novità

Porsche Boxster 718, ecco il restyling con il nuovo quattro cilindri boxer

-

La Porsche Boxster restyling si rifà il trucco e soprattutto porta al debutto il tanto atteso quattro cilindri boxer sovralimentato

Porsche Boxster 718, ecco il restyling con il nuovo quattro cilindri boxer

La tanto annunciata sportiva Porsche a quattro cilindri è una realtà. La Casa di Zuffenhausen ha finalmente svelato la Boxster 718, il modello che porta al debutto il nuovissimo quattro cilindri boxer turbo. Il nuovo motore arriva a metà del ciclo di vita dell’attuale Boxster, che quindi coglie l’occasione per rifarsi il trucco, aggiornandosi nell’estetica e nei contenuti tecnologici. 

Il restyling

Il frontale ora è più aggressivo, grazie a prese d’aria più generose e nervature più nette. E poi ci sono i nuovi fari bi-xeno con le immancabili luci diurne a led a quattro punti, vero segno di riconoscimento di tutti i più recenti modelli Porsche. La fiancata sfoggia minigonne riviste e prese d’aria più grandi, oltre a nuove maniglie porta, un po’ come avvenuto per il restyling della 911 Carrera. Al posteriore compaiono nuovi gruppi ottici a led, che non vengono più attraversati dall’alettone come sul precedente modello.

Gli interni sono tutto sommato rimasti fedeli all’impostazione originale. Non mancano però novità di rilievo come la rinnovata plancia con bocchette di ventilazione circolari. Anche su Bobster restyling arriva il nuovo volante a tre razze in stile 918 Spyder, con il caratteristico selettore circolare delle modalità di guida. Al centro poi spicca il nuovo sistema multimediale Porsche Communication Management.

I rinnovati interni
I rinnovati interni

I nuovi flat-four turbo

Ma veniamo al sodo. Il modello di ingresso della gamma, la Boxster, ora viene equipaggiata con un nuovo quattro cilindri boxer da 2.0 litri. La cilindrata fa pensare ad un motore direttamente derivato dal nuovo 3.0 turbo flat-six della rinnovata Carrera 911 II, a cui sono stati “asportati” però due cilindri. Il nuovo boxer è comunque in grado di erogare 300 CV e 380 Nm di coppia, disponibili in maniera costante tra 1.950 e 4.500 giri/min. Nonostante la cubatura ridotta e la “perdita” di due cilindri, il nuovo motore è in grado di erogare 35 CV e 100 Nm in più rispetto al suo predecessore a sei cilindri.

Rimane naturalmente a listino però la variante più spinta Boxster S 718. In questo la cilindrata del flat-four è stata portata a 2.5 litri e la potenza sale di conseguenza a 350 CV, con la coppia che schizza a 420 Nm, subito disponibili a 1.950 giri/min fino a 4.500. Questo significa che la nuova Boxster S offre 35 CV e 60 Nm in più rispetto alla vecchia. Entrambi i motori sono sovralimentati per mezzo di un turbo a geometria variabile. Questa tecnologia, unita alla minore cilindrata ha permesso di migliorare l’efficenza, secondo Porsche, del 13%. 

Si rinnova anche il posteriore
Si rinnova anche il posteriore

Prestazioni migliorate

Tutto questo però non è andato a scapito delle prestazioni, anzi. I modelli Boxster equipaggiati con il cambio a doppia frizione PDK e pacchetto opzionale Sport Chrono sono in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi (0,8 secondi più veloce rispetto al passato). La Boxster S con il medesimo equipaggiamento invece impiega 4,2 secondi per raggiungere i 100 km/h (0,6 più veloce di prima). Per Boxster la velocità massima è di 275 km/h, mentre con la S si possono toccare i 285 km/h.

La nuova sportiva a quattro cilindri arriverà sui mercati europei a partire dal prossimo 30 aprile. I prezzi in Germania partiranno da 53,646 euro per la Boxster e da 66.141 per la Boxster S. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Porsche Boxster
Maggiori info
Porsche