vis à vis

Loire: «La nuova Nissan Leaf è l'elettrica più avanzata sul mercato»

-

L'Amministratore Delegato di Nissan Italia Bernard Loire, ci parla dei risultati commerciali 2012 e spiega i vantaggi della nuova generazione di Leaf, che può costare meno di 20.000 euro e assicurare un risparmio del 70% rispetto ad una vettura tradizionale

Loire: «La nuova Nissan Leaf è l'elettrica più avanzata sul mercato»

Oslo - Acronimo di Leading, Environmentally friendly, Affordable, Family car, Leaf è indubbiamente uno dei fiori all'occhiello della produzione Nissan, oggi ancor di più visto il notevole avvicinamento al mondo dell'auto "tradizionale" di cui il nuovo modello si è reso protagonista nel lancio della versione Europea. 

 
Prodotta a in UK (Sunderland) nella stessa linea di montaggio della Juke, la nuova Leaf entra in listino con un prezzo d'attacco del tutto allineato a quello di una normale segmento C (19.996 euro con contributo rottamazione) andando a rafforzare una strategia commerciale che per Nissan Italia è valso un 2012 record. Di questi risultati e della nuova Leaf ne abbiamo parlato con Bernard Loire, Amministratore Delegato Nissan Italia.

E' un momento d'oro per Nissan Italia...

«Sì, siamo davvero molto contenti. Nell’anno fiscale 2012, conclusosi il 31 marzo 2013: la quota complessiva annuale (vetture e veicoli commerciali) ha toccato uno storico 3,74%, in crescita rispetto al 3,71% dello scorso anno fiscale 2011. Anche nello scorso mese di marzo, per la prima volta in Italia, Nissan ha messo a segno il proprio record ottenendo "la migliore" quota di mercato mensile di sempre al 4,94%, considerando sia vetture che veicoli commerciali, con un incremento di 1,3%. rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con complessivi 6.949 veicoli immatricolati nel singolo mese. Sono molto orgoglioso di questi risultati, soprattutto considerando il contesto generale del mercato italiano e l’assenza di nuovi lanci e anche perché arrivano in occasione dei 25 anni di presenza di Nissan in Italia.»
nissan juke nismo
Juke conferma il trend positivo di vendita anche nel 2012 sostenendo le vendite complessive di Nissan

Quali sono i modelli più venduti?

«I crossover rimangono ancora una volta i “top sellers” di Nissan Italia, registrando, in termini di consegne, 25.941 unità di Qashqai e Qashqai+2 e di 11.959 di Juke, sostenendo le vendite complessive di Nissan per oltre il 70%.»

Il successo è dovuto solo alla bontà dei modelli?

«Non solo. Attorno a prodotti eccezionali siamo riusciti a creare un gran lavoro di squadra all’interno di Nissan Italia e con i nostri concessionari. La nostra Rete ci segue con impegno e convinzione e lo dimostra anche in occasione di un lancio particolare, come quello della nuova Leaf. Se, fino allo scorso anno, erano solo poche decine i concessionari abilitati alla vendita di LEAF, entro quest’anno la totalità dei dealer sarà attrezzata e formata per gestire il prodotto elettrico e offrirà una rete di ben 304 punti di ricarica (contro i 75 attuali).»
enel eni
Il percorso intrapreso dall'auto elettrica è destinato ad avere sviluppi anche per gli investimenti delle più grandi società di energia

In Italia ci sono problemi strutturali per la diffusione dell'auto elettrica

«Sicuramente l’Italia non è la Norvegia, ma riteniamo che il percorso da noi intrapreso sia destinato ad avere sviluppi interessanti nei prossimi anni, sia per l’interesse che le istituzioni sono tenute ad avere sull’argomento, sia per gli investimenti delle più grandi società di energia (vedi ENEL ed ENI, A2A ecc.), ma anche per l’arrivo di prodotti elettrici che la concorrenza immetterà sul mercato. In questo contesto, Nissan potrà sfruttare il proprio vantaggio; mentre gran parte della concorrenza sta approcciando solo ora questo fronte della mobilità, con la nuova Leaf Nissan è già al veicolo elettrico “2.0”, il prodotto elettrico più avanzato e l’unico ad ospitare cinque persone, come una normale vettura del segmento C.»

Come è andata Leaf nei primi anni di commercializzazione?

«Un altro dato, che ci rende ottimisti e che vorrei ribadire, è il confronto tra l’andamento delle vendite di Leaf negli ultimi due anni rispetto ai primi due anni di vendita di una nota concorrente ibrida: sono, infatti, oltre 58.000 le unità vendute a livello mondiale contro le 48.000 realizzate dall’ibrida concorrente. In Italia per Leaf è molto importante il ruolo delle aziende.»

Quali aziende hanno scelto Leaf?

«Abbiamo realizzato una serie di accordi con compagnie quali Hertz, che nel settore del noleggio offre una flotta di Leaf su Milano, e Autogrill (Villoresi Est), che ha adottato una ricarica rapida Nissan e realizzato il primo punto di rifornimento elettrico in autostrada. I Comuni di Firenze e Perugia stanno utilizzando Leaf e ci auguriamo che le istituzioni supportino sempre più la soluzione elettrica per la mobilità cittadina. »

Mentre gran parte della concorrenza sta approcciando solo ora questo fronte della mobilità, con la nuova Leaf Nissan è già al veicolo elettrico 2.0

Con Leaf lavorate molto attentamente anche con le istituzioni

«Abbiamo portato Leaf nelle università (e torneremo a farlo presto, presso l’istituto di Modena) e ospitato una commissione parlamentare in Nissan Italia per illustrare questo tema e offrire un test drive dell’auto elettrica.»

Chi è il cliente Leaf?

«Tra i privati, grazie all’autonomia salita nel nuovo modello a 199 km, la nuova LEAF può diventare la seconda auto di famiglia ideale se si ha la possibilità di ricaricarla durante la notte. Anche le flotte potranno maturare l’interesse verso le auto elettriche al crescere dell’infrastruttura, come nel caso della Hertz che propone Leaf a chi arriva alla stazione ferroviaria di Milano centrale e deve muoversi nel cuore della città.»
nissan leaf 2013 (8)
Leaf è considerato un modello di normale produzione per Nissan con tanto di allestimenti e soluzioni personalizzate di vendita

Lei guida una Leaf?

«Sì, personalmente guido una Leaf tutti i giorni tra Roma e la sede di Nissan Italia percorrendo circa 70 km al giorno. Ho scoperto un modo davvero piacevole di guidare, di cui si fa davvero fatica a farne a meno.»

Leaf è ormai un modello "normale" nella gamma Nissan

«Offriamo ora ben tre diverse versioni (Visia, Acenta e Tekna), che il cliente potrà decidere di acquistare complete di batteria, oppure – con un prezzo d’ingresso inferiore – con la soluzione del noleggio della batteria. Con la Nuova Leaf, in considerazione delle diverse tipologie di clienti, abbiamo scelto anche di offrire diverse modalità di acquisto.»

Quanto costa Leaf?

«Il listino parte da 24.790 euro nel caso di un allestimento Visia con batteria a noleggio e sale a 30.190 euro della Tekna passando per i 27.790 euro della Acenta. Acquistando la batteria, garantita 5 anni, il prezzo sale di 5.900 euro. I prezzi, però, si fanno ancora più interessanti per chi, avendo un veicolo da rottamare, può accedere agli incentivi statali (max. il 20% del prezzo di vendita IVA e tasse escluse) visto che il prezzo d'attacco scende addirittura sotto ai 19.996 euro.»
 
tabella leaf

Quanto costa noleggiare la batteria?

«Il prezzo del noleggio è di 79 euro se si sceglie di noleggiarla per più di 36 mesi pecorrendo 12.500 km. Con chilometraggi di 15.000 il prezzo passa a 86 euro, mentre per taglie da 25.000 km/anno il prezzo è di 122 euro al mese. La batteria è da ora protetta dalla stessa garanzia del veicolo (5 anni o 100.000 km) per quanto riguarda la capacità, misurata dalle barre nel quadro strumenti: il massimo è 12 e la garanzia interviene se la capacità indicata scende ad un numero di barre inferiore a 9. La garanzia sulla batteria “noleggiata” è, invece, permanente, ovvero attiva fintanto che il lease è attivo.»
 
Costo di noleggio delle batterie Nissan Leaf:
tabella leaf

Viaggiare con una Leaf è davvero più conveniente?

«Secondo i nostri calcoli con percorrenze di 15.000 km/anno si spendono 2.111 euro con una vettura di pari dimensione da 1.6 litri a benzina, 1.837 euro con un 1.5 a gasolio e 545 euro con la Leaf. Il risparmio è di oltre il 70%.»
 
tabella leaf

Secondo lei l'auto elettrica ha davvero un futuro?

«Tutte le rivoluzioni necessitano di una fase più o meno lunga di avviamento, ma in genere il progresso ha sempre vinto le sfide apparentemente più difficili.»
  • Mario.Tz, Milano (MI)

    Tanti dubbi...

    Il problema dell'auto elettrica oggi è che nel momento in cui per problemi economici si tagliano le seconde auto, questa non può essere l'unico veicolo di famiglia, in quanto inadatto ai lunghi viaggi e con capacità di carico relativamente modeste.
    Inoltre dal punto di vista dell'inquinamento poco si sa sulla produzione e smaltimento delle batterie, e per quanto riguarda le emissioni, si tratta solo di spostarne l'origine, dall'auto alla centrale elettrica, con un guadagno di efficienza certo, ma fino a quanto non saremo in grado di produrre massicciamente energia elettrica ad inquinamento 0 i vantaggi sarano molto relativi...
Inserisci il tuo commento
Altri su Nissan Leaf
Modelli top Nissan
Maggiori info
Nissan