intervista

Peugeot iOn alla Casa dell'Energia AEM

-

Quattro chiacchiere con i vertici di Fondazione AEM e Peugeot Italia sulle iniziative "eco" a Milano e non solo

Peugeot iOn alla Casa dell'Energia AEM
Milano - L'inaugurazione di un palinsesto di eventi all'insegna dello "sviluppo sostenibile", promosso dalla Fondazione AEM con la collaborazione del Gruppo A2A, del Comune di Milano e di Peugeot Italia è stata anche l'occasione per fare il punto della situazione relativamente alle attività di promozione della mobilità verde città italiane, Milano in particolare. A parlare di come, cosa e quanto è stato fatto e si farà sono stati Marcello di Capua, Presidente della Fondazione AEM e Patrizia Sala, Direttore Relazioni Esterne Peugeot Italia, affiancati da Maurizio Cadeo, Assessore all'Arredo, Decoro Urbano e Verde del Comune di Milano.

L'AUTO ELETTRICA ESISTE
"Nella produzione dei nostri eventi - afferma Marcello di Capua - come la Casa dell'Energia, che promuoviamo del contesto del Fuorisalone del Mobile 2011 in un percorso di Eco Sostenibilità e Eco Mobility che ci porta verso Expo 2015, Peugeot Italia, con iOn, è un partner importante. Tra gli obiettivi della nostra fondazione, infatti, è quello di far emergere il lato "smart" di Milano e per fare questo crediamo che l'auto elettrica abbia un ruolo fondamentale. E venuto il momento, a nostro parere, di dare una svolta nella percezione della gente nei confronti dell'auto elettrica, perchè essa esiste, funziona e si può andare in giro tranquillamente. Fondazione AEM ha voluto integrarla al Fuori Salone per attirare l'attenzione di tutti per spiegare che oggi la mobilità elettrica è una realtà. Per fare in modo che Milano sia una città aperta alle nuove idee abbiamo bisogno di concentrare gli sforzi con un metodo, che è quello della sinergia tra le fondazioni, le amministrazioni e coloro i quali hanno un ruolo operativo sul mercato."

-28 MILIARDI IN SANITA'
"Peugeot ha messo a disposizione la iOn - continua Marcello di Capua - che a tutti gli effetti è un'auto normale. Ma poi dobbiamo anche pensare a come arrivare al punto di sostituire l'auto normale con quella elettrica. In Germania, ad esempio, nella città di Berlino vi sono dei programmi che porteranno alla sostituzione di quasi il 20% del parco circolante nei prossimi 10 anni. Per l'Italia, se si riuscisse a portare a termine questa missione, avremmo un risparmio di 28 miliardi di euro in spese sanitarie. Solo questo potrebbe essere un incentivo fortissimo. L'incentivo ulteriore sono anche di natura economica per l'utente: l'auto elettrica ha un costo km bassissimo."

MILANO SMART-CITY
"Bisogna mettere assieme diversi fattori - aggiunge Marcello di Capua - perchè si arrivi ad una smart-city: il primo fattore è quello di riuscire a mettere assieme degli incentivi che non siano solamente economici ma anche "legislativi". Parcheggi "elettrificati", vantaggi per chi predispone le nuove case con prese elettriche, perchè poi se qualcuno ha l'auto elettrica ma non ha l'energia l'incentivazione si vanifica. In Pianura Padana possiamo immaginare una linea di elettrificazione Torino Milano e Milano Bolona per avere un nuovo concetto di mobilità. Milano può essere leader nella spinta verso questa innovazione, per via di tre fattori: un Sindaco ed una Amministrazione che su questo tema si è impegnato su questo tema, ed una cittadinanza in grado di assumersi le sfide della modernità ed assumersi anche le responsabilità di essere un passo avanti."

IL RUOLO DI AEM
"Il ruolo della Fondazione AEM - conclude Marcello di Capua - è quello di dare a tutto questo la capacità di esserci. Saremo un osservatorio ed una volta all'anno faremo il punto su quanto stiamo facendo. Vorrei che tutti iniziassero a pensare che l'auto elettrica è una realtà. Serve uno sforzo da parte di tutti, in primis da noi che si occupa di ricerca e divulgazione sui temi dell'energia."

 

PEUGEOT E' VICINA ALL'AMBIENTE
"Il filo conduttore della nostra presenza a questa manifestazione - afferma Patriza Sala - è l'energia. E l'energia, oggi, è strettamente legata all'ambiente. Un elemento, quest'ultimo, che sta molto a cuore a Peugeot, che ha una storia di più di 200 anni ed esempi di auto elettriche risalenti addirittura al 1941, quando per venire incontro alla scarsità di carburante dell'epoca creammo un'auto elettrica che venne utilizzata dal servizio postale di Parigi."

COME IN PORTOGALLO
"A fianco di questo esempio clamoroso - aggiunge Patrizia Sala - Peugeot ha dimostrato di credere in questo genere di vettura anche all'inizio degli anni '90, quando abbiamo vissuto la prima vera esperienza di città elettrica. Sarebbe bello riproporre oggi il modello che avevamo proposto in una piccola città del Portogallo, dove il Gruppo PSA mise a disposizione della popolazione 106 e Saxò elettriche. 106 è ancora oggi l'auto elettrica più venduta al mondo, una circola anche in Italia al Parco del Ticino per gli spostamenti interni."

PEUGEOT DA SEMPRE AVANTI
"Da quelle sperimentazioni - sottolinea Patrizia Sala - di strada ne abbiamo fatta tanta ed oggi siamo approdati a Peugeot iOn. Parliamo di una vettura estremamente tecnologica, quattro posti, quattro porte, con una autonomia di 150 km che è più che sufficiente in città, dove si calcola che il percorso cittadino medio sia di una sessantina di km. 0 rumore, 0 emissioni, 100% elettrica. Valori importantissimi per città come Milano alla stregua dei consumi, dove con un 1 euro si percorrono 100 km. iOn è la dimostrazione che l'ambiente e la tecnologia sono al centro della nostra attività. Una nuova dimostrazione della nostra volontà di contribuire all'abbattimento delle emissioni inquinanti, che abbiamo già ampiamente dimostrato con i nostri filtri antiparticolato, che oggi tutti riconoscono con la sigla FAP."

NON E' LA CURA MA...
"Stasera inaugureremo la bellissima Casa dell'Energia, dove luci ed energia sono il punto focale del progetto. Ma in tutta onestà - conclude Patrizia Saa - crediamo che l'auto elettrica non sia la soluzioni a tutti i problemi. Esistono anche altre possibilità che Peugeot ha messo sul mercato. iOn è una risposta specifica ad una esigenza di mercato, mentre per altre abbiamo messo a punto soluzioni ibride e microibride, dove i sistemi stop&start e motori elettrici abbinati a propulsori diesel consentono abbattimenti di emissione e consumi. Siamo i primi al mondo a proporre una vettura ibrida diesel: la nostra 3008 sarà una vettura a trazione integrale che permetterà di muoversi in modalità elettrica in città e con la sicurezza totale della trazione integrale in tutte le altre condizioni d'uso. Tutto questo con consumi di carburante ed emissioni contenutissime."

L'ORTO DI ION
Tra le attività "verdi" di Peugeot Italia targate 2011 vi sarà anche un'iniziativa molto speciale: nel mese di maggio sarà infatti inaugurato l'orto di iOn in Largo dei Bersaglieri a Milano. Progettato da Silvio De Ponte DPSA+, l'orto darà i suoi frutti fino a luglio 2011. Sarà un luogo da osservare e vivere, attraverso il quale si cercherà di sensibilizzare i milanesi nei confronti di una vita "eco".

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Peugeot iOn
  • Sulle piste di Malpensa ora ci sono le elettriche PSA mobilità alternativa 20 ott 2015

    Sulle piste di Malpensa ora ci sono le elettriche PSA

    News | Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Milano, ha da poco introdotto nel suo parco auto 21 auto elettriche. In particolare si tratta di 11 Peugeot iOn e 10 Citroen C-Zero che vengono utilizzate per operazioni sulle piste di Malpensa
  • Una Peugeot iOn per il Comune di Genova Mobilità sostenibile 15 nov 2012

    Una Peugeot iOn per il Comune di Genova

    Eco | Nell’ambito del processo Genova Smart City Peugeot Italia ha consegnato al Comune ligure una iOn che verrà assegnata alla civica amministrazione in comodato d'uso gratuito per un periodo di sei mesi
  • Mitsubishi: temporaneo stop alla produzione di CZero e iOn Politica aziendale 9 ago 2012

    Mitsubishi: temporaneo stop alla produzione di CZero e iOn

    Eco | Mitsubishi Motors ha temporaneamente sospeso la fabbricazione delle auto elettriche Citroen CZero e Peugeot iOn prodotte accanto alla i-Miev nello stabilimento giapponese di Mizushima
Modelli top Peugeot
Maggiori info
Peugeot