prova su strada

Nuova Volkswagen Passat

Prima della Classe
-

La nuova Passat Berlina e Variant realizzata da quel mago di Walter de Silva fa un netto balzo in avanti e si pone come valida alternativa nel segmento premium. Porta al debutto il fenomenale 2.0 TDI da 240 cv. Cresce anche il prezzo

Nuova Volkswagen Passat

Mission Possible. È quella della nuova Passat che da diversi anni è la Volkswagen più venduta nel mondo (lo scorso anno sono state vendute 1.100.000 vetture; 22.000.000 da quando esiste. Ogni due minuti viene venduta una Passat) e che ambisce a conquistare i clienti del segmento D premium, quelli che oggi comprano BMW, Mercedes-Benz e Audi. Per riuscirci la Casa di Wolsburg ha presentato a Parigi l’ottava generazione della Passat nelle versioni Berlina e Variant, entrambe disegnate dal milanese Walter de Silva (direttore del design del gruppo Volkswagen). A pochi giorni di distanza dalla presentazione siamo volati in Sardegna per provare le due vetture che hanno davvero tanti spunti di interesse.


Le Volkswagen Passat Berlina e Variant nascono da un’attenta analisi del mercato dell’auto, che negli ultimi anni ha visto crescere la diffusione dei marchi premium nel segmento D a scapito di quelli più generalisti. La nuova Passat ha quindi alzato l’asticella alle voci design, qualità, dotazioni e prestazioni per confermare la sua leadership soprattutto nella scelta da parte delle aziende. A loro è infatti dedicato l’allestimento Businessline, abbinato esclusivamente alle motorizzazioni TDI 1.6 (120 cv) e 2.0 (150 cv). La bontà della nuova Passat è già stata certificata – se così si può dire -  dalle società di noleggio a lungo termine che hanno esaminato l’auto e le hanno attribuito sette punti in più rispetto alla Passat vecchia e un punto più rispetto alla vettura Premium col valore residuo più alto. Questo giudizio dà alla Passat “8” un valore residuo maggiore, consentendo al contempo rate di leasing più basse.

Nuovi motori

I motivi di interesse non finiscono qui. La nuova Volkswagen Passat Berlina e Variant vanta anche motorizzazioni all’altezza delle ambizioni. Ci sono i nuovi motori a benzina 1.4 TSI da 125 e 150 cavalli con cambio manuale a 6 marce, i sempre ottimi 2.0 TDI da 150 e 190 cavalli (il primo con cambio manuale 6 marce o DSG 6 marce). Ma sul nostro mercato sarà un sicuro successo anche il nuovo 1.6 TDI da 120 cavalli (cambio manuale 6 marce o DSG 7 marce), mentre ai più esigenti è dedicato il nuovissimo 2.0 BiTDI da 240 cavalli. Di questo gioiello tecnologico vi parleremo tra poco.

nuova volkswagen passat 2015 (30)
Gli interni sono completamente nuovi e molto più tecnologici

 

Per la prima ci sarà anche la Passat con propulsione ibrida plugin (TSI 156 cavalli più il motore elettrico da 115 cavalli), si chiamerà GTE (come la Golf che abbiamo appena provato). Quattro gli allestimenti previsti: Trendline, Comfortline (con in più tra l’altro Front Assist e funzione City Emergency Brake, Park Pilot, cerchi in lega da 17”), Highline (in più ha Adaptive Cruise Control, sedili in alcantara, fari posteriori a LED) e la Businessline (in più rispetto alla Comfortline ha l’Adaptive Cruise Control, il navigatore satellitare e la predisposizione Bluetooth). Per la Passat Berlina i prezzi partono da 28.200 euro (Trendline 1.4 TSI 125 cv); la Passat Variant con lo stesso motore costa 29.400 euro.

 

La nuovissima 2.0 BiTDI DSG 4MOTION Highline ha un prezzo di 45.100 euro nella versione Berlina, di 46.100 euro in quella Variant. Si tratta di una quotazione alta, a ma a ben guardare i contenuti offerti da questa Passat sono davvero importanti. Il suo Turbodiesel TDI 4 cilindri a iniezione diretta è il più potente mai realizzato dalla Volkswagen; è biturbo, ha 240 cavalli e consuma solo 5,3 l/100 km (139 g/km di CO2). La Berlina tocca i 240 km/h, mentre la Variant  si ferma (per così dire…) a 238 km/h. Vista la coppia mostruosa di questo due litri (500 Nm), la Passat biturbo ha di serie la trazione integrale 4Motion, abbinata al nuovo cambio DSG a 7 marce.

La nuova Passat ha fatto un notevole balzo stilistico in avanti. Parola di De Silva

Design da berlina sportiva

Il maestro Walter de Silva ha ragione (vedi il nostro video) da vendere, quando afferma che la nuova Passat ha fatto un notevole balzo stilistico in avanti. Detto in parole semplici: oggi è un’auto più bella. La Variant è sempre piaciuta molto, e l’ottava generazione non è da meno. Oggi però anche la Berlina nasce con un’identità propria e con un posteriore molto più sportivo e dinamico in virtù della linea di demarcazione delle “spalle” dell’auto (che ricorda in modo abbastanza evidente la muscolosità delle recenti Audi). Inoltre c’è meno sbalzo davanti e dietro, un dettaglio essenziale che fa prendere due piccioni con una fava. Da un lato l’auto diventa immediatamente più sportiva nell’immagine, dall’altro cresce l’interasse e quindi l’abitabilità.

