Formula E. Nick Cassidy vince il secondo E-Prix di Diriyah 2024

Formula E. Nick Cassidy vince il secondo E-Prix di Diriyah 2024
Pubblicità
  • di Mara Giangregorio
Nick Cassidy ha siglato la sua prima vittoria con la Jaguar nel secondo E-Prix di Diriyah 2024. Nulla da fare per il pole man Robin Frijns
  • di Mara Giangregorio
27 gennaio 2024

Nick Cassidy ha conquistato il secondo E-Prix di Diriyah, il giusto trionfo per la sua cinquantesima gara in Formula E, nonché la prima vittoria insieme a Jaguar. Con i punti ottenuti nei due appuntamenti sauditi, insieme al podio di Città del Messico, è riuscito a diventare il nuovo leader della classifica piloti della Season 10, scavalcando Pascal Wehrlein. Il pilota neozelandese fin dalla partenza ha dimostrato di avere le carte giuste per avere la meglio nel terzo round, superando con i primi Attack Mode del pole man Oliver Rowland e di Robin Frijns. Il pilota dell’Envision aveva conquistato la leadership ai danni dell’alfiere Nissan ancor prima di superare curva 1.

Cassidy, terzo nella gara di ieri, è riuscito a conservare la sua prima posizione nonostante il passaggio obbligatorio sulla zona fuori traiettoria per attivare gli otto minuti di Attack Mode, con 50 kW in più a sua disposizione. La seconda parte della gara del neozelandese è andata poi liscia come l’olio fino alla bandiera a scacchi, gestendo sia l’energia che gli pneumatici. Nulla da fare per il pole man del secondo appuntamento di Diriyah Oliver Rowland che ha chiuso secondo davanti a Robin Frijns. Fuori dal podio Jake Hughes che ha permesso a McLaren di realizzare il miglior risultato dall’inizio della Season 10. Alle sue spalle che chiuso quinto Stoffel Vandoorne con la sua DS Penske. Il campione del mondo di Formula E 2022 ha dovuto anche scontare una penalità per non aver esaurito tutti i minuti di Attack Mode a sua disposizione, lasciando così la sua posizione al pilota della McLaren. Seguono Sacha Fenestraz, che si è riscattato dal ritiro di ieri, e Pascal Wehrlein, settimo dopo una rimonta dalla decima posizione di partenza in griglia. Concludono la zona punti Jean-Eric Vergne, Maximilian Gunther e Mitch Evans, decimo grazie alla penalità di cinque secondi assegnata a Jake Dennis per un sorpasso effettuato sotto regime di bandiera gialla. Il campione in carica di Andretti è così retrocesso in 12esima posizione, dietro ad Edoardo Mortara. La stessa penalità è stata inflitta a che a Norman Nato, sedicesimo.

L’ordine di arrivo si completa con Nico Muller, Antonio Felix Da Costa, Nyck De Vries, Norman Nato, Sergio Sette Camara, Lucas di Grassi. Diversi sono stati i piloti ritirati. Sam Bird al 22esimo giro per via di un contatto ha dovuto riportare la sua McLaren ai box, grande delusione soprattutto dato il passo gara avuto fino a quel momento. Poi è stato il turno di Jehan Daruvala, unico rookie della Season 10, che ha sofferto di un problema ai freni che ha costretto la sua Maserati al ritiro. Stessa sorte anche per Dan Ticktum. A non aver proprio preso parte alla gara è stato Sebastien Buemi per problemi alla sua monoposto in seguito all’incidente avuto nel corso delle qualifiche. Con la vittoria di oggi, Cassidy ha anche conquistato la vetta del campionato con 57 punti, con un vantaggio di 17 punti dal secondo, Pascal Wehrlein; terzo Jean-Eric Vergne a 33 punti. La Formula E andrà adesso in pausa fino al 16 marzo, quando tornerà in pista per l’E-Prix di San Paolo, quarto appuntamento della Season 10, data la cancellazione della gara di Hyderabad.

Argomenti

Pubblicità
Caricamento commenti...