2a tappa

Un giro per la vita 2012: da Chioggia a Rimini

-

Un paesaggio meno fantasioso rispetto a quello che ci ha accompagnato da Trieste a Chioggia ha fatto da cornice al nostro viaggio "lungo mare" che ci ha portato a Rimini, tra Fellini e burlesque...

Un giro per la vita 2012: da Chioggia a Rimini

Rimini - Sicuramente non è una giornata di sole quella che ci attende alla partenza anzi, un bel cielo grigio e piatto rende piuttosto monocromi i colori di una zona già di per se non particolarmente fantasioso da un punto di vista paesaggistico. La prima sosta sarà un autolavaggio per dare un po’ più di tono almeno alle tinte dei nostri mezzi.



Visualizzazione ingrandita della mappa


Ci muoviamo naturalmente verso sud, in direzione Porto Tolle, per raggiungere una delle foci del Po, il più grande fiume italiano che si dissolve nell’Adriatico. Le foci del Po sono un’area piuttosto ampia, caratterizzata da foreste di pini e zone paludose. All’interno del parco del Delta del Po, si possono ammirare oltre 300 specie di uccelli, una delle più importanti riserve naturalistiche di tutta Europa. Unica nota stonata è la centrale elettrica Enel di Porto Tolle, al centro delle discussioni per la conversione a carbone che, secondo gli ambientalisti di WWF e Greenpeace, era incompatibile con la tutela dell’ambiente. Una volta tanto il Consiglio di Stato ha bloccato una manovra che legittima una delle aeree più eco-green del nostro paese. 

un giro per la vita 2012 chioggia rimini (12)
In queste zone i benzinai sono merce rara. L'abbiamo scoperto a spese della Duke...

Distributori: merce rara

La Panamera intanto scivola via senza troppo rumore fra le stradine che sovrastano gli argini del Po, mentre sulla Duke un benzinaio chiuso ci ha lasciato a piedi senza preavviso. Nell’area di Porto Barricata i distributori di carburante devono essere merce rara e impieghiamo una buona mezz’ora a trovarne uno piuttosto malandato che potesse riempirci un paio di bottiglie prese in prestito in un ristorante.

Panamera: ibrida di carattere

Un piccolo inconveniente che ci ha permesso però di scoprire la doppia anima della Panamera Hybrid che se da una lato è una vettura elegante e silenziosa che fa del piacere di guida la sua dote migliore, dall’altro, quando c’è la necessità di scattare e correre, non si tira certo indietro.
 
Gli oltre 300 cavalli si sentono eccome nonostante la stazza, ed il lieve sibilo del motore elettrico si trasforma in un attimo in una spinta decisa e poderosa. Il traction control fa sempre il suo dovere, anche se per chi ama il divertimento puro esiste sempre quel famoso pulsantino… 

Comacchio: la "piccola Venezia"

Nel primo pomeriggio riprendiamo la marcia in direzione Comacchio, simpatico paesello conosciuto anche come la piccola Venezia e che, dopo il recente intervento di Beppe Grillo, potrebbe aver messo in luce un problema legato ad una discarica abusiva di materiali. Spiagge di sabbia finissima sono un’attrattiva dei Lidi di Comacchio mentre un paesaggio lagunare di 11.000 ettari, che ospita migliaia di uccelli acquatici, è il cuore pulsante delle sue valli.
un giro per la vita 2012 chioggia rimini
Il cinema Fulgor tanto caro a Fellini

Fellini: tra museo e Cinema Fulgor

Poco più di 90 chilometri ci separano da Rimini, una città che personalmente trovo priva di una vera anima, a prescindere dalla sua vivace stagionalità. Se la burocrazia italiana non fosse così macchinosa il museo dedicato a Fellini sarebbe già aperto da tempo ed il cinema Fulgor, tanto caro al maestro per averci trascorso gli anni giovanili, avrebbe già in esposizione i suoi capolavori gestiti dalla Fondazione.
 
“La solita italianata” esclama un signore ben vestito, sulla quarantina, mentre ci passiamo davanti. Giusto il tempo di filmare un tramonto sul porto e decidiamo di proseguire un poco più a sud, per cercare di dare un ritmo maggiore al nostro viaggio di terra che naturalmente ha ritmi ben diversi da quello di mare compiuto dallo Sly 42

Dormiamo a Senigallia

Il punto di attracco della sera sarà Senigallia, una cittadina delle Marche che è anche una delle principali località turistiche di questa regione, grazie anche alla famosa spiaggia detta “di velluto” e alla qualità del suo mare che dal 1997 ottiene ininterrottamente la bandiera blu. Curioso sapere che la zona di Senigallia è anche il punto di confine fra i dialetti gallo-italici e quelli italiani mediani. E noi, giusto per arricchirsi un po’ di quel sapere che non guasta mai, decidiamo di passare la serata a Le Boudoir, un caffè letterario così animato di persone che dobbiamo attendere alle 23.00 una buona mezz’ora prima di sederci per la cena. In mezzo a centinai di libri e luci soffuse, una serata di burlesque rende l’atmosfera ancora più piacevole. 
un giro per la vita 2012 chioggia rimini (2)
Panamera S Hybrid ha viaggiato per più di quattro ore (su nove di viaggio) ad Emissioni Zero, con punte del 79%

Più 40% del tempo ad Emissioni Zero

E alle 1.30 di notte, a conclusione della nostra tappa di 415 chilometri, altrettanto piacevoli sono stati i dati rilevati dal computer di bordo della nostra Panamera S Hybrid: abbiamo viaggiato per poco meno della metà del tempo ad Emissioni Zero.
 
La Duke, anche lei rispettosa dell’ambiente pur non avendo un motore elettrico (cosa su cui KTM lavora da alcuni anni e che in questa tappa avremmo apprezzato per arrivare al benzinaio successivo!), ha percorso mediamente i 21,5 chilometri con un litro di benzina
  • albyTT , Rimini (RN)

    X bracali

    L'anima rimini ce l'ha eccome ; prima di emettere sentenze a vanvera ci provi a vivere o venire in vacanza.......sveglia!!!!!
Inserisci il tuo commento
Altri su Porsche Panamera
Modelli top Porsche
Maggiori info
Porsche