Mercedes GLC, PRO e CONTRO | La pagella e i numeri della prova strumentale [Video]

  • Voto di Automoto.it 7 / 10
Pubblicità
Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
Come va la Mercedes GLC? C’è solo un modo per scoprirlo: provarla - davvero. Perché raccontare un mezzo è semplice. Ma giudicarlo, in maniera oggettiva, è tutto un altro discorso. Per questo, noi, useremo prove - Strumenti - Una pista. E… un ingegnere. E alla fine vi racconteremo, nero su bianco, i pro e i contro. Perché oggi, alla Mercedes GLC, daremo pure i voti, col mitico “pagellone" di Automoto.it
  • Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
18 gennaio 2023

Come va la nuova Mercedes-Benz GLC? E soprattutto: è una valida alternativa alle classiche Audi Q5 e BMW X3 o all'italianissima Alfa Romeo Stelvio? Per scoprirlo useremo prove, strumenti, una pista e un ingegnere, con un unico obiettivo. Raccontarvi i pro e i contro, perché i pro, quelli, ve li dicono tutti, ma noi, qui, vi diciamo anche i contro scritti belli chiari, nero su bianco. Alla nuova GLC, infatti, daremo anche i voti, col mitico “pagellone di Automoto.it” che, come sempre, trovate alla fine del video.

 Pro e Contro di Automoto.it sono powered by: 

- FIAMM, scopri tutti i prodotti e i servizi 

- GEOTAB, scopri come funziona sul sito

Pro e Contro

 

Pro

  • Comfort: è un meraviglioso mezzo da viaggio. Ci si muove sul velluto, grazie a un’insonorizzazione di alto livello e a pregiate molle ad aria

  • Percorrenze: fa più di 15 km/l e garantisce 1.000 km di autonomia nonostante il peso elevato e la trazione integrale. Risultati strepitosi, resi possibili da un ottimo diesel mild

 

Contro

  • Peso e dinamica: le oltre 2,5 tonnellate si avvertono quando si alza il ritmo. Resta sempre sicura e sincera, ma tra le curve non chiedetele sportività

  • Frenata: la massa notevole non l’ha aiutata nel test da 100 km/h a 0. A parità di piattaforma e gomme (invernali) la più leggera Classe C si è fermata ben 3 metri prima

 

Scheda tecnica

 

Alimentazione: diesel

Elettrificazione: mild 48 Volt

Motore termