prova su strada

Mercedes Classe C Cabriolet [Video Prime Impressioni]

-

Mercedes realizza una variante en-plain-air della Classe C, andando così a completare il #CabrioAttack. Con prezzi da 51.000€, si preannuncia come una vettura davvero poliedrica, anche se…

Con il debutto della Classe C Cabriolet i vertici Mercedes arrivano sostanzialmente a chiudere la prima parte di una vera e propria offensiva che per l'occasione ha preso posto anche nei social con l'hashtag #Cabrioattack. Dalla Classe S alla Smart, dunque, per quasi tutte le gamme della Stella c'è una cabrio e non è detto che anche per la CLA e per qualche SUV non possa arrivare a breve una capote di tela...

Lunga 469 cm, larga 181 ed alta 141 (286 cm il passo) la nuova Classe C Cabriolet era un modello che prima d'oggi non aveva mai fatto parte del listino di segmento D Mercedes: una scelta importante che a Stoccarda hanno deciso di realizzare abbandonando, anche in questo caso, la capote in metallo in favore di una più romantica e piacevole capote in tela. Una struttura davvero molto sofisticata, realizzata con un sandwich a triplo strato in grado di aprirsi e chiudersi in meno di 20 secondi fino ad una velocità di 50 km/h.

Una capote sofisticata che mantiene sostanzialmente invariate le forme originali e filanti della coupé, che per l'occasione non subisce alcun aumento di volume o particolari perdite di capacità di carico (da 285 a 360 i litri disponibili). Il tutto senza rinunciare ad un abitacolo a quattro posti e senza rinunciare ad uno speciale tocco di stile: oltre alla classica soluzione nera sono disponibili anche le tonalità marrone, blu e rosso. Come tutte le Mercedes cabriolet o roadster c'è una grande attenzione nei confronti dell'uso della vettura scoperta: non mancano i sistemi come la "sciarpa d'aria calda" Airscarf (optional) integrato al sedile o l'Aircap che prevede uno specifico deflettore mobile montato sulla cornice del parabrezza.

Gli interni, come già detto, non solo offrono una configurazione a quattro posti ma non si fanno mancare nulla in termini di tecnologia: al centro della plancia spicca la presenza del maxidisplay montato a sbalzo da 8,4" mentre al centro della strumentazione analogica trova posto un display da 5,5" dedicato al computer di bordo. Un abitacolo sostanzialmente identico a quello della coupé con l'unica differenza dell'introduzione dei tasti per l'apertura della capote, posti appena dietro ai comandi sul tunnel centrale del Comand Online.

La nuova Classe C Cabriolet conferma le ottime doti costruttive di Mercedes in questo ambito andando ad aggiungere ad un listino già estremamente lungo anche una variante molto sfiziosa sotto il profilo estetico e dinamico

La gamma motori prevede unità da 156 a 510 CV sia benzina che diesel. In vetta si posizionano i V6 e V8 AMG con potenze che vanno dai 367 CV (520 Nm, trazione integrale) della C43 AMG ai 510 della C63S AMG passando per i comunque mostruosi 476 della C63 "standard". I diesel vengono offerti nella cilindrata di 2.2 litri in due declinazioni: 220d, da 170 CV e 400 Nm di coppia massima, e 250d con 204 CV e 500 Nm di coppia.

Dal vivo: com'è fuori

Davvero molto sportiva ma allo stesso tempo elegante la nuova Classe C Cabriolet condivide con altri modelli della gamma della Stella forme e proporzioni: in particolar modo nei tratti della fiancata si nota come la doppia linea ad arco, che corre in fase e controfase, segni in modo inequivocabile la fiancata rendendo idealmente omaggio ai lunghi parafanghi delle Mercedes d'epoca.

Soluzioni squisitamente retrò che si uniscono ad un frontale reso molto aggressivo dalla maxi calandra e dai sofisticatissimi gruppi ottici full led che vengono proposti di serie sin dalle motorizzazioni più contenute.

Bella la capote, non solo per questioni di forma ma anche per la capacità di richiudersi velocemente ed in poco spazio: una scelta che non costringe a strane rivisitazioni del volume di coda, cosa che invece avveniva in passato con le più moderne ma voluminose soluzioni metalliche.

Bellissima la versione AMG: ad Affalterbach, oltre a realizzare gran motori, sono riusciti anche a convincere Stoccarda riguardo la necessità di allargare le carreggiate...ed i 6 cm in più, in particolar modo nella zona anteriore, sono davvero intriganti.

