Rally 1000 Miglia. Crugnola-Ometto, Citroen, Senza Storia

Rally 1000 Miglia. Crugnola-Ometto, Citroen, Senza Storia
Pubblicità
Piero Batini
  • di Piero Batini
Dopo il bel Roma da brividi, il CIAR rientra nei ranghi con un 1000 Miglia scontato. Vince e dilaga l’Equipaggio Citroen, che ora è lontano anche nella generale del Campionato. Sul podio Albertini-Fappani e Basso-Granai
  • Piero Batini
  • di Piero Batini
27 agosto 2022

Montichiari, Brescia, 27 Agosto. Finisce Agosto e va verso la fine anche la stagione 2022 del Campionato Italiano Rally, detto quest’anno Assoluto e Sparco per chiarirne meglio la caratura (sulla carta dei titoli più che nelle strade) e in segno di ringraziamento per uno Sponsor importante, che viene da chiedersi se sarà contento. Non c’è storia, non troppa. Di fatto non appena uno si organizza un minimo il gioco è fatto. È quel che succede a Andrea Crugnola, inserito nel sistema garantista FPF dei Fabbri padre e figlio, e meccanici D.O.C., a bordo quindi di una macchina molto a punto, la Citroen C3 che già aveva rappresentato ufficialmente la filiale italiana, e in buona sintonia con il navigatore Pietro Elia Ometto. Bravi tutti, ed ecco che arriva la terza vittoria stagionale, dopo quelle de Il Ciocco e del Rally di Alba, all’evocativo Rally 100 Miglia.

Diciamo, di conseguenza e facilmente, che il “Sistema Crugnola” anche in questa occasione non ha avuto avversari reali, nemmeno nei capricci del meteo che, estremamente variabile, a un certo punto rivelatosi chiave, si è schierato spudoratamente a lato del migliore, creando quel point of no return che ha fatto definitivamente la differenza. Bel Rally, belle Speciali, ma poca storia.

Non c’è stata storia e non ci sono, ahimè, avversari. Quest’anno un giorno si è visto in forma Fabio Andolfi, un paio di volte Damiano De Tommaso, le vittorie di Targa e Roma sono pezzi d’autore, ma una volta che i “vecchi”, leggi Giandomenico Basso, non trovano la quadra la stagione, anche dal punto di vista emotivo, ristagna. Non c’è ricambio. Chissà che al gotha della federazione non venga in mente di raddoppiare il già buffo coefficiente 1,5 dell’ultima di stagione, il bel Due Valli veronese, per ravvivare almeno il finale e chiudere le saracinesche del 2022 come fossero un sipario.

Crugnola ha vinto sei delle nove Speciali in programma, lasciandone due delle restanti ad Andrea Nucita, con Rudy Pollet su una Fabia Rally2 Evo, e quella dell’epilogo al ritorno di “Giando” Basso, ufficiale Hyundai con Lorenzo Granai. In testa dalla prima all’ultima, Crugnola ha fatto definitivamente la differenza nella quinta Speciale, la lunga Pertiche (una delle più lunghe del Campionato, 26 chilometri), quando in collaborazione stretta con il Dosatore della Pioggia ha scelto bene le gomme, rifilato mezzo minuto a De Tommaso e Albertini e salutato la compagnia per muovere direttamente verso il podio.

Dopo il brillante, e complesso, Roma Capitale, il 45° Rally 1000 Miglia si chiude così, con il podio composto da Crugnola-Ometto, Citroen, Albertini-Fappani, Skoda, Basso-Granai, idem, i due scalini inferiori molto più in basso rispetto alla consuetudine. In questo modo Crugnola sale a oltre 124 punti nella graduatoria provvisoria ed ecco che, essendo De Tommaso a 99, indietro ma pur sempre teoricamente in gioco, il 2 Valli da uno e mezzo si rende necessario e si dirà che siamo nella prospettiva di un finale tirato, combattuto ed eccitante…

Sarà, intanto il ben più interessante Trofeo Toyota Yaris GR Rally Cup è per l’ultima volta insieme al CIARS (S sta per Sparco) per poi proseguire per altre strade il cammino della sua seconda stagione. In questa occasione a vincere con le strabilianti Yaris Plus sono Riccardo Canzian e Andrea Prizzon, davanti agli Equipaggi Manninen-Sillanpaa e Paperini-Fruini.

© Immagini – ACI Sport – Bettiol – OSE – Hyundai Motorsport - Sparco

45° Rally 1000 Miglia. Classifica Finale Assoluta:

1. CRUGNOLA-OMETTO (Citroen C3 Rally2) in 1:27'55.9; 2. ALBERTINI-FAPPANI (Skoda Fabia Evo) a 47.5; 3. BASSO-GRANAI (Hyundai I20N) a 50.9; 4. NUCITA-POLLET (Skoda Fabia Evo) a 1'21.7; 5. ANDOLFI-FENOLI (Skoda Fabia) a 1'32.7; 6. DE TOMMASO-BIZZOCCHI (Skoda Fabia) a 2'50.2; 7. PERICO-TURATI (Skoda Fabia Evo) a 3'14.4; 8. BOTTARELLI-PASINI (Skoda Fabia R5) a 3'37.4; 9. SCATTOLON-BERNACCHINI (Skoda Fabia R5 Evo 2) a 3'59.1; 10. MICHELINI-PERNA (Volkswagen Polo) a 4'20.6…

Il Calendario del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco 2022

3-5 Marzo, Rally Il Ciocco e Valle del Serchio

7-10 Aprile, Rallye Sanremo

5-8 Maggio, Targa Florio

23-26 giugno, Rally Alba

21-24 luglio, Rally di Roma Capitale

25-28 Agosto, Rally 1000 Miglia

6-8 Ottobre, Rally 2 Valli

Ultime da Campionato Italiano Rally

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...