 

Walter De Silva parla del design della nuova Volkswagen Passat


La nuova Volkswagen Passat Berlina è infatti più corta di 2 mm (misura 476 cm), più bassa di 1,4 cm, eppure l’interasse cresce di 7,9 cm. Il risultato è un comfort interno degno di una limousine anche per cinque persone adulte. La Passat B8 (nome dato a questa generazione) è oggi più bassa e più larga. Anche il motore riceve un nuovo posizionamento che permette di abbassare il cofano motore e arretrare il parabrezza. Ci sono importanti novità anche nel frontale: la calandra del radiatore è più grande dei gruppi ottici, che ospitano fari alogeni o fari con tecnologia LED.

nuova volkswagen passat 2015 (31)
L'abitabilità è davvero ottima

 

Questi ultimi sono disponibili in due diverse varianti. La nuova Passat segna quindi una significativa inversione di tendenza: le dimensioni esterne diminuiscono (seppure di poco), mentre l’abilità di ingegneri e designer regala uno spazio interno persino maggiore. Inoltre il bagaglio è quello di sempre, che non ha pari nel segmento premium: la capacità della Variant è aumentata di 47 litri e raggiunge oggi 650 litri (abbattendo i sedili e caricando fino al tetto, la capacità arriva a 1.780 litri). La Berlina ha un grande vano da 586 litri (+21 rispetto a prima). Non bastassero queste migliorie, anche il peso della vettura diminuisce. Sono 85 i kg in meno.

Anteprime tecnologiche

La nuova Passat B8 si svela ai nostri occhi con dettagli tecnologici da ammiraglia tedesca. Non ci riferiamo tanto al Head Up Display (è la prima Volkswagen ad averlo), quanto allo spettacolare Active Info Display.  Si tratta della strumentazione digitale optional su tutte le versioni al posto di quella analogica con le classiche lancette. Il display misura 12,3 pollici e ospita i classici quadranti (tachimetro, contagiri, livello del carburante ecc.) che variano di dimensione a seconda delle altre informazioni richieste (ad esempio in modalità navigazione la mappa è più grande e i quadranti sono di dimensione inferiore). L’effetto grafico è affascinante e assolutamente in linea col nuovo profilo premium della Passat.

nuova volkswagen passat 2015 (16)
Rispetto al passato non è solo più elegante, ma anche più sportiva

 

Vi segnaliamo una primizia assoluta della Passat B8. Con il comando elettrico degli specchi (!) è oggi possibile guidare finalmente con semplicità il rimorchio durante la retromarcia. Si chiama Trailer Assist e la Volkswagen è la prima al mondo a offrire un sistema di assistenza che consente di effettuare le manovre con rimorchio. Il guidatore regola la direzione della vettura con rimorchio utilizzando la levetta di regolazione degli specchietti, che funziona come un vero joystick. La Passat riceve i comandi relativi allo sterzo inviati mediante tale levetta, mentre chi guida agisce solo sul freno. Quattro stili di guida. La nuova Passat offre quattro opzioni di guida(Eco, Sport, Normal, Individual) e, con il DCC presente di serie sulla biturbo da 240 cavalli, anche Comfort.

La nostra prova su strada

La nuova Volkswagen Passat Berlina e Variant è una vettura dalle dimensioni importanti, lo è sempre stata. Ma oggi ci stupisce con proporzioni nuove, mai viste prima sulla vettura di Wolfsburg. È più larga e più bassa, soprattutto la versione sedan mette in mostra muscoli sportivi sottolineati dalla gommatura generosissima e dagli sbalzi ridotti. Il look dinamico si sposa con interni che si fanno ammirare da quanto sono curati. Nulla è lasciato al caso, c’è una cura maniacale che riguarda sia la scelta dei materiali che gli abbinamenti cromatici. Le versioni Highline che abbiamo provato, in particolare, denotano una qualità che pone la Passat ai primi posti anche tra le rivali dal nome pesante (Audi, Mercedes-Benz e BMW). In questo la Volkswagen non ha lesinato gli sforzi per alzare il livello qualitativo, che è realmente eccezionale.