Dal vivo: com'è dentro

La nuova Classe C Cabriolet mantiene la zona anteriore dell'abitacolo sostanzialmente invariata rispetto a quella della Coupé. Dove cambia è certamente nella zona posteriore dove c'è qualche cm di spazio in meno per le gambe ed i sedili vantano spessori decisamente inferiori. Omologata per quatto la Classe C Cabriolet permette di viaggiare con qualche sacrificio anche in quattro ma è chiaro che solo i due passeggeri anteriori possono godere realmente dei confort da "vera Mercedes" che la vettura è in grado di assicurare.

Costruita bene e con materiali di qualità la nuova Classe C Cabriolet non convince nel software del Comand Online, completo ma macchinoso da usare rispetto alla migliore concorrenza, mentre abbiamo trovato come al solito molto intelligente l'idea di spostare la leva del cambio automatico sul piantone dello sterzo, come le auto americane degli anni 60: si libera moltissimo spazio nel tunnel centrale, a tutto vantaggio del posizionamento di un cassettino, e si rendono più pulite le linee.

Il bagagliaio è voluminoso ma la sua architettura non è certo da riferimento: le cabriolet, del resto, sono così.

Come si guida

Abbiamo scelto di guidare due varianti. La C63S AMG, il top di gamma, è la C250d. Partiamo dalla C63S: una vettura molto speciale, si potrebbe dire unica nel proprio genere, spinta da un motore a dir poco poderoso e dotata di una linea davvero molto aggressiva. Come ben ipotizzabile scrutando la scheda tecnica la più potente delle C Cabriolet è un vero mostro su strada ma le diverse impostazioni elettroniche la rendono anche docile quando la si guida in Confort: le sospensioni sono morbide, così come lo sterzo che risulta leggero. Anche la progressività dell'acceleratore è tutt'altro che da AMG...

Dalla Classe S alla Smart, per quasi tutte le gamme della Stella c'è una cabrio e non è detto che anche per la CLA e per qualche SUV non possa arrivare a breve una capote di tela...

La musica inizia a cambiare quando si passa in Sport e Sport Plus ma soprattutto in Race: in quest'ultima modalità la performance è qualcosa di eccezionale ma soprattutto è la capacità di emozionare che si sposta oltre, con il V8 che fa sentire la voce baritonale ed una tonalità di scarico in staccata davvero da brivido. Il tutto abbinato ad un cambio molto veloce ed un differenziale autobloccante davvero preciso nel mettere a terra l'immensa coppia (700 Nm) del V8 sovralimentato...

Grandi prestazioni, un bilanciamento dinamico ottimo ma non ancora al top assoluto, ed una guida nettamente superiore alle Mercedes del passato sono dunque gli elementi chiave della C63S AMG Cabriolet ma anche della 250d: fatte le debite proporzioni motoristiche la più potente delle gasolio oggi in listino si dimostra piacevole da guidare, anche nel misto, con tutti i vantaggi che questa unità sa regalare in termini di disponibilità di coppia e contenimento dei consumi.

Parte di questo merito va anche al cambio automatico, non velocissimo ma comunque in linea con le esigenze prestazionali di una C250d Cabriolet che nasce prima di tutto per assicurare discrete prestazioni ma allo stesso tempo un notevole risparmio di carburante: pensare che un'auto così può consumare meno di 6 litri/100 km è davvero un risultato eccezionale.

In conclusione

Buona la prima. La nuova Classe C Cabriolet conferma le ottime doti costruttive di Mercedes in questo ambito andando ad aggiungere ad un listino già estremamente lungo anche una variante molto sfiziosa sotto il profilo estetico e dinamico. Una scelta che si sposta nei confini dell'irrazionale, comunque resa interessante dalla presenza di motori diesel e sistemi di confort di bordo che assicurano anche alle Cabriolet della Stella le doti di passiste che in molti si attendono dalle vetture di questo segmento firmate Mercedes

Pregi e difetti

  • - Linea: elegante e personale - Motori: da 156 a 510 CV per tutti i gusti - Confort di bordo: da vera Mercedes
  • - Guida: è molto piacevole ma non ancora al top nel segmento - Motori diesel: solo due unità al lancio - Bagagliaio: è spazioso ma poco sfruttabile

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Mercedes-Benz Classe C
Modelli top Mercedes-Benz
Maggiori info
Mercedes-Benz