test

Volvo XC60 2018, con la D4 R-Design alla scoperta dell’eccellenza della gamma SUV [Video]

-

La Casa svedese punta a cresce ancora, nel mirino c’è la guida autonoma e l’elettrificazione della gamma. Abbiamo assaporato l’eccellenza della gamma XC in Sicilia alla scoperta dei paesaggi che dipingono la serie TV del Commissario Montalbano

Negli ultimi anni, Volvo è uno dei Marchi più in crescita nel settore delle quattro ruote e la dimostrazione più recente è la vittoria del titolo “Car of the Year 2018” per la XC40. La gamma della Casa svedese è al completo: al Salone di Ginevra 2018 è stata presentata la nuova V60, che riprende le linee moderne e sportive delle ultime Volvo. Inoltre, a giugno 2018 vedremo anche la S60 e, a ottobre dello stesso anno, si aggiungerà la versione V6 Cross Country.

Cosa vi viene in mente quando pensate a una Volvo? Sicuramente, eleganza, tecnologia e sicurezza. E infatti sono proprio questi gli obiettivi del Marchio nord-europeo. Come sempre gli sforzi di Volvo si concentrano sul futuro: elettrificazione della gamma e guida autonoma, il cui arrivo si prepara per il 2021, in forma sicura e legale, partendo prima di tutto dalle esigenze delle persone a bordo. Inoltre, la Casa è alla ricerca di un importante traguardo: azzerare il numero di vittime o infortuni gravi a bordo di una Volvo.

Il Marchio svedese ci ha invitato in Sicilia, alla scoperta delle terra che contornano Ragusa, per apprezzare le qualità della gamma XC. Siamo saliti a bordo del SUV di mezzo, l’XC60, che si è rinnovato lo scorso anno.

Volvo XC60

Esteticamente la nuova XC60 ricorda molto la sorella maggiore: i fari anteriori a LED hanno una linea affilata e in mezzo alla griglia frontale spicca il logo Volvo. Dietro, i fari si estendono fino al bagagliaio e ci sono diversi dettagli in argento che ne esaltano lo stile. La vera sorpresa però è all’interno: tantissima tecnologia e particolari curatissimi. Il cruscotto è completamente digitale e ricco di informazioni. Pelle ovunque e cuciture a contrasto mettono a proprio agio, inoltre il canale centrale è molto alto e si è ben inseriti nell’abitacolo (sembra di essere seduti su una poltrona della classe Business di un aereo). Un dettaglio importante è il display centrale per la gestione dell’infotainment: a differenza delle altre vetture, è posizionato in verticale, proprio come uno smartphone. Infatti, Volvo ha voluto rendere più accessibile la gestione dei servizi ricreando un sistema il più vicino possibile ai telefoni che ormai usiamo con grande frequenza.

Quando si viaggia ogni cosa è al suo posto e ci sono tantissimi aiuti elettronici alla guida (servirebbe un giorno intero per studiarseli tutti). La seduta è comoda e sembra di spostarsi su una nuvola: l’assetto assorbe qualsiasi tipo di asperità dell’asfalto e l’abitacolo è silenziosissimo. Infatti, meglio viaggiare con il cruise control adattivo, perché se non si guarda con frequenza la velocità si rischia di andare oltre i limiti senza accorgersene, tanto è il comfort!

La Casa svedese vuole che quando si parla di Volvo, si parli di eccellenza. E a giudicare dalle ultime vetture presentate, il messaggio passa forte e chiaro. Siamo curiosi di sapere come riuscirà a sorprenderci nei prossimi anni, ma visti i progetti in ballo… forse un’idea ce l’abbiamo.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Volvo XC60
Maggiori info
Volvo