formula e

La Formula E è ecosostenibile: c’è la certificazione

-

La serie per monoposto elettriche primo campionato automobilistico ad ottenere il riconoscimento

La Formula E è ecosostenibile: c’è la certificazione

La Formula E è ufficialmente ecosostenibile. A sancirlo è ora la certificazione internazionale ISO 20121 che viene riconosciuta agli eventi che riducono l’impatto ambientale, creano un modello finanziario di successo per la crescita e sono socialmente responsabili.

La serie per monoposto elettriche è ad oggi l’unico campionato automobilistico ad essere certificato ISO 20121.

Tra le varie iniziative che hanno portato all’importante riconoscimento vi sono le fontanelle e le sacche d'acqua riutilizzabili e riciclabili distribuite gratuitamente agli spettatori e al personale in ogni evento. Da quando la Formula E e Allianz hanno iniziato a fornire sacche d'acqua a Marrakech a gennaio dello scorso anno, il campionato ABB FIA Formula E ha eliminato l'equivalente di oltre 200.000 bottiglie di plastica da 330 ml monouso.

Oltre a promuovere il riciclaggio e i diversi modi di smaltire i rifiuti, il campionato ABB FIA Formula E sta collaborando con fornitori e partner, come Umicore e CSM Live.

La Formula E ha collaborato con gli esperti del settore di Umicore, una delle poche aziende in tutto il mondo per offrire un percorso di riciclaggio completo per le batterie agli ioni di litio, per recuperare e riutilizzare le batterie utilizzate nelle auto di prima generazione.

CSM Live ha invece sviluppato un nuovo materiale per la segnaletica introdotto dalla gara di Roma. Si tratta di un materiale non PVC ampiamente riciclabile che evita che oltre 10 chilometri di rifiuti raggiungano la discarica in ogni evento.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento