guida autonoma

La nuova BMW Serie 7 si parcheggerà da sola

-

Si chiama Remote Valet Parking Assistant la rivoluzionaria funzione che debutterà sulla prossima ammiraglia BMW come primo passo verso la guida autonoma. Tra le novità della nuova generazione anche l'impiego della fibra composita per il telaio, che permetterà di risparmiare fino a 130 kg

La nuova BMW Serie 7 si parcheggerà da sola

Pare che la guida autonoma sia la prossima frontiera e quasi tutti i costruttori, Google compreso, ci stanno lavorando. Per poterne apprezzare i vantaggi non bisognerà attendere poi tanto se, come sostiene BMW, la prossima Serie 7 sarà dotata della funzione di parcheggio completamente automatico "Remote Valet Parking Assistant". Completamente nel senso che non vi sarà bisogno che il guidatore sia presente a bordo, ma che la vettura sarà in grado di dirigersi autonomamente verso lo spazio di sosta una volta giunti a destinazione e di raggiungere il proprietario nel momento in cui questi sceglierà di rimettersi al volante. Il tutto al semplice tocco di un pulsante sulla chiave di avviamento.

Telaio in carbonio

Oltre alla funzionalità di parcheggio controllato da remoto sviluppata insieme alla partner Continental, la sesta generazione della BMW Serie 7 della serie G11/G12 che dovrebbe debuttare nel 2016, erediterà dalla famiglia delle ibride ed elettriche BMW i l'uso di fibra di carbonio per la costruzione del telaio che permetterà di tagliare il peso fino a 130 kg a seconda della versione e porterà al debutto il nuovo sistema di infotainment a comandi gestuali. 

Al debutto i controlli gestuali

Tra le anticipazioni fornite dalla Casa bavarese, pare infatti che la nuova ammiraglia riconoscerà i movimenti delle mani tramite un sensore 3D, ognuno dei quali sarà associato ad una funzione specifica come la regolazione del volume dell'impianto audio o la risposta alle chiamate in entrata. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su BMW Serie 7
Maggiori info
BMW