Veicoli commerciali

Jumpy ed Expert, gemelli diversi

-

Citroen e Peugeot declinano la loro proposta per i commerciali leggeri partendo da una base comune: sostanza tecnica è identica, cambiano solo i dettagli estetici.

Jumpy ed Expert, gemelli diversi

Per presentare i nuovi Jumpy ed Expert, lasciamo la parola al Poeta: «Leone Rampante o Double Chevron? In realtà pari son!».
Accade infatti che i debuttanti Jumpy ed Expert, pur esteticamente diversi in alcune soluzioni, siano di fatto gemelli omozigoti: entrambi nascono sulla piattaforma modulare EMP2 (acronimo di Efficient Modular Platform 2, la stessa utilizzata per la C4) e sull’esigenza di ottenere compattezza, riduzione del peso, efficienza delle motorizzazioni.

E, visto che si parla di veicoli commerciali leggeri, introducono alcuni plus sicuramente graditi dagli utenti professionali: porte laterali scorrevoli automatiche, cabina di guida modulare grazie al Moduwork, Active Safety Brake, retrocamera con VisioPark, navigazione 3D connessa.

Dimensioni compatte ma grande capacità di carico e di lavoro
Dimensioni compatte ma grande capacità di carico e di lavoro

Caratterizzati da un profilo fluido, che trasmette comunque l’impressione di energia, con un carico utile massimo di 1.400 kg, 6,6 metri cubi di volume di carico e capacità di traino fino a 2,5 tonnellate, Jumpy ed Expert sono proposti in tre lunghezze, dall’inedita versione base di soli 4,60 m alla 4,95,fino a 5,30 m, sempre con altezza massima limitata a 1,90 m per consentire l’accesso senza problemi a tutti i parcheggi, anche a quelli sotterranei di centri commerciali ed aeroporti; alle due configurazioni previste al momento del lancio (furgone e pianale cabinato) si affiancherà in futuro anche la doppia cabina.

I due gemellini d’oltralpe viaggiano davvero a braccetto: alla 12ª edizione del Prix Auto MAAF Environnement, i nuovi Expert e Jumpy sono stati eletti, a pari merito, miglior veicolo commerciale da una giuria di giornalisti automotive.

Un bel biglietto da visita per Citroen e Peugeot, impegnate a riconquistare in Italia le importanti posizioni di mercato di poche stagioni fa, negli ultimi tempi messe in crisi dall’aggressività commerciale di altri competitor stranieri, mentre ovviamente resta salda la posizione di leader del costruttore nazionale.

Comfort interno d’alto livello

A bordo di Jumpy ed Expert si percepisce subito quanto siano stati sovvertiti i codici abituali del segmento veicoli commerciali, a vantaggio dell’ergonomia e del comfort di guida: la seduta alta, che domina la strada, plancia e volante in posizione verticale, il design moderno della plancia, la conformazione del sedile di guida, l’ergonomia dei comandi, sono tutti tasselli che portano a godere di una condizione intermedia tra un SUV ed una berlina.

Citiamo in ordine sparso la dotazione high-tech con touch pad da 7”, il pulsante d’accensione del motore senza chiave, la palpebra che proietta le info più importanti sul parabrezza, l’apertura delle porte materiali automatica, le prese di corrente e le porte d’accesso USB disponibili per pilota e passeggero.

Per Jumpy ed Expert una zona guida da berlina, ricca di comandi ed info
Per Jumpy ed Expert una zona guida da berlina, ricca di comandi ed info

Insomma, la spartanità di un tempo non remoto appartiene comunque alla storia: oggi i veicoli commerciali offrono un comfort assoluto, a garanzia di lunghe percorrenze senza doversi preoccupare di prenotare una visita dal fisiatra o dall’osteopata. Il sistema Mudwork assicura una modularità inedita: ripiegando il sedile passeggero laterale, si libera volume ottenendo fino a 4 m di lunghezza utile.

Per ottenere la perfezione, si dovrà solo intervenire sui dettagli: l’ingombro del cambio interferisce con le gambe del pilota e del passeggero centrale nel caso abbiano un’altezza superiore alla media; il vano portaoggetti al centro della plancia è privo di un profilo di tenuta o di un semplice piano antiscivolo per evitare che chiavi, cellulare, caramelle o sigarette possano… decollare curvando allegri, la leva del freno a mano è ancora quella dei tempi andati.

Cinque livelli di potenza

Su Jumpy e Expert è disponibile una gamma articolata di motori BlueHDi, con potenze che partono da 95 CV (210 Nm) fino a 180 (400 Nm), con tappe intermedie a 115, 120 e 150; il cambio è manuale a sei marce, con possibilità optionale di un sistema automatico S&S. Tutte motorizzazioni moderne ed efficienti, con omologazione Euro6, con possibilità d’abbinamento al comodo sistema Stop&Start.

