni più concrete. Dal un lato troviamo la curiosa plug in hybrid GTE e dall'altro, appunto, la nuova Alltrack.

Dal vivo: com'è fuori

Rispetto ad una tradizionale Passat Variant la Alltrack fa di tutto per farsi riconoscere ad un primo sguardo, con un look originale e tutto sommato ben riuscito, senza però scadere in eccessi sopra le righe. Il primo aspetto che balza all'occhio è la maggiore altezza da terra (+ 27,5 mm per un totale di 174 mm), fondamentale per facilitare la guida lontano dall'asfalto. Si fa notare poi il frontale parzialmente rivisto con paraurti ridisegnato, fendinebbia dedicati e protezioni sottoscocca in look alluminio che fanno tanto offroad. Una vera opera d'arte tecnologica poi sono i gruppi ottici a led, in questo caso identici a quelli della Variant, mentre la fiancata sfoggia con orgoglio cerchi in lega da 17 pollici con design dedicato, listelli sottoporta in antracite e passaruota rinforzati. Sul tetto infine svettano mancorrenti color argento anodizzato, mentre dietro non mancano terminali di scarico trapezoidali integrati, particolarmente aggressivi.

volkswagen passat alltrack 2015 (17)
La Volkswagen Passat Alltrack è più alta di 27,5 mm rispetto ad una più tradizionale Variant

Dal vivo: com'è dentro

Anche all'interno la Passat Alltrack ci tiene a farsi notare grazie ad una serie di dettagli dedicati. I sedili sono rivestiti in tessuto e Alcantara, i battitacco sono in alluminio, così come la pedaliera e i tappetini presentano un'elegante doppia cucitura ribattuta. Non mancano poi inserti in materiali di pregio, mentre volante e leva del cambio sono rivestiti in morbida pelle. Bellissima poi la strumentazione interamente digitale, proprio come sulle più recenti Audi (R8, TT, A4 e Q7) che può disporre di un Active Info Display con funzionalità specifiche per la guida in offroad. A richiesta si può avere anche un head-up display a colori dove vengono visualizzate una serie di informazioni utili (velocità, segnali stradali, navigazione). Al centro spicca il sistema multimediale Discover Pro (di serie c'è il display da 6,5 pollici), mentre la qualità, come spesso accade sulle auto di Wolfsburg, merita un capitolo a parte.

Qualità e sicurezza: siamo al top

Sulla nuova Passat infatti gli ingegneri tedeschi sfiorano la perfezione che si trova sulle Audi di alta gamma. Materiali e assemblaggi sono sublimi, sia alla vista che soprattutto al tatto. Le plastiche morbide abbondano e non mancano inserti di pregio in alluminio. I sedili sono ben sagomati, "alla tedesca", quindi consistenti ma comodi anche per i lunghi viaggi. Offrono un ottimo sostegno lombare, grazie all'abbondanza di regolazioni, e si può avere persino la funzione di massaggio integrato nello schienale. L'abitabilità è molto buona davanti, ma ci ha sorpreso soprattutto dietro, dove i passeggeri hanno a disposizione molto più spazio per le gambe rispetto ai modelli di precedente generazione e persino bocchette di ventilazione dedicate.

Sulla nuova Passat infatti gli ingegneri tedeschi sfiorano la perfezione che si trova sulle Audi di alta gamma

 

Il bagagliaio non è da meno. Con 650 litri di capacità riesce ad accontentare anche i più esigenti ed è molto ben sfruttabile grazie al fondo perfettamente piatto e al sistema modulare per organizzare i bagagli. Abbattendo i sedili poi si può arrivare ad avere ben 1.780 litri. Il progetto Passat 8 è particolarmente recente e questo garantisce uno standard tecnologico di sicurezza elevatissimo. Sulla Alltrack, oltre a 7 airbag, ABS ed ESP, troviamo di serie cruise control attivo, fatigue detection, assistente al mantenimento di corsia, front assist con funzione di frenata di emergenza e riconoscimento pedoni, oltre al curioso trailer assist, pensato per facilitare le manovre per chi viaggia con un rimorchio.

 

È all'interno che la nuova Passat sfiora la perfezione, con materiali di altissima qualità e assemblaggi perfetti

volkswagen passat alltrack 2015 (29)

Trazione integrale 4Motion. Il resto lo fa l'elettronica

La gamma motorizzazioni prevista per il mercato italiano prevede solo il meglio dell'attuale tecnologia Volkswagen. I motori sono tutti turbo diesel a quattro cilindri di ultima generazione, omologati Euro 6. Si parte con il 2.0 TDI da 150 CV e 340 Nm abbinato al classico cambio manuale a sei marce, per passare al più interessante 2.0 TDI da 190 CV e 400 Nm con cambio automatico a doppia frizione DSG a sei marce. Il top di gamma però rimane il nuovissimo 2.0 BiTDI biturbo diesel da 240 CV e ben 500 Nm di coppia (!), abbinato in questo caso al DSG a sette rapporti.

Grazie ad un elettronica molto sofisticata riesce a non sfigurare davanti alle vere 4x4

 

Naturalmente sulla Alltrack tutti i motori sono abbinati di serie alla trazione integrale 4Motion. Si tratta di un sistema ipercollaudato che utilizza una frizione Haldex per ripartire parte della coppia motrice alle ruote posteriori, ma solo quando serve. In pratica in condizioni normali la Alltrack è una normalissima auto a trazione anteriore, a tutto vantaggio del contenimento dei consumi. Non appena però l'elettronica rivela una perdita di aderenza la trazione passa gradualmente dietro, permettendo alla Alltrack di cavarsela alla grande anche in condizioni che sarebbero proibitive per una qualsiasi auto a due ruote motrici. Il sistema 4Motion non dispone di un vero differenziale autobloccante meccanico, ma riesce a simularne l'efficacia attraverso la gestione l'elettronica EDS integrata nel controllo di stabilità ESC che agisce sull'impianto frenante.

volkswagen passat alltrack 2015 (12)
Il bagagliaio della nuova Passat ha guadagnato una cinquantina di litri rispetto al modello di precedente generazione

 

In pratica quando il sistema rivela una ruota che gira a vuoto è in grado di bloccarla azionando la singola pinza freno, simulando per l'appunto il comportamento di un vero differenziale autobloccante meccanico. La Alltrack non è quindi una vera fuoristrada, ma bisogna ammettere anche che non nasce nemmeno con questo scopo. In ogni caso grazie ad un elettronica molto sofisticata riesce a non sfigurare davanti alle vere 4x4. Accanto infatti alle classiche modalità di guida (Eco, Comfort, Normal, Sport e Individual), rese possibili grazie alla regolazione dell'assetto adattivo DCC, è disponibile anche la funzione "Offroad". Con questo programma tutti i sistemi di assistenza alla guida, ma anche l'assetto e la taratura di motore e cambio, vengono adattati per ottimizzare la guida in offroad. Anche in questo caso quindi non abbiamo delle vere e proprie ridotte, ma l'elettronica fa di tutto per facilitare le cose quando si è lontani dall'asfalto.

volkswagen passat alltrack 2015 (33)
Il frontale della Alltrack presenta un design parzialmente rivisto rispetto alla Variant

C'è già tanto di serie

La nuova Alltrack rappresenta un po' la punta di diamante della gamma Passat e, a causa di un equipaggiamento che offre tanto (se non tutto) già di serie, ha un prezzo d'attacco sicuramente non trascurabile. In Italia si parte da 39.050 per la 2.0 TDI  manuale, ma con il biturbo diesel da 240 CV si possono arrivare a superare tranquillamente i 46.000 euro. In generale, a parità di motorizzazione, possiamo dire che rispetto ad una Passat Variant 4Motion, per la Alltrack si spendono all'incirca 1.400 euro in più (il delta prezzo dipende dalle versioni, ma una Passat Variant 2.0 TDI 150 CV 4Motion Highline costa 37.650). Le concorrenti non possono che essere tutte le "station avventurose" che affollano il listino attuale a partire da Subaru Outback, Opel Insignia Country Tourer e Volvo V60 Cross Country, ma è bene che si guardino le spalle anche le consanguinee Skoda Octavia Scout e Audi A4 allroad.

Il 2.0 biturbo diesel esprime con un'immediatezza quasi brutale i suoi 500 Nm di coppia (!), rendendo la Alltrack estremamente reattiva e prontissima nelle ripartenze

Le nostre impressioni di guida

Abbiamo scelto di provare la Passat Alltrack nella sua massima espressione, ovvero nella versione spinta dal nuovissimo 2.0 BiTdi da 240 CV abbinato al cambio automatico DSG. Diciamo subito che questo quattro cilindri ha una potenza sconosciuta rispetto alla concorrenza (è addirittura più potente del nuovissimo 2.0 Drive-E della Volvo) e si sente non appena si affonda il piede sul pedale del gas. Il motore esprime con un'immediatezza quasi brutale i suoi 500 Nm di coppia (!), rendendo la Alltrack estremamente reattiva e prontissima nelle ripartenze. Come tutti i diesel è inutile però tirargli il collo: sopra ai 3.500 giri la spinta del BiTDI inizia a diluirsi, quindi è molto meglio apprezzarlo ai bassi e medi regimi, dove riesce a dare il meglio di sé. E’ assecondato alla perfezione dal DSG a sette rapporti, sempre prontissimo e immediato nei cambi di marcia, con logiche di gestione impeccabili.

volkswagen passat alltrack 2015 (25)
La gamma motori prevede soltanto quattro cilindri turbo diesel 2.0 TDI con trazione integrale 4Motion

 

Nonostante la potenza sovrumana per un motore 2.0 a quattro cilindri, il BiTDI è quasi del tutto privo di vibrazioni e nella guida tranquilla è incredibilmente silenzioso, quasi impercettibile con il suo ronzio abbondantemente coperto dal rumore di rotolamento degli pneumatici. Bellissima poi l’elasticità che sa dimostrare in basso, dove riesce a dimostrarsi molto rotondo, quasi come se fosse un più raffinato V6. Le cose cambiano invece quando si spinge al massimo, perché ad alti regimi questo motore alza un po’ la voce e diventa un po’ ruvido. Ma si sa, stiamo sempre parlando di un quattro cilindri, e siccome i miracoli non appartengono per il momento ancora a questo mondo, i livelli di perfezione che un V6 sa dimostrare in questi frangenti restano irraggiungibili. La Passat Alltrack del resto è un’auto da viaggio, perfetta per macinare chilometri, senza rinunciare ad una ripresa eccezionale sempre pronta in qualsiasi evenienza. E in questo frangente il BiTDI è davvero perfetto.

volkswagen passat alltrack 2015 (39)
Il sistema multimediale è tra i più moderni e completi in circolazione

 

Per il resto la Alltrack si rivela eccezionale come ha saputo dimostrare la nuova Passat. Il livello di insonorizzazione dell’abitacolo è impeccabile e il comfort per i passeggeri raggiunge veramente livelli molto elevati. Gli unici appunti che ci sentiamo di sollevare - sono più imperfezioni che veri e propri difetti - riguardano la corona dello sterzo, fin troppo sottile per i nostri gusti, e le sospensioni. La maggiore altezza da terra infatti ha richiesto una taratura un po’ più rigida e alla lunga questo dettaglio si può far sentire. Niente di sconvolgente, sia chiaro, la Alltrack rimane estremamente comoda anche per chi sta dietro, ma bisogna mettere in conto che in qualche modo rimane un po’ più rigida della classica Variant.

Consumi

Il 2.0 BiTDI non ci ha sorpreso soltanto per una prontezza sconosciuta ai classici 2.0 diesel, ma anche per i consumi. Nel corso della nostra prova, dove non ci siamo risparmiati troppo con il pedale del gas (complici le favolose Autobahn tedesche), siamo riusciti a consumare mediamente 6,9 /100 km. Un risultato molto buono per un’auto così alta da terra, ma soprattutto dotata di cambio automatico, trazione integrale e un livello di potenza decisamente importante. Siamo certi poi che con uno stile di guida sempre accorto saremmo riusciti a ottenere qualcosa di ancora più strabiliante.

Il nuovo 2.0 BiTDI sorprende per una grinta in basso davvero brutale ed è silenziosissimo nei regimi di esercizio ottimali

Conclusioni

La nuova Alltrack porta in dote tutte le eccellenze della nuova Passat 8 unite ad uno stile più originale, ispirato al mondo offroad. Non è una vera fuoristrada naturalmente, ma grazie ad un’elettronica sofisticatissima e ad un’altezza da terra più generosa riesce a cavarsela là dove andrebbero in crisi le normali station. Purtroppo non abbiamo avuto modo di testarla in offroad, ma siamo certi che saprà sorprendere anche lontano dall'asfalto. Il nuovo 2.0 BiTDI sorprende per una grinta in basso davvero brutale ed è silenziosissimo nei regimi di esercizio ottimali. I consumi sanno essere contenuti considerati i valori di potenza in gioco, ma i prezzi non sono per tutti.

Pregi

- Materiali e qualità sono di livello eccezionale

- 2.0 TDI e BiTDI: con il DSG formano un'accoppiata vincente, silenziosi (quando si viaggia tranquilli) e poco assetati

- Non è una vera fuoristrada, ma grazie ad un'elettronica sofisticatissima si può permettere di non sfigurare in offroad

Difetti

- Corona dello sterzo: va a gusti, ma il diametro ci è sembrato un po' troppo piccolo

- 2.0 BiTDI: quando si sale con i giri si fa sentire e diventa un po' ruvido

- Sospensioni: la maggiore altezza da terra le ha rese un po' più rigide sulle sconnessioni

 

La nuova Volkswagen Passat Alltrack è perfetta per chi deve mettere occasionalmente le ruote in fuoristrada

volkswagen passat alltrack 2015 (7)

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Volkswagen Passat Variant
Maggiori info
Volkswagen
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 865 579   http://it.volkswagen.com