intervista

Landenberger: «P1 ha posto 115 anni fa le basi del futuro Porsche»

-

Riportata alla luce a più di un secolo di distanza, la Egger-Lohner C.2 Phaeton rappresenta una vera e propria pietra miliare nella storia della Porsche. I perché, compresa l'origine del nome P1, l'abbiamo chiesta al Direttore dell'archivio storico Porsche

Landenberger: «P1 ha posto 115 anni fa le basi del futuro Porsche»

Zuffenhausen - Il Porsche Museum si arrichisce di un nuovo importantissimo pezzo per la storia della Casa tedesca. Nonostante sia ufficialmente battezzata "C.2 Phaeton, la Egger-Lohner", un veicolo elettrico del 1898 che si può ammirare come primo pezzo del percorso museale, è in realtà la prima vettura progettata e costruita da Ferdinand Porsche: numerosissimi elementi che la compongono, infatti, riportano la sigla P1 (Porsche numero uno) e confermano come l'ingegnere tedesco fosse già con lo sguardo proiettato al futuro nell'ambito della tecnica.

 

Oltre al motore elettrico, oggi sempre più presente anche nelle auto in cui viene mantenuto il classico propulsore termico (ibride), si fanno notare soluzioni estremamente interessanti, come nel caso delle sospensioni posteriori basate su un complesso schema a quattro balestre connesse.

 

Della sensazionale scoperta - la P1 è stata ritrovata in un magazzino dove veniva conservata dal 1902... - ne abbiamo parlato Dieter Landenberger, Responsabile dell'archivio storico Porsche.

 

Con la P1 si fissa un nuovo riferimento nella storia della Porsche?
«La storia della nostra azienda ha inizio nel 1948 con la "tipo 356" ma effettivamente le basi storiche risalgono a molto tempo prima. Ferdinand Porsche è stato un pioniere nell'industria dell'auto e costruiva veicoli già nel milleottocento come capo progetto per aziende come Lohner, Austro-Daimler e Steyr. La P1, nome con cui definiamo brevemente la elettro-mobile Egger-Lohner C.2 Phaeton, è stata progettata e costruita personalmente da Ferdinand Porsche nel 1898 e testimonia l'esperienza decennale nel settore auto maturata prima di fondare la propria azienda a Stoccarda nel 1931.»

porsche p1 (2)
La P1 è un veicolo elettrico realizzato da Ferdinand Porsche nel 1898

 

Un cimelio che oggi arricchisce la collezione del Porsche Museum
«Sì, a cinque anni dall'inaugurazione del nostro museo, avvenuta nel gennaio del 2009, aggiungiamo un nuovo fondamentale pezzo ad una collezione di vetture assolutamente uniche. La P1 prende il posto della carrozzeria in alluminio "tipo 64" (la Berlino-Roma) oggi trasferito nella cronologia del settore "Porsche prima del 1948".»

 

E' vero che la P1 è stata una scoperta anche per voi?
«Assolutamente. Naturalmente si sapeva che l'elettrovettura era esistita, ma di lei nel tempo si erano perse le tracce. Dal 1902, infatti, era ferma in un magazzino e da allora non era mai più stata utilizzata. Oggi l'abbiamo riportata in vita senza modificarla in alcun dettaglio. L'unica cosa che ci siamo limitati a ricostruire è il profilo della parte superiore, di cui non era più dotata. L'abbiamo realizzata però in plexiglass, come si usa spesso fare nei restauri conservativi - non automobilistici - di maggior pregio, per dare un'idea lampante di com'era e di quanto era moderna.»

Si sapeva che l'elettrovettura era esistita, ma di lei nel tempo si erano perse le tracce. La P1 era ferma in un magazzino dal 1902 

 

Come mai l'avete battezzata P1?
«Non è stato un nome che abbiamo scelto noi. Il 26 giugno 1898 la vettura iniziò a circolare per le strade di Vienna come "elettromobile Egger-Lohner C.2", tuttavia Porsche certificò la paternità del modello imprimento la sigla P1 (Porsche numero uno, ndr) su tutti i componenti più importanti.»

 

Cosa rappresenta oggi la P1?
«E' una attrazione storica e tecnologica che oggi più che mai funge da anello di congiunzione tra passato e moderno oltre che come stimolo e base per le nostre vetture più innovative. Basi che la P1 ha posto 115 anni fa e che oggi la 918 Spyder riscrive nuovamente dettando le soluzioni che andranno sulle nostre vetture sport del futuro.»

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Porsche 918
Maggiori info
Porsche