tecnologia

Nuova Mercedes Classe E, sarà anche a guida autonoma

-

La futura berlina di Stoccarda che verrà lanciata la prossima primavera sarà dotata di un cruise control intelligente in grado di seguire i veicoli che precedono, ma anche di parcheggio telecomandato tramite smartphone

Nuova Mercedes Classe E, sarà anche a guida autonoma

E' in arrivo un'iniezione di tecnologia per la futura generazione della Mercedes Classe E che verrà lanciata sul mercato la prossima primavera con l'avvento del pacchetto "Intelligent Drive next Level"  che introdurrà numerose innovazioni tecnologiche tra cui la guida autonoma

 

La prossima berlina di Stoccarda sarà infatti dotata di un sistema in grado non solo di mantenere automaticamente la distanza corretta dai veicoli che precedono su autostrade e strade extraurbane principali come accade già oggi, ma anche di seguirli a velocità fino a 200 km/h grazie a nuovi sensori tra cui  una nuova telecamera stereoscopica multifunzione posizionata dietro al parabrezza e nuovi sensori radar posti intorno alla vettura. 

 

Lo stress a carico del guidatore risulta così inferiore, perché non deve intervenire con frenate o accelerate durante la normale marcia e riceve un notevole aiuto in fase di sterzata, anche nelle curve più larghe. Fino ad una velocità di 130 km/h, il sistema di assistenza alla sterzata non dipende solo da strisce di demarcazione della carreggiata ben visibili, ma è in grado di intervenire attivamente anche in caso di linee di demarcazione poco chiare (come ad esempio nel caso di cantieri lungo la strada) o addirittura assenti. 

Frenata intelligente

Si evolverà anche il sistema di frenata automatica, con il nuovo "Brake assist" che non solo è in grado di evitare i tamponamenti come fanno i dispositivi odierni, ma può anche riconoscere il traffico trasversale ed i pedoni che si trovano nella zona di pericolo davanti alla vettura. Il sistema è attivo in un intervallo di velocità compreso tra 7 e 250 km/h per gli oggetti in movimento e tra 7 e 100 km/h in presenza di oggetti fermi. In condizioni ottimali, il Brake Assist attivo può così evitare un tamponamento ai danni di un veicolo fermo o una collisione con i pedoni fino ad una velocità di circa 65 km/h. 

Parcheggio telecomandato

Anche Mercedes come BMW e Land Rover doterà la Classe E del sistema di parcheggio radiocomandato con la app per smartphone Remote Park Pilot che  consente di spostare la vettura via Bluetooth in una posizione che faciliti la salita e la discesa rimanendo al di fuori dell’abitacolo. Dal telefono (iOs o Android) si può scegliere una delle manovre disponibili, come il parcheggio trasversale o longitudinale, a sinistra o a destra, marcia avanti o retromarcia. L’auto in questo modo esegue automaticamente le sterzate, le frenate ed i cambi di direzione necessari in base alla modalità selezionata. 

Anche l'orecchio vuole la sua parte

In caso di incidente grave, anche l'orecchio umano può subire danni gravi per via dei rumori provocati da un impatto. Il nostro orecchio si difende però dai rumori contraendo istintivamente un muscolo chiamato stapedio: con il sistema ideato dalla Casa tedesca, l’impianto audio della vettura emette un breve suono di disturbo che attiva il riflesso stapediale, preparando l’udito degli occupanti e facendo in modo che la sollecitazione a carico dell’udito risulti così inferiore. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Mercedes-Benz Classe E
Maggiori info
Mercedes-Benz