Anticipazioni

Porsche 918 Spyder: confermata la livrea Martini Racing

-

La futura Porsche 918 Spyder sarà proposta anche nella caratteristica livrea Martini Racing, grazie ad un nuovo accordo di collaborazione siglato tra la Casa tedesca e la Bacardi & Company Limited

Porsche 918 Spyder: confermata la livrea Martini Racing

La Casa di Zuffenhausen ha divulgato ulteriori dettagli in merito alla Porsche 918 Spyder, supercar ibrida che presenta una serie di soluzioni tecnologiche all’avanguardia e che curiosamente è già entrata a far parte del nostro listino, sebbene sia ancora in fase prototipale.

Attualmente lo sviluppo della supercar è in fase molto avanzata, tanto che il debutto ufficiale si attende in occasione del prossimo Salone di Ginevra, in programma a marzo. Come per tutte le vetture Porsche, anche per il collaudo della 918 Spyder, i 20,8 km di curve e passaggi selettivi che costituiscono la Nordschleife del Nürburgring rappresentano una fase fondamentale del programma di prove.


La Casa ha esplicitamente dichiarato inoltre che uno degli obiettivi di sviluppo di questa innovativa vettura con trazione ibrida plug-in consiste nell’ottenere un tempo sul giro al ‘Ring inferiore a 7 minuti e 22 secondi. Come sappiamo, gli ultimi prototipi avvistati durante le fasi di test presentavano la leggendaria livrea Martini Racing, evocando le vittoriose Porsche da competizione, in particolare quelle degli Anni ‘70. Già dal 1973 al 1978 infatti, Martini è partner ufficiale del team Porsche.

Durante questo periodo, le cosiddette vetture Porsche Martini hanno ottenuto ottimi risultati durante alcune delle più importanti competizioni, a partire dalla vittoria assoluta alla Targa Florio del 1973, passando per la conquista del Campionato Mondiale Sport del 1976 e le vittorie assolute alla 24 ore di Le Mans nel 1976 e 1977.

Già 1971, una Porsche 917, con il supporto di Martini, si aggiudica la gara su lunga distanza di Le Mans. A prescindere che si trattasse della Porsche 908, 917, 935 e 936 o delle diverse versioni della 911 RS e RSR, tutte queste vetture erano accomunate dall’inconfondibile design Martini Racing in svariate espressioni, che è rimasto tutt’ora nel cuore degli appassionati.


La vera notizia è però che il design Martini Racing sarà a disposizione in esclusiva per la 918 Spyder di serie, grazie ad un nuovo accordo di collaborazione siglato tra la Casa tedesca e la Bacardi & Company Limited. Ricordiamo che la 918 Spyder viene equipaggiata un motore termico V8 da 4.6 litri abbinato a due propulsori elettrici collocati uno sull’asse anteriore e l’altro su quello posteriore. I tre motori erogano una potenza complessiva di 770 CV, mentre i consumi dichiarati nel NEDC (Nuovo ciclo di guida europeo) si attestano presumibilmente intorno a 3 l/100 Km, a fronte di emissioni di CO2 pari a circa 70 g/Km.

Uno dei tratti peculiari di questa vettura è rappresentato dall’aerodinamica variabile, oltre che dall’assale posteriore sterzante adattivo e dal particolare impianto di scarico con terminali alti (“Top Pipes”).

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Porsche 918
Maggiori info
Porsche