novità

BMW M4 GTS: più acqua, più cavalli

-

E' la prima vettura stradale a sfruttare la soluzione tecnica dell'iniezione di acqua che migliora il rendimento. Con 500 CV ed un peso ridotto al minimo accelera da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi

BMW M4 GTS: più acqua, più cavalli

Sono passati 30 anni dalla prima BMW M3. Correva l'anno 1986 e ancora nessuno sapeva che le versioni sportivissime delle BMW sarebbero diventate un filone di grande successo. L'anniversario delle “M” è l'occasione propizia per la Casa dell'Elica per presentare la nuova BMW M4 GTS, un’edizione limitata a 700 esemplari della coupé bavarese che ne esalta ancora di più le prestazioni grazie... all'acqua. 

Metti l'acqua nel motore 

La M4 GTS è infatti la prima vettura stradale di BMW a sfruttare l'iniezione di acqua, una soluzione tecnica già adottata sulla M4 GTS safety car della MotoGP che è ottimamente spiegata in dettaglio in questo articolo di Massimo Clarke. Grazie all'acqua iniettata negli iniettori, si abbassa la temperatura nella camera di combustione e dunque possono essere utilizzati rapporti di compressione più spinti, migliorando il rendimento. Tant'è vero che il turbo sei cilindri in linea dalla cilindrata di 3.000 cc della BMW M3/M4 che nella versione standard eroga 431 CV, sale a 500 CV e guadagna 50 Nm di coppia massima (600 Nm). Il tempo sullo 0-100 km/h che cala da 4,1 a 3,8 secondi e una velocità massima di 305 km/h (limitata elettronicamente), non sono però solo merito del propulsore. 

Via i chili di troppo

La BMW M4 GTS ha subito infatti una riduzione del peso fino a 1.585 kg grazie all'adozione di numerosi accorgimenti: nell’abitacolo i sedili sono in carbonio, la consolle centrale, il rivestimento della zona del divanetto posteriore, assente, con paratia che separa il bagagliaio, i pannelli interni delle porte e delle sezioni laterali sono stati alleggeriti utilizzando materiali compositi. Come sulle auto da corsa, i nastri hanno sostituito le maniglie. 

 

Non solo: l’impianto di scarico è dotato di un terminale in titanio che permette di risparmiare il 20% di peso rispetto alla costruzione tradizionale e la carrozzeria è stata alleggerita con il cofano motore disegnato ex novo, il tetto e lo splitter anteriore regolabile sono realizzati in composito di fibra di carbonio. 

 

 

La BMW M4 GTS. #spettacolo#7e28alRing

Posted by AutoMoto.it on Mercoledì 7 ottobre 2015

 

Una maggiore deportanza è stata inoltre ottenuta attraverso l’alettone posteriore regolabile e il diffusore inserito sotto il paraurti posteriore, realizzato anch’esso in carbonio. Anche i cerchi in lega M specifici sono più leggeri: sono fucinati e lucidati tramite tornitura e montano degli pneumatici realizzati appositamente per la BMW M4 GTS del tipo Michelin Pilot Sport Cup 2, quelli anteriori dalla misura 265/35 R19 e quelli posteriori 285/30 R20. 

Corsaiola ma tecnologica

La BMW M4 GTS è la prima automobile di serie a essere dotata in esclusiva delle innovative luci posteriori in tecnologia OLED. L’assetto M con settaggio specifico per la BMW M4 GTS è regolabile a 3 livelli ed è configurabile secondo le preferenze personali, dunque adattabile alle particolarità dei differenti circuiti. 

 

Per l'impiego in pista è disponibile in optional il pacchetto Clubsport che comprende un roll-bar dietro i sedili anteriori in acid orange, cinture a sei punti adatte alle corse e un estintore. 

  • Katana05, Novellara (RE)

    Non c'è pezzo di quest'auto che non trovi ridicolo. Quasi 16 quintali sarebbero pochi? E quell'appendiabiti sul cofano cos'è? Sono tornati di moda gli anni '80 in Baviera? Il serbatoio dell'acqua si può riempire dal rubinetto o bisogna comprare l'acqua distillata dal ferramenta?
Inserisci il tuo commento
Altri su BMW Serie 4
Maggiori info
BMW