Mobilità & Sicurezza

Green pass: no su autobus e metro

-

Il ministro Giovannini contrario all'ipotesi di obbligo per il trasporto pubblico locale

Green pass: no su autobus e metro

In occasione della presentazione alle commissioni di Camera e Senato del documento riguardante la riforma del trasporto pubblico locale, il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha confermato la sua opposizione all'obbligo del green pass su autobus e metropolitane: «Sul piano organizzativo la certificazione verde non sarebbe gestibile, di questo ne abbiamo discusso con le Regioni nei mesi scorsi: al momento, si stanno studiando una serie di strumenti, perché non esiste un unico strumento risolutivo». 

Le opzioni alternative all'obbligo riguardano il potenziamento dei servizi, l'aumento dei controlli prima di salire sui mezzi per ridurre l’affollamento , un diverso frazionamento degli orari. 

Giovannini ha anche prospettato imminenti novità relative ai monopattini: il Mims, infatti, ha proposto di inserire la regolamentazione sul loro impiego nel corso della conversione in Parlamento del decreto legge sulle infrastrutture e la mobilità, che presto inizierà il suo iter alle Camere.

«Il pacchetto di interventi allo studio - si legge nella nota del ministero - ha un duplice obiettivo: garantire la sicurezza sulle strade e migliorare il decoro urbano evitando la sosta selvaggia dei monopattini».

Tra i possibili provvedimenti, un nuovo limite di velocità per questi veicoli, l'inserimento dell'obbligo del casco e la migliorata dotazione tecnica, che dovrebbe comprendere un impianto luci più efficiente e indicatori di direzione.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento