interviste

Lamborghini Blancpain Super Trofeo 2013: la parola ai protagonisti

-

L’asfalto dell’Autodromo di Monza ha nel corso di questo weekend ospitato le prime due gare della stagione 2013 del Lamborghini Blancpain Super Trofeo. Ecco come lo hanno vissuto i protagonisti

Lamborghini Blancpain Super Trofeo 2013: la parola ai protagonisti

L’asfalto dell’Autodromo Nazionale di Monza ha nel corso di questo weekend ospitato le prime due gare della stagione 2013 del Lamborghini Blancpain Super Trofeo, che ha preso il via con 22 vetture, forte di nuovi team e piloti e di una inedita Lamborghini Gallardo in versione da corsa. Un mix questo che ha dato vita a due gare dall’elevato contenuto spettacolare e che sono state rispettivamente conquistate da Leimer e da Amici. Ecco le parole dei protagonisti al termine dell’appuntamento brianzolo.

 

Cédric Leimer, Autovitesse Garage R. Affolter, Vincitore (Gara 1) & P2 (Gara 2). Cosa ci puoi dire di questo weekend di gara?
«È stato un weekend fantastico e un ottimo modo di inizare il campionato, con una vittoria nella prima gara e un secondo posto in Gara 2. Nella corsa del mattino sono partito molto bene e sono riuscito a risalire dal quinto al secondo posto prima della sosta, ma il distacco dal leader della corsa era importante. Fortunatamente la Safety-Car mi ha permesso di cancellare il distacco tra me e De Nora, e a quel punto visto che la macchina migliorava giro dopo giro ho pensato solo a mettergli pressione, riuscendo poi a passare all'ultimo giro».

«In Gara 2 sono partito bene dalla pole, ma Zaugg era davvero troppo veloce e non solo mi ha passato, ma è riuscito anche a prendere un buon vantaggio. Quando lui si è ritirato abbiamo avuto un ottimo pit-stop, e ho pensato che una seconda vittoria fosse vicina. Amici, però, ha rimontato alla velocità della luce, e anche se sono riuscito a tenerlo dietro fino all'ultimo giro con una bella battaglia, alla

fine mi ha passato all'ultima curva. La seconda posizione è comunque ottima, e i risultati di oggi ci danno una leadership solida in campionato».

È stato un weekend fantastico e un ottimo modo di inizare il campionato, con una vittoria nella prima gara e un secondo posto in Gara 2. Nella corsa del mattino sono partito molto bene e sono riuscito a risalire dal quinto al secondo posto prima della sosta, ma il distacco dal leader della corsa era importante


Andrea Amici, Autocarrozzeria Imperiale S.R.L., N.C. (Gara 1) & Vincitore (Gara 2). Un bel successo in Gara 2, peccato per Gara 1. Come hai affrontato la seconda manche?
«Visto che mi sono dovuto ritirare nella prima gara ero molto concentrato per Gara 2, e abbiamo davvero fatto un lavoro incredibile. La gara è stata una battaglia durissima visto che partendo dalla 16esima posizione ero costretto a rincorrere. Sono partito bene e solo nel primo giro ho messo a segno cinque sorpassi. Ho continuato a spingere perché avevamo deciso di partire con un assetto che sapevamo avrebbe dato il meglio nella prima fase della gara, quindi dovevamo rimontare in fretta».

 

«Sono risalito fino al 5° posto prima della sosta obbligatoria e dopo un pit-stop perfetto mi sono portato in fretta alle spalle di Leimer. Ho provato a mettergli pressione e a un certo punto ho pensato che non ce l'avrei fatta, ma alla Parabolica sono riuscito ad affiancarlo all'esterno e a passarlo proprio sotto la bandiera a scacchi. Sono felicissimo del risultato, che non sarebbe stato possibile senza il grande lavoro del team Autocarrozzeria Imperiale».

Laurent Jenny, Autovitesse Garage R. Affolter, P3 (Gara 1) & P3 (Gara 2). Un bel risultato oggi, come ti sembrava la vettura?
«Non potrei essere più felice. Abbiamo avuto due gare perfette oggi, entrambe concluse in testa alla Classe Amateur. La macchina era perfettamente bilanciata e agile in entrambe le corse e io sono riuscito ad adattare il mio stile di guida alle circostanze, rimanendo concentrato fino alla fine».
 

Questo è il mio miglior risultato in tre stagioni di Super Trofeo, ed è stato possibile grazie a un lavoro impeccabile del team. Voglio
ringraziare la Autovitesse Garage R. Affolter e Cédric Leimer e fare i complimenti a Lamborghini perché la nuova Gallardo LP 570-4 è una macchina fantastica

«Questo è il mio miglior risultato in tre stagioni di Super Trofeo, ed è stato possibile grazie a un lavoro impeccabile del team. Voglio quindi ringraziare la Autovitesse Garage R. Affolter e Cédric Leimer, che non solo è il mio miglior amico ma anche il miglior maestro che un pilota possa avere. Voglio anche fare i complimenti a Lamborghini perché la nuova Gallardo LP 570-4 è una macchina fantastica».

Andrea Mamé, Bonaldi Motorsport, P6 (Gara 1) & P4 (Gara 2). Hai avuto un brutto incidente sabato, come hai affrontato la corsa dopo questa esperienza?
«Dopo l'impressionante incidente di ieri per me era importante centrare due belle gare oggi. Credo che stanotte mi sentirò ancora un po' intontito ma sono ancora favorevolmente impressionato dalla sicurezza della vettura, che mi ha protetto alla perfezione da un impatto a circa 180 km/h. In ogni caso, oggi mi sentivo perfettamente in grado di correre e abbiamo colto buoni risultati in entrambe le gare. Abbiamo lottato per il podio in Gara 1 ma negli ultimi due giri la centralina è entrata in protezione e abbiamo finito sesti, per poi chiudere quarti in Gara 2. Considerando quello che è successo nel weekend possiamo sentirci soddisfatti».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Lamborghini Gallardo Coupé
Modelli top Lamborghini
Maggiori info
Lamborghini