intervista

Stig Blomqvist: «Un tempo i piloti erano amici oltre che rivali. Oggi è tutto cambiato»

-

Stig Blomqvist, Campione del Mondo Rally nel 1984 al volante della leggendaria Audi quattro, ci racconta com'è cambiato il mondo del rally rispetto a 30 anni fa, quando tutto sembrava essere molto più genuino

Stig Blomqvist: «Un tempo i piloti erano amici oltre che rivali. Oggi è tutto cambiato»

Padova Stig Blomqvist, Campione del Mondo Rally nel 1984 al volante della leggendaria Audi quattro, ci racconta com'è cambiato il mondo del rally rispetto a 30 anni fa, quando tutto sembrava essere molto più genuino.

 

Lo abbiamo incontrato ad Auto e Moto d'Epoca 2014, dove era ospite dello stand di Audi Sport Club Italia.

 

Nel 1984 vince il Mondiale Rally con la mitica Audi quattro. Cosa ricorda di questa particolare annata?
«Il 1984 è stato certamente un anno fantastico, in cui ho conquistato il Mondiale Rally. Ho ancora moltissimi ricordi bellissimi legati a quell'anno. Non li dimenticherò mai. È stata davvero fantastico».

audi sport quattro stig blomqvist (11)
Stig Blomqvist in compagnia della mitica Audi quattro con cui si aggiudicò il Mondiale Rally nel 1984

 

Cosa provava a guidare quest'auto meravigliosa durante una gara?
«Era sempre un gran bel divertimento. Per quell'epoca l'auto era davvero eccezionale. Ci siamo divertiti tantissimo con quest'auto e io, insieme al mio navigatore e alla squadra, abbiamo portato a casa risultati incredibili. È stato un periodo fantastico per Audi».

 

Qual è il ricordo migliore legato a quest'auto?
«Ne ho davvero tantissimi ovviamente. Forse il più bello però rimane l'arrivo al Rally della Costa d'Avorio quando, tagliando il traguardo, ho vinto il Campionato del Mondo. È stata una sensazione incredibile».

 

Cos'ha pensato quando ha tagliato il traguardo, laureandosi Campione del Mondo Rally?
«Era stata una stagione davvero durissima ma alla fine la fortuna era girata dalla mia parte. E questa era la cosa più importante».

Il rally rimane sempre nel mio cuore. Del resto correre è quello che ho fatto per la maggior parte della mia vita

 

E qual è invece il ricordo peggiore legato a quest'auto?
«Sono davvero pochissimi i momenti brutti passati con questa macchina. Forse il peggiore però rimane il Safari Rally. Eravamo in gara con l'Audi Sport quattro. Eravamo velocissimi nei test e anche nelle prove libere. Ricordo che era fantastica da guidare. Ma nei rally non si può dare mai niente per scontato. Venimmo fermati da stupidi problemi alla trasmissione. Fu un vero peccato. L'auto nei test era davvero perfetta e pensavamo di conquistare un'altra facile e fantastica vittoria. Invece questo non si verificò...»

audi sport quattro stig blomqvist (8)
L'Audi quattro in azione sui ghiacci svedesi

 

Qual era il rapporto con i suoi grandi “nemici” in gara, Markku Alen e Hannu Mikkola?
«A quel tempo prendevamo parte ad un rally, ci battevamo l'un con l'altro, ma poi eravamo tutti amici».

 

Davvero fantastico
«Sì, è stato davvero un periodo fantastico. Oggi è tutto diverso, tutto meno accessibile. Durante le gare i team si stabiliscono in posti differenti l'uno dall'altro. Tutte le squadre si guardano in maniera dura l'una con l'altra. Credo quindi che io, Alen e Mikkola ci troveremmo tutti d'accordo. All'epoca abbiamo vissuto dei momenti fantastici».

 

Preferisce guidare su terra o asfalto?
«Su terra, senza dubbio. Vengo dalla Svezia quindi amo per natura correre su terra e neve».

 

Ama ancora guidare auto da rally oggi?
«Sì certamente, è sempre un gran divertimento. Prendo parte ad un po' di rally con auto storiche e mi diverto sempre moltissimo».

Oggi è tutto diverso, tutto meno accessibile. Le squadre si guardano in maniera dura l'una con l'altra

 

Anche al Rally Legend?
«Sì, sono stato al Rally Legend a San Marino ed è stato davvero bellissimo».

 

Cosa pensa del Mondiale Rally di oggi e degli attuali piloti di rally?
«Non si può naturalmente paragonare per davvero il rally di oggi con quello degli anni '80. Oggi è tutto diverso. Le auto presentano differenze enormi rispetto al passato e per certi aspetti anche le gare sono cambiate molto. Quindi è davvero difficile paragonare epoche così diverse. Poi naturalmente i piloti di oggi sono davvero bravi e veloci. Oggi le gare si sono trasformate in qualcosa di simile ad uno sprint rally, quindi chiaramente i piloti si sono dovuti adeguare».

 

A suo parere quello di oggi può ancora essere considerato rally?
«Sì, certo, il rally rimane sempre nel mio cuore. Del resto correre è quello che ho fatto per la maggior parte della mia vita».

 

Grazie davvero Stig è stato un piacere conoscerla
«Grazie a voi».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Audi quattro
Modelli top Audi
Maggiori info
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it