Prime impressioni

Kia xCeed, la quarta della famiglia è un crossover. Anche plug-in hybrid [Video]

-

La nuova Kia xCeed allarga la famiglia dopo l'arrivo di Ceed, Proceed e la nuova Kia Ceed Station Wagon. Motori benzina e diesel da 115 a 204 CV ma anche una nuova variante plug-in hybrid da 141 CV con 60 km di autonomia elettrica. Ecco come è fatta e come va la nuova Kia xCeed

Comunità Europea Europeo Design. Questo è l'acromimo, da sempre, di Kia Ceed che nella nuova declinazione crossover xCeed porta con sé molte novità che riguardano non solo lo stile ma anche la sostanziale creazione di una nuova nicchia di un segmento che in realtà già esiste. Parliamo, naturalmente, delle SUV compatte e dei crossover, ma nel caso della quarta declinazione della famiglia Ceed (le altre sono Ceed, Proceed e Ceed SW) le cose si fanno interessanti perché alla stregua di BMW X6 o X4 e Mercedes GLE o GLC Coupé anche la Casa coreana ha scelto di addentrarsi in un nuovo sottosegmento che riesca a mettere assieme le caratteristiche dell'auto di partenza con quelle di un SUV ed allo stesso tempo di un coupé.

Un giochino ambizioso quello di Kia che ha scelto di rischiare un contenuto che sino ad oggi si era visto solo nel premium nel segmento C generalista, anticipando Ford che nel frattempo con la Puma sta facendo una operazione analoga nel B-SUV con una Fiesta rialzata ed abbassata nella linea di coda.

Se Ford e Kia, nei rispettivi segmenti, avranno ragione è presto per dirlo ma di certo l'ampliamento di gamma da due a quattro modelli non può che portare una somma maggiore rispetto alla situazione precedente e l'arrivo - prossimamente - delle varianti ibride e mild-hybrid (sul diesel) assicureranno ulteriore slancio alle vendite di questo prodotto indubbiamente originale.

Le forme, in particolar modo nella zona anteriore, sono pensate per assicurare una maggior idea di forza e larghezza, mentre dietro spicca la presenza del montante spiovente che si raccorda a gruppi ottici pensati per essere quasi "incastonati" oltre che molto sottili, lunghi e disposti agli estremi con l'idea (anche in questo caso) di donare una maggior idea di larghezza.

429 litri di bagagliaio (più di 1.300 abbattendo gli schienali 40/20/40) la nuova xCeed è lunga 439 cm (passo 265) e poggia a 19 cm da terra, ovvero 3,7 in più della Ceed: numero quest'ultimo che si ritrova anche nella psozione di guida rialzata. Gli interni vantano due schermi full-hd da 12,3" (strumentazione) e 10,2" per il sistema multimedia (nel top di gamma) ma quello che sorprende è che la vettura offre connettività integrata per gestire alcune funzioni della macchina anche da remoto: sarà comodo quando arriverà la plug-in hybrid con tutte le funzioni legate alla ricarica ma anche alla climatizzazione dell'abitacolo. Sono presenti in vettura anche Apple Carplay ed Android Auto anche se non nella variante wireless, che arriverà.

Le motorizzazioni sono le stesse della Ceed, con il 1.6 turbo da 204 CV, il 1.4 turbo da 140 ed il 1.0 tre cilindri benzina da 120 CV. Per gli amanti del diesel sono disponibili il 1.6 turbo da 115 e 136 CV. Trazione solo anteriore, anche se è probabile che arrivi qualche novità sul tema, mentre i cambi disponibili sono manuali a sei marce o automatico a doppia frizione e sette marce negli allestimenti e nelle motorizzazioni migliori.

Come va

La maggior altezza da terra del corpo vettura è compensata da nuovi ammortizzatori che hanno una taratura leggermente più rigida per compensare il maggior rollio rispetto a Ceed (dettato dalla maggior altezza da terra) ma anche un fine corsa idraulico pensato per rendere più "soffici" i cambi d'asfalto o le buche.

In termini di guida si capisce sin dai primi metri che il Gruppo Hyundai (di cui Kia fa parte) ha fatto passi da gigante non solo in termini di stile ma anche di meccanica: la nuova piattaforma di Ceed è davvero molto ben fatta, permette di offrire spazio ma allo stesso tempo un ottimo indice di guidabilità grazie anche ad elementi come lo sterzo decisamente superiore rispetto al passato o allo stesso lavoro delle sospensioni. Ottimi voti anche per i motori: tutti turbo, i benzina hanno un discreto carattere ed anche il mille lavora bene con i suoi 120 CV. Quest'ultima è la motorizzazione d'accesso, inutile pretendere grandi prestazioni, ma come potenza si ritrova nel cuore del mercato e come timbrica/vibrazioni - pur facendo capire di essere un tre cilindri - è ben oltre il buon voto.

Se in termini di guida la xCeed comunque compensa piuttosto bene la sua "rinnovata" altezza da terra ed i motori sono allineati alle esigenze, si può dire che gli interni siano sicuramente tra i pezzi forti del modello. Non stupiscono i materiali, anche se sono tutt'altro che super-economici, ma sorprende la tecnologia di bordo che vanta display eccezionali nella grafica e nella luminosità pur senza spingersi troppo oltre in termini di software. Sistemi come "Hey Mercedes" sono ancora lontani ma il fatto che il sistema sia connesso attraverso una sim in vettura apre molti scenari alla voce interazione con l'esterno e possibilità di restare connessi al mondo anche in movimento. Una bella mossa che servirà a Kia anche per sviluppare nuove funzionalità di confort oltre che di sicurezza che andranno ad affiancarsi ai sistemi di aiuto alla guida di livello 2: gli ADAS sono ben tarati e rispettano le aspettative.

In conclusione

E' una Ceed più modaiola, leggermente meno spaziosa ma più personale nel look. Non farà mai fuoristrada, non è stata pensata per essere 4x4 dall'origine ma è una vettura assolutamente in linea con il mercato di oggi che cerca solo il "profumo" del fuoristrada e del coupè ma la concretezza di una macchina "normale" come la Ceed. Questa è la nuova xCeed che è in listino a 22.750 euro ma con tutte le promozioni possibili scende a 19.750 euro.

Pro e Contro

  • - Design originale - Motori e piattaforma - Tecnologia di bordo
  • - Dietro è comoda ma non troppo - Manca il 4x4 - La ibrida arriverà il prossimo anno

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Kia