L’abitabilità è ottima, al pari della volumetria dei bagagliai che accontenterà anche le famiglie più numerose


L’abitabilità è ottima, al pari della volumetria dei bagagliai che accontenterà anche le famiglie più numerose. Stupisce lo spazio a disposizione dei posti dietro, che fa di Passat anche una valida auto di alta rappresentanza. Abbiamo apprezzato la leggibilità della classica strumentazione, ma ancora più positivo è il giudizio sul display digitale optional (prima d’ora lo avevamo apprezzato solo sulla Mercedes-Benz Classe S). Dà un ulteriore tocco di classe agli interni ed è molto chiaro da consultare.

nuova volkswagen passat 2015 (39)
Anche la berlina è diventata molto più accattivante

 

Il nostro test parte dalla motorizzazione 1.4 TSI da 150 cavalli.  Questo motore è dotato di un sistema di gestione attiva dei cilindri (ACT), che disattiva il secondo e il terzo cilindro quando non serve la massima potenza, con una sensibile riduzione dei consumi. La nuova Passat 1.4 TSI 150 cv consuma 4,9 l/100 km (Passat Variant  5,1 l/100 km).  Il sistema ACT è attivo tra 1.400 e 4.000 giri e a velocità inferiori a 130 km/h, mentre la potenza massima arriva  tra 5.000 e 6.000 giri. Di questo propulsore colpisce la grande pienezza dell’erogazione a ogni regime; la spinta convince anche ai bassi e permette un uso limitato dell’ottimo cambio manuale . Le prestazioni sono notevoli (220 km/h per la Berlina, 218 per la Variant), mentre i 100 orari si raggiungono in appena 8,4 secondi (8,6 la Variant). Il comportamento stradale è ottimo. Merito del nuovo telaio MQB e dello sterzo, preciso e assai comunicativo. Evidenziamo anche la grande insonorizzazione del motore 1.4 TSI, che non fa mai sentire la sua voce. Su tutte le versioni è promossa l’efficacia delle sospensioni anche dove la strada non è perfetta.

nuova volkswagen passat 2015 (8)
Il nuovo 2.0 TDI biturbo è un vero portento

 

Il motore 2.0 TDI 150 cavalli sarà uno dei più apprezzati sul nostro mercato. Ed è facile capire perché. A 1.750 giri il TDI fornisce già la coppia massima di 340 Nm. Le prestazioni ricalcano quelle appena descritte per la Passat 1.4 TSI (velocità massima di 220 km/h, da 0 a 100 in 8,7 secondi), mentre calano ulteriormente i consumi, che sono di soli 4,0 l/100 km  (106 g/km CO2). La Passat può essere equipaggiata con il cambio a doppia frizione (a 6 rapporti). Il nuovo TDI pone nuovi standard per quanto è silenzioso. Anche a motore freddo è assai difficile scorgere la timbrica del diesel; assenti anche le vibrazioni a ogni regime. Il TDI 150 cv lavora in perfetto accordo col cambio DSG e riesce a conciliare in modo perfetto la brillantezza di marcia con i consumi bassi (nel nostro test abbiamo misurato 5,8 l/100 km con uno stile non troppo attento all’economia di esercizio).

Il quattro cilindri biturbo ha un’erogazione di potenza semplicemente impressionante

 

A chi vuole il massimo in materia di prestazione, ma soprattutto di piacere di guida, è dedicata invece la nuova Passat 2.0 BiTDI da 240 cavalli. Quest’auto mostra quasi con arroganza di cosa sia oggi capace la Volkswagen e manda un messaggio diretto alle tre rivali premium tedesche: oggi le loro vetture del segmento D dovranno misurarsi con un concorrente molto, molto temibile.

nuova volkswagen passat 2015 (27)
All'anteriore si fanno notare affascinanti fari full led

 

 Il quattro cilindri biturbo ha un’erogazione di potenza semplicemente impressionante. Il bello è che questa si sposa con una rotondità e una fluidità che fino a oggi avevamo provato solo al volante di auto con almeno sei cilindri. Il silenzio a bordo è sovrano fino a circa 3.000 giri, oltre i quali compare una rombosità piena e cupa che accompagna una crescita di giri e di velocità degna di un’auto sportiva. La trazione 4MOTION è una scelta obbligata per dare motricità a tanto ben di Dio e lavora in perfetta sincronia con il cambio DSG a 7 marce. Gli innesti sono immediati sia in automatico che in manuale, grazie ai due paddle dietro al volante.


I consumi risultano spesso superiori al dato dichiarato (7 l/100 km contro i 5,3 dichiarati), ma con la Passat 240 cavalli è impossibile non farsi prendere la mano e affondare l’acceleratore. Lei va da 0 a 100 in soli 6,1 secondi con una progressione che inchioda al sedile e che prima d’ora non si era mai vista su una vettura con motore due litri diesel. Ma questo è solo uno dei primati della nuova Volkswagen Passat. L’ottava generazione vuole creare scompiglio nel ricco mercato delle auto premium e nel corso della nostra prova ha dimostrato di possedere argomenti molto convincenti. In più la Passat ha quel certo understatment che ha conquistato negli anni generazioni di automobilisti.

Pregi

Qualità complessiva eccellente

Motore 2.0 BiTDI 240 cv
Abitabilità

Difetti

Prezzi leggermente aumentati

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Volkswagen Passat Variant
Altri su Volkswagen Passat

Nuovo: Volkswagen Passat Variant

Vedi tutti

Nuovo: Volkswagen Passat

Vedi tutti

Usato: Volkswagen Passat Variant

Vedi tutti

Usato: Volkswagen Passat

Vedi tutti
Maggiori info
Volkswagen
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 865 579   http://it.volkswagen.com
Volkswagen
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 865 579   http://it.volkswagen.com