prova su strada

Audi Q3

Prima della classe
-

Abbiamo provato il più compatto dei SUV di Ingolstadt nella sua versione TDI più potente. 177 CV, cambio S tronic e trazione quattro, consuma poco ed è facile da guidare. E volendo parcheggia da sola

Audi Q3

Dopo Q7 e Q5 la naturale evoluzione della gamma dei quattro anelli ha dato vita alla più compatta Audi Q3, in listino a 30.950 euro. Rispetto alle sorelle maggiori cambia, naturalmente, la clientela di riferimento e di conseguenza anche il design che si fa più giovane e sportivo, pur senza farsi mancare elementi come i gruppi ottici a led e la calandra single-frame che qualche anno contraddistinguono di giorno e di notte le vetture di Ingolstadt.

Family feeling Audi

Un family feeling marcato evoluto nella Q3 con una linea di coda che si caratterizza per via del padiglione spiovente e dei montanti inclinati, ben raccordati ad "volume" di coda leggermente bombato. Un po' crossover, un po' berlina, un po' coupé la Q3 ha l'aria di essere anche più imponente di quello che le misure effettivamente dichiarano: 439 cm di lunghezza, 183 di larghezza e 159 d'altezza (passo 260) sono valori di poco superiori a quelli di una "normale" A3, che vanta una lunghezza di soli 8 cm in meno. Molto contenuto, 0,32, il coefficiente di penetrazione aerodinamica (Cx) ottenuto grazie ad una sofisticata carenatura del sottoscocca.

audi q3 (46)
L'Audi Q3 presenta dimensioni compatti ma non rinuncia al massimo in termini di comfort, qualità e tecnologia

Interni premium

Anche gli interni, come gli esterni, sono sviluppati seguendo le linee guida che Audi utilizza per tutta la gamma, a partire dal design wrap around pensato per dare una maggior idea di "avvolgente sicurezza" pur senza farsi mancare lo spazio, anche attraverso l'uso di soluzioni intelligenti come i pannelli porta concavi, ideali per recuperare centimetri preziosi in un'auto di dimensioni compatte.

 

Come i modelli di classe superiore gli interni della A3, in base all'allestimento, posso essere illuminati da una soffusa serie di led ed impreziositi da accessori come il volante a tre razze in pelle in esclusiva per le serie Q o sistemi multimediali al cui vertice trova posto il sofisticato MMI con disponibilità di collegamento ad internet, bluetooth, mappe di navigazione google 3d e schermo da 7" a scomparsa in vetta al cruscotto. Oltre che tecnologici gli interni di Q3 sono pensati per fare spazio a persone ma anche cose: il volume di carico disponibile è di 460 litri nella normale configurazione a cinque posti ma si può arrivare a 1.365 litri abbattendo gli schienali dei sedili posteriori.

Cinque allestimenti

Cinque gli allestimenti disponibili. A quello standard si affiancano Business, Business Plus, Advanced ed Advanced Plus. Rispetto alla base (30.950 euro con motore 2.0 TDI da 140 CV a trazione anteriore), con 1.950 euro il pacchetto Business aggiunge la navigazione con Bluetooth e Audi music Interface, volante multifunzionale, radio Concert, cruise control e sensori di parcheggio posteriori. Aggiungendo 3.350 euro, invece, si passa al Business Plus che al normale pacchetto Business aggiunge i cerchi da 17" ed i fari allo Xeno.

audi q3 confronta modello
BMW X1 e Range Rover Evoque sono le principali rivali sul mercato dell'Audi Q3. Scopri le differenze con il nostro Confronta Modello

 

Più mirati al look e ad un utilizzo "famiglia" i pacchetti Advanced (+1.920 euro sulla base) e Advanced Plus (+3.530 euro). Advanced aggiunge alla dotazione di serie i cerchi in lega da 17" con pneumatici 235/55, inserti alluminio satellite, bolante multifunzionale in pelle a 4 razze, radio Concert, computer di bordo, climatizzatore automatico confort (sulla base è manuale), parabrezza isolato acusticamente con fascia colorata e sensore luci/pioggia. Sulla Advanced Plus trovano posto anche i proiettori allo xeno con luci posteriori a LED, regolazione automatica profondità dei fari e lavafari, cruise control e ausilio al parcheggio posteriore.

Lunga la lista degli optional

Lunga, come sempre in Audi, la lista degli optional: si va dal tetto panoramico bipartito apribile al Bose Sound Sistem passando per il navigatore satellitare plus con MMI, il clima automatico confort, i fari allo Xeno senza dimenticare i pacchetti estetici (interni ed esterni) della gamma S line, pensati per rendere più sportivo e raffinato il look della vettura.

Quattro motori, da 140 a 211 CV

Quattro i motori disponibili. I benzina, entrambi duemila, quadricilindrici, alimentati per mezzo del sistema di iniezione diretta TFSI, i motori di Ingolstadt vantano rispettivamente 170 e 211 CV con un consumo di carburante che per entrambi è di 7,5l/100 km (174 g/km). Il più potente dei due assicura a Q3 la capacità di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi ed una velocità massima di 230 km/h. Di serie sul più potente dei due vengono offerti la trazione integrale quattro ed il cambio S tronic a doppia frizione: tra le particolarità di quest'ultima unità c'è che nella modalità "efficiency" il cambio viene scollegato dalla trasmissione nelle fasi di decelerazione assicurando una migliore efficienza.

Un po' crossover, un po' berlina, un po' coupé la Q3 ha l'aria di essere anche più imponente di quello che le misure effettivamente dichiarano

 

Per quanto concerne l'universo diesel, i TDI sono disponibili in due livelli di potenza: 140 e 170 CV. Il primo, il meno potente, è abbinato alla sola trazione anteriore e ad un cambio manuale a sei marce a tutto vantaggio dei consumi che sono di 5,2 litri ogni 100 km e delle prestazioni, che grazie anche alla riduzione di attriti permettono uno 0-100 in 9,9 secondi e 202 km/h di velocità massima.

 

Il più potente dei TDI, invece, viene offerto esclusivamente con il cambio S tronic a sette marce e la trazione integrale quattro, al centro della quale lavora una sofisticata frizione a lamelle che ripartisce la coppia in base alle condizioni di guida. Come sul benzina il cambio nelle fasi di decelerazione in modalità Efficiency si scollega dal resto della trasmissione per ridurre le dispersioni inutili di energia: anche grazie a questo accorgimento il consumo è di 6,1 l/100 km mentre l'emissione di CO2 contenuta in 160 g/km. Per tutte è di serie il sistema Start & Stop, il recupero dell'energia in frenata, l'Audi Drive Select che permette di modificare la risposta della vettura ai comandi ed il suggeritore di cambio marcia.

audi q3 (42)
Gli interni dell'Audi Q3 non hanno nulla da invidiare a quelli delle sorelle maggiori Q5 e Q7

Sicurezza attiva e passiva

In tema di sicurezza Audi prevede una dotazione di airbag molto ampia (frontali, laterali, testa e laterali posteriori) ma anche, in via opzionale, sistemi che rendono la guida più facile e sicura: l'Audi side assist, ad esempio, controlla la presenza di vetture nell'angolo cieco dello specchietto o l'avvicinarsi di altri veicoli a velocità superiore, mentre l'Audi active lane assist permette, entro limiti prestabiliti, di far fronte a distrazioni mantenendo la vettura in corsia. Tra le opzioni, comprese in quest'ultimo sistema, anche il lettore di limiti di velocità oltre che l'assistente alle partenze in salita ed alle discese.

Dal vivo: com'è fuori

Q3 dal vivo non tradisce certamente le aspettative della clientela Audi: nonostante le dimensioni relativamente compatte, infatti, la più piccola delle SUV di Ingolstadt è imponente ma allo stesso tempo sportiva ed in linea con i sogni di una clientela più giovane e dinamica ma che, allo stesso tempo, cerca in lei le finezze dei modelli superiori. I fari a led, in particolar modo quelli anteriori, sono indubbiamente un elemento chiave nel look di una vettura che sarà conquistare anche i più "raffinati" grazie ad una cura costruttiva a dir poco maniacale e ad una precisione nell'assemblaggio (viene costruita in Spagna a Martorell) e nello stampaggio delle lamiere che è seconda solo alla perfezione assoluta del progetto su cui sono nate VW Golf, Audi A3 e Seat Leon.

audi q3 (24)
Le versioni più accessoriate hanno i fari posteriori a LED

Dal vivo: com'è dentro

Ben realizzata e costruita la Q3 protagonista della nostra prova si differenzia dai modelli standard top di gamma per una completezza d'allestimento che va oltre ogni aspettativa in questo segmento: il navigatore satellitare plus MMI, ad esempio, offre una cartografia a dir poco eccezionale ed una quantità di contenuti premium davvero incredibile: il tutto con una grande facilità d'uso ed una piacevolezza al tatto di tutti i comandi. Molto curioso, a tal riguardo, il sound del joystick del MMI, che ruotando emette una serie di click degni di cassaforte. Manca, piuttosto, una presa USB supplementare, oggi utilissima visto il consumo energetico degli smartphone di ultima generazione, soprattutto se si sfrutta lo streaming bluetooth per ascoltare gli MP3 contenuti nella memoria del telefono stesso.

Il vano bagagli è ampio, vanta uno sviluppo molto regolare ma una soglia di carico piuttosto elevata

Posto guida spazioso

Tecnologia e materiali premium a parte l'abitacolo della Q3 è ben realizzato e spazioso. Il posto guida è accogliente, il sedile vanta ampie possibilità di regolazione e la sensazione assicurata dalla plancia rivolta verso il pilota è quella di avere tutto sotto controllo. Anche dietro la Q3 è piuttosto comoda (fatta eccezione per le gambe del passeggero centrale) anche se l'accesso alla fila di sedili posteriori è parzialmente limitata dall'ampiezza limitata (per evidenti questioni di stile) delle porte.

Vano ampio, soglia alta

Il vano bagagli è ampio, vanta uno sviluppo molto regolare ma una soglia di carico piuttosto elevata. Tra gli elementi utili si fanno notare la finestra centrale per carichi passanti e maniglie per lo sgancio degli schienali dei sedili posteriori nel caso in cui servisse un po' di spazio in più: unica nota riguarda lo sviluppo del piano di carico che è non è pianeggiante.

 

Ecco come funziona il sistema di ausilio al parcheggio plus sviluppato da Audi

Il parcheggio automatico facilita la vita

Su strada l'impressione di essere di fronte ad una vettura di dimensioni decisamente più grandi sparisce immediatamente. In città la Q3 si muove piuttosto bene ed anche nelle versioni a trazione integrale - come la nostra - le manovre nello stretto risultano piuttosto facili e veloci. Manovre che sono agevolate dalla buona visibilità in tutte le direzioni assicurata dall'ampia superficie vetrata che circonda la vettura ma anche dal sistema di assistenza al parcheggio con visione perimetrale che esegue le manovre di parcheggio in modo quasi automatico: l'abbiamo provato anche in situazioni di parcheggio perpendicolari al senso di marcia scoprendo un sistema davvero a punto ed in grado di facilitare la vita.

audi q3 (70)
L'Audi Q3 può essere dotata della sofisticata trazione integrale quattro

E' molto agile e precisa

Nel guidato la Q3 fa vedere di che pasta è fatta: l'equilibrio nel bilanciamento assicurato dalla costruzione leggera in acciaio della scocca (ci alcune parti anche in alluminio) assicura agilità nelle curve ed una risposta sempre pronta ai comandi dello sterzo che, come ormai da passi, è reso più leggero da una servoassistenza elettrica.

TDI 177 CV: ottime performance

Sterzo che, alla stregua della sensibilità del pedale del gas, può essere personalizzato nella risposta attraverso l'Audi Drive Select: un sistema che stupisce in particolar modo nella modalità Efficiency per la spasmodica ricerca del massimo risparmio energetico, anche attraverso l'uso di rapportature molto alte a velocità molto contenute. Impostazioni possibili con un cambio veloce nel rientrare nei ranghi della "sportività" come l'S tronic a sette marce ma anche con un motore che, nella nuova versione da 177 CV, dimostra grande grinta con l'approssimarsi della zona rossa ed una sfruttabilità anche sotto ai 1.500 giri sconosciuta ai TDI di precedente generazione.

audi q3 (12)
Il cambio a doppia frizione S tronic regala cambi marcia da vettura sportiva

Consuma poco

Un motore in grado di assicurare ottime prestazioni e consumi molto contenuti (noi abbiamo ottenuto medie di 6,8 l/100 km) anche in presenza della trazione integrale quattro che non è assolutamente negativamente invasiva in termini performance intervenendo, grazie alla gestione elettronica, solo quando serve: sottosterzo limitato e sovrasterzo inesistente, la trazione integrale della Q3 è il massimo se si vuole viaggiare sicuri senza sprecare nemmeno uno dei cavalli disponibili...

Quando l'elettronica aiuta davvero

Degna di nota la dotazione elettronica di cui è dotato l'esemplare della nostra prova: oltre al sistema di parcheggio sorprende il lavoro dei sensori di controllo di presenza di vetture a fianco della Q3. Non solo il sistema avvisa se una vettura è nell'angolo cieco ma è anche in grado di riconoscere se si verrà a creare una situazione di pericolo con altri veicoli che stanno sopraggiungendo a velocità superiore. Questa si chiama sicurezza.

Audi Q3 è la scelta ideale per una famiglia moderna che sogna di combinare il look di una vettura premium con la versatilità tipica di un SUV

In conclusione

Audi Q3 è la scelta ideale per una famiglia moderna che sogna di combinare il look di una vettura premium con la versatilità tipica di un SUV. Il tutto senza esagerare nelle dimensioni, che sono di poco superiori a quelle di una moderna segmento C. Certo il prezzo non è popolarissimo e ancor di più non lo sarà nemmeno se si attingono dalla lista degli optional tutti gli elementi tecnologici che rendono la Q3 una vettura ancor più speciale. La qualità e lo status, del resto, hanno un prezzo.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Audi Q3
Modelli top Audi
Maggiori info
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it