novità

Audi Q7: i prezzi

-

Finalmente noti i prezzi: si parte da 52.900!

Audi Q7: i prezzi

Eccola finalmente: dopo averla ammirata nelle vesti di concept car (all’epoca si chiamava Pikes Peak, ricordate?), attesa “sbirciando” le foto dei prototipi in prova - a proposito: non perdetevi il nostro speciale sulle fasi di sviluppo e collaudo della nuova SUV tedesca! - e infine ammirata dal vivo al Salone di Francoforte, ora sappiamo proprio tutto della Q7.
Sì, perchè Autogerma ha comunicato proprio in questi giorni i prezzi della nuova, attesissima SUV con i quattro anelli: si parte da 52.900 euro per la motorizzazione di "base", il V6 TDI di 3.0 litri, mentre per il V8 benzina da 4.2 litri servono 69.900 euro.

Prezzi non proprio popolari, ma adeguati al prestigio del marchio e soprattutto ai contenuti tecnici della Q7, che ambisce senza mezzi termini a diventare la nuova regina dei SUV... Del resto 
motorizzazioni, contenuti tecnologici e dimensioni sono infatti al top.

Oltre i 5 metri
A proposito di dimensioni: la Q7 passa di slancio la “barriera” dei 5 metri, arrivando per l’esattezza a 5.086 millimetri di lunghezza, con un passo che misura esattamente 3 metri e 2 millimetri, mentre larghezza e altezza sono pari rispettivamente a 1.983 mm e altezza 1.737 mm.
L’abitabilità dovrebbe quindi essere notevole, così come la capacità di carico, mentre sul capitolo versatilità la Q7 promette ben 28 configurazioni possibili di seduta e di carico, che dovrebbero davvero accontentare qualsiasi esigenza…

Dal punto di vista stilistico, la Q7 non propone grandi sorprese, proseguendo sulla strada intrapresa dal Marchio con i modelli più recenti: l’elemento dominante, quindi, è sempre l’ormai immancabile calandra trapezoidale, che su questa SUV assume proporzioni davvero impressionanti. In altre zone della carrozzeria, invece, si è cercato evidentemente di conferire al corpo vettura una buona dose di dinamismo, a dispetto delle dimensioni esterne: ecco allora l’ampia curvatura del tetto, i montanti piuttosto inclinati e i passaruota allargati (ma senza esagerazioni) e il piccolo spoiler collocato sopra il lunotto.

Anche in sette
Le dimensioni extra-large della Q7 hanno permesso ai tecnici tedeschi di collocare nell’abitacolo tre file di sedili, per un totale di sette posti, senza le rinunce tipiche di questa configurazione.

 

Anche sedendo dietro, infatti, lo spazio per le gambe è notevole; inoltre i sedili della seconda fila sono regolabili singolarmente in senso longitudinale. E ancora, i sedili di entrambe le file posteriori sono ripiegabili così da espandere il volume di carico fino a 2.035 litri senza che si renda necessario rimuovere i sedili stessi. Utilizzata come 5 posti, la Q7 vanta una capacità di carico di 775 litri.

Contenuti tecnici
Al momento del lancio, i clienti della audi Q7 potranno scegliere tra due motori. Il più potente è il nuovo V8 4.2 FSI benzina a iniezione diretta che eroga 350 CV e sviluppa una coppia di 440 Nm. C’è poi il Turbodiesel 3.0 TDI a sei cilindri a iniezione common rail di ultima generazione con iniettori piezoelettrici in linea, in grado di combinare elevate prestazioni – 233 CV di potenza e ben 500 Nm di coppia – con una raffinatezza superiore.

Nella fase iniziale della commercializzazione, entrambe le motorizzazioni sono ordinabili esclusivamente in abbinamento con il cambio tiptronic a 6 rapporti e successivamente saranno disponibili anche con il cambio manuale.

Naturalmente la Q7 è dotata di serie della trazione integrale permanente quattro. Il suo differenziale centrale Torsen distribuisce la potenza sulle quattro ruote, su strada e in fuoristrada, permettendo di avere massima trazione e stabilità laterale, condizioni essenziali per ottenere guidabilità e sicurezza ai massimi livelli.
Come la audi RS4, anche la Q7 è equipaggiata con il differenziale Torsen di ultima generazione. La coppia viene distribuita 40% all’anteriore e 60% al posteriore, a tutto vantaggio di un’agilità e di una precisione di sterzata ancora maggiori.

L’autotelaio della Q7, che utilizza diversi componenti in alluminio, ha sospensioni a ruote indipendenti con doppi bracci trasversali anteriori e posteriori, ed eccelle anche per la versatilità delle sue caratteristiche.

 

Le molle in acciaio e gli ammortizzatori bitubo sono progettati per una guida sportiva e per un comfort ai massimi livelli, anche in fuoristrada. La posizione inclinata della molla posteriore e del gruppo ammortizzatori riduce l’altezza globale e crea un maggiore spazio nella parte posteriore.
Nell’allestimento di serie la Q7 calza pneumatici 235/60 (255/55 per la 4.2 V8) su cerchi da 18’’, ma a richiesta si potranno montare anche cerchi da 19” o da 20”.

Disponibili, sempre a richiesta, le sospensioni pneumatiche adattative, che abbinate agli ammortizzatori a controllo elettronico promettono una sintesi eccellente tra comportamento stradale sportivo e comfort di marcia. E ancora, il sistema di stabilizzazione dinamica del rollio - di serie - riduce al minimo il coricamento laterale. L’altezza da terra variabile – da un minimo di 180 millimetri fino a un massimo di 240 mm in modalità sollevata – consente di affrontare anche i terreni più impervi. La modalità fuoristrada, con 205 mm di altezza da terra e controllo adattativo degli ammortizzatori, consente di guidare anche su veri percorsi off-road. La soglia di carico ha una caratteristica particolarmente pratica: si può abbassare per consentire il carico di oggetti pesanti nel vano bagagli senza dover compiere sforzi eccessivi.

Ma la tecnologia d’avanguardia non coinvolge soltanto gli aspetti dinamici della audi Q7. La vettura è infatti dotata di serie dell’innovativo sistema di comando centralizzato MMI (Multi Media Interface), già adottato su A8 e A6 e disponibile anche in due versioni più evolute con varietà di funzioni aggiuntive.

Tutto sotto controllo
Infine, per la Q7 sono previsti, a richiesta, una serie di innovativi sistemi di assistenza alla guida, introdotti per la prima volta nella produzione di serie: ad esempio l’Audi Side Assist che utilizza la tecnologia radar per le manovre di cambio corsia, e l’avanzato sistema di parcheggio, con la guida ottica/acustica e la telecamera per la retro-visione. E ancora, l’ESP comprende una nutrita serie di nuove funzionalità come l’assistenza in fase di discesa, mentre una speciale modalità fuoristrada ottimizza le prestazioni dell’impianto frenante e della trazione sulle superfici sconnesse. Se poi avete un rimorchio niente paura: l’innovativo sistema di stabilizzazione del rimorchio riduce il rischio di sbandata per mezzo di un intervento mirato dei freni.

E così, dopo l’attesa di vedere finalmente le forme definitive della Q, nella nostra redazione è già iniziata una nuova e ancora più impaziente attesa, per poterla finalmente provare su strada...

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Audi Q7
  • Audi Q7 TFSI e quattro: ibrido plug-in da 456 CV o 381 CV Novità 9 dic 2019

    Audi Q7 TFSI e quattro: ibrido plug-in da 456 CV o 381 CV

    Audi presenta la versione ibrida plug-in del nuovo SUV Q7: due potenze, 456 CV o 381 CV, e un'autonomia in solo elettrico di circa 43 km. Arriverà alla fine del 2019, in Germania i prezzi partono da 74.800 euro
  • Audi Q7 restyling, ecco cosa cambia Novità 26 giu 2019

    Audi Q7 restyling, ecco cosa cambia

    News | Tolti i veli alla Audi Q7 restyling: ecco le novità del facelift del SUV della casa di Ingolstadt
  • Audi Q7, atteso il restyling [Foto spia] Spy shots 20 dic 2018

    Audi Q7, atteso il restyling [Foto spia]

    News | Audi è al lavoro anche sull’imponente SUV Q7: dalle foto sembra che i tecnici abbiano lavorato sull’estetica, ma ci aspettiamo anche un’interessante gamma motori tra cui l’e-tron, SQ7 e l’allestimento RS
Modelli top Audi
Maggiori info
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it