intervista

Franzetti: «In Italia Peugeot cresce tre volte di più del mercato. E con 308 SW puntiamo in alto»

-

Eugenio Franzetti, Direttore Relazioni Esterne di Peugeot Italia, ci ha parlato dell'importanza dell'arrivo sul mercato italiano della nuova 308 SW, che va ad affiancarsi alla berlina con l'obiettivo di uguagliarne i numeri di vendita

Franzetti: «In Italia Peugeot cresce tre volte di più del mercato. E con 308 SW puntiamo in alto»

Eugenio Franzetti, Direttore Relazioni Esterne di Peugeot Italia, ci ha parlato dell'importanza dell'arrivo sul mercato italiano della nuova 308 SW, che va ad affiancarsi alla berlina con l'obiettivo di uguagliarne i numeri di vendita. 

 

Il mercato italiano sembra risvegliarsi lentamente. Come stanno andando le vendite per Peugeot?

«In Italia il primo trimestre 2014 si chiude con risultati molto positivi. In un mercato che cresce del 6%, Peugeot sta crescendo del 19%, quindi tre volte di più del mercato. Il merito è della massiccia politica di lanci che abbiamo messo in piedi dal 2012, con l'arrivo di 208, 208 GTi e XY, 2008, 3308 e 5008 restyling ma anche di 308 e 308 SW. Peugeot riesce a raccogliere risultati positivi anche prendendo in considerazione soltanto il mercato dei privati, in crescita del 25%».

 

Qual è l'importanza della 308 SW rispetto al modello berlina? I clienti della station sono privati o flotte?

«Le station wagon hanno visto perdere gradualmente la loro quota di mercato per lasciare posto a SUV e crossover. Se la 308 berlina entra in un segmento che pesa il 40% del mercato italiano, la 308 SW si inserisce in una fetta di mercato – quella delle station di segmento C – che oggi in Italia vale l'8%. Nel nostro Paese l'84% dei clienti che scelgono un'auto in questo segmento vuole un motore a gasolio. Solitamente sono le flotte a rivolgersi alle station di questo segmento, che vengono scelte solamente per il 42% da privati».

nuova peugeot 308 sw (5)
La nuova Peugeot 308 SW in italia vuole raggiungere le quote di mercato del modello berlina 

 

Non credete che l'arrivo dei vostri innovativi motori benzina PureTech possa portare molti clienti ad abbandonare il gasolio?

«E' possibile che l'84% di preferenze sul diesel nel segmento C station possa calare un po' nel caso di 308 SW grazie ai nostri nuovi motori benzina PureTech, che offrono grandi prestazioni ma anche consumi contenuti. Lo stesso infatti sta accadendo su 308 berlina, dove il 1.2 da 130 CV sta andando più del previsto».

 

Quali sono prezzi e allestimenti riservati al nostro mercato?

«In Italia la versione SW arriva con le stesse versioni e gli stessi motori della 308 berlina. La gamma benzina si apre con il 1.2 tre cilindri benzina disponibile nelle versioni da 110 o 130 CV. La variante da 110 CV è già ordinabile ma arriverà soltanto a partire da luglio. Per quanto riguarda il gasolio invece abbiamo i classici quattro cilindri 1.6 HDi da 92 e 115 CV a cui però si affiancano i nuovi motori BluHDi 2.0 150 CV con cambio manuale o automatico. Per il momento non abbiamo ancora inserito in gamma il nuovo diesel 1.6 BlueHDi da 120 CV che arriverà in Italia dopo l'estate».

Riteniamo davvero che la 308 SW sia di gran lunga la proposta migliore del segmento

 

E i prezzi?
«I prezzi partono da 19.300 e arrivano a 28.550 euro, il sovraprezzo per la SW rispetto alla berlina è pari a 800 euro. Tradizionali anche i livelli di allestimento, con la variante SW offerta nelle varianti Access, Active, Business – offerto naturalmente solo con motori a gasolio - e Allure. Il lancio per il mercato italiano è previsto il 9 giugno prossimo».

nuova peugeot 308 sw (15)
Gli interni della 308 SW riprendono la configurazione della berlina, con il volante piccolo e il quadro strumenti rialzato

 

Quali sono gli obiettivi di vendita della 308 SW?
«Siamo sempre molto prudenti nelle nostre previsioni, non ci piace dare cifre al rialzo. Quest'anno per il mercato italiano abbiamo previsto 6.500 308 berlina, un traguardo che crediamo di raggiungere perché nel primo trimestre ne abbiamo già vendute 2.249. Per quanto riguarda la SW invece, che arriva a metà anno, pensiamo di venderne 2.500. Nel 2015, il primo anno di piena commercializzazione, pensiamo comunque di vendere in Italia il 50% di berline e il restante 50% di modelli SW, arrivando, nel complesso, a toccare quota 12.000 pezzi».

 

Solitamente le station nel segmento C fanno numeri molto più piccoli rispetto alle berline, voi invece puntate davvero in alto...

«E' vero, sulla diffusione della 308 SW in Italia puntiamo in alto ma dobbiamo considerare che se nel segmento C berlina ci sono tutti i costruttori, è altrettanto vero che nel segmento C station c'è meno concorrenza, quindi c'è la possibilità di portare a casa grandi risultati. E poi riteniamo davvero che la 308 SW sia di gran lunga la proposta migliore del segmento».

Nel segmento C station c'è meno concorrenza, quindi c'è la possibilità di portare a casa grandi risultati

 

Il cambio automatico lo offirte solo sul 2.0 BlueHDi. Arriverà sui nuovi benzina PureTech?
«Ci stiamo chiedendo in realtà quanti numeri potrebbe fare l'automatico sul benzina. Infatti in Italia sono già in pochi a scegliere il benzina, così come una parte ristretta di clienti vuole l'automatico, quindi non sappiamo se arriverà in Italia».

 

E' prevista una versione a GPL basata sui tre cilindri turbo PureTech?
«Portare il GPL su un motore nuovo come il PureTech richiede anni. Inoltre il GPL è un fenomeno molto italiano, quindi non credo sia giustificato un investimento di questo tipo su un motore nuovo».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Peugeot 308 SW
Modelli top Peugeot
Maggiori info
Peugeot