La versione più efficiente che consuma 5,1 l/100 km, emette 133 g/km di CO2, mentre tutta la con consumi di 5,4 l/100 km, è su valori medi di 140 g/km, nuovo standard per il segmento. Le motorizzazioni BlueHDi comprendono l’SCR (Selective Catalytic Reduction) a monte del FAP (Filtro Attivo anti Particolato) con additivo, la tecnologia di disinquinamento più efficace con il serbatoio AdBlue da 22,4 litri. Sono ovviamente quasi infinite le possibilità di trasformazioni per soddisfare le esigenze di tutte le professioni: in particolare, si segnala quella 4x4 realizzata da Automobiles Dangel.

il sistema Moduwork aumenta la capacità di carico longitudinale
il sistema Moduwork aumenta la capacità di carico longitudinale

La dotazione di bordo comprende diversi sistemi di ultima generazione, rari o addirittura inediti nel segmento: oltre il Moduwork, l’head-up display e la lettura dei cartelli stradali con raccomandazione del limite di velocità, sono disponibili l’Active Safety Brake e lo Smartbeam per la commutazione automatica degli abbaglianti, la navigazione 3D connessa a comando vocale con informazioni sul traffico in tempo reale; ancora, il VisioPark 1, retrocamera con visione posteriore aerea a 180° e ingrandimento della zona posteriore, l’Allarme Attenzione del Conducente e l’Avviso del tempo di guida, di serie, che invia un avviso quando si guida senza interruzioni da due ore a una velocità pari o superiore a 65 km/h. In questo caso, sul cruscotto si accende una spia accompagnata dal messaggio “Pensa a fare una pausa”.

La ghiera del Grip Control per avere trazione ideale anche su terreni difficili
La ghiera del Grip Control per avere trazione ideale anche su terreni difficili

Merita una citazione a parte, infine, il Grip Control, sistema di motricità estesa, brevettato dal Gruppo PSA, che estende il campo d’impiego di Jumpy ed Expert alle strade con scarsa aderenza, per continuare ad avanzare laddove un veicolo a due ruote motrici rimarrebbe bloccato. il sistema si adatta al tipo di terreno che incontra, agendo sulle ruote anteriori, ma lascia sempre il controllo al conducente, che può decidere idi lasciare agire l’intelligenza di questo equipaggiamento secondo la modalità Standard, o selezionare, tramite la rondella zigrinata posta sulla consolle centrale del cruscotto, la modalità che desidera utilizzare: neve, fango, sabbia, ESP off.

Il bello del commerciale

Il miglior complimento che si possa fare ad un veicolo destinato all’uso professionale è che… non lo sembra proprio!

Se si arrivasse bendati al posto di guida e si iniziasse a muoversi, in molti sarebbero indotti all’errore: silenzioso in marcia, ben accessoriato, con la comodità dell’head-up display e la connessione impeccabile, c’è tutto quel che serve per muoversi agili e veloci. Abbiamo solo trovato un po’ dura la frizione, ed anche con il pedale del freno occorre fare la giusta conoscenza, per evitare interventi bruschi. Ma per il resto, è tutto un piacere: volante diretto e preciso, con comandi istintivi e facilmente memorizzabili, ampia visibilità.

La motorizzazione da 120 CV è ampiamente sufficiente a portare il veicolo ben oltre la soglia massima di velocità prevista dal Codice, con apprezzabile brio in ripresa e scatto necessario quando occorre superare veicoli più lenti; su un percorso che alternava tratti a scorrimento veloce con altri più guidati e ricchi di curve, i consumi si sono attestati sulla media molto interessante di 7,3 litri di carburante per 100 km, relativi ad un veicolo appesantito da 300 kg di zavorra per simulare una condizione d’uso lavorativo.
I prezzi al pubblico partono da 20.250 euro, IVA esclusa, per il furgone lamierato in taglia XS e da 21.450 per il pianale cabinato.

Pregi e difetti

  • silenziosità in marcia
  • efficacia sistema Mudowork
  • dotazione di serie ed optionale
  • frizione dura
  • ripiano portaoggetti non rivestito tessuto antiscivolo
  • zona cambio che interferisce con gambe pilota e passeggero

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Citroen Jumpy
Altri su Peugeot Expert Telaio
  • Jumpy ed Expert, gemelli diversi Veicoli commerciali 13 giu 2016

    Jumpy ed Expert, gemelli diversi

    di Alfonso Rago
    Prove | Citroen e Peugeot declinano la loro proposta per i commerciali leggeri partendo da una base comune: sostanza tecnica è identica, cambiano solo i dettagli estetici.
Maggiori info
Citroen
Peugeot