Formula E

Formula E, ePrix di Ad Diriyah: Alexander Sims (BMW) ancora in pole

-

Il britannico del team BMW i Andretti Motorsport conquista il miglior tempo nella Superpole, dopo aver ottenuto il 4° crono al termine della qualifica a gruppi. Al suo fianco in Gara2 ci sarà Buemi su Nissan. Terzo Di Grassi con Audi. Settimo Bird, vincitore di Gara1, solo 11esimo il campione in carica Vergne. Massa 16esimo

Formula E, ePrix di Ad Diriyah: Alexander Sims (BMW) ancora in pole

Sarà ancora Alexander Sims a partire davanti a tutti nell'ePrix di Ad Diriyah. Il britannico del BMW i Andretti Motorsport ha conquistato la pole position della Race2, che scatterà oggi alle ore 13:00 italiane.

Al suo fianco ci sarà la Nissan E.Dams di Sébastien Buemi, staccato di 2 decimi. Lo svizzero ha effettuato una buona qualifica dopo la deludente prestazione di ieri. Il suo giro è stato spettacolare, più volte vicino a toccare le barriere.

Terzo Lucas Di Grassi a 3 decimi dal poleman, al volante dell'Audi Sport Abt Schaeffler.

Il toboga saudita ha impegnato i piloti in una serie di sovrasterzi, dovuti allo sporco fuori dalla traiettoria ideale più che all'eccessiva potenza. Ne sa qualcosa Antonio Félix Da Costa: primo nelle qualifiche e quindi ultimo a scendere in pista durante la Superpole, il portoghese ha sprecato l'occasione di battere tutti proprio per una perdita di controllo in uscita di curva. Il pilota della DS Techeetah ha controllato come un rallysta la vettura, ma ha dovuto abortire il giro veloce, classificandosi sesto.

Pole quindi per Sims e per la BMW, la seconda consecutiva dopo quella di ieri mattina.

Dopo la coppia Buemi-Di Grassi, quarto posto per Mitch Evans, seguito da Jérome D'Ambrosio. Il belga è stato fortunato durante la qualifica, quando è riuscito a chiudere il giro veloce nonostante l'urto contro il muro dell'ultima curva.

Sam Bird,  Envision Virgin Racing
Sam Bird, Envision Virgin Racing

 

Solo settimo Sam Bird, il vincitore del primo ePrix della stagione 2019-2020 disputato ieri pomeriggio.

Ottavo tempo per Edoardo Mortara, con la Rokit Venturi Racing. I primi otto in griglia guidano 8 vetture diverse, segno del grande equilibrio che regna in pista. E tra queste non ci sono né Porsche né Mercedes.

André Lotterer con la TAG Heuer Porsche è decimo, alle spalle di Maximilian Gunther con l'altra BMW. Stoffel Vandoorne con la Mercedes-Benz EQ è 12esimo, dietro la DS Techeetah del campione 2018-2019 Jean-Eric Vergne, vittima di una rovinosa 'spiattellata' che gli ha fatto perdere tempo prezioso.

Seguono Robin Frijns, Pascal Wehrlein, Daniel Abt e Felipe Massa, 16esimo. Prova negativa anche per un altro fresco ex Formula 1, Brendon Hartley: 20esimo. Chiude la classifica il giovane Nyck De Vries, 24esimo con la seconda Mercedes-Benz EQ. 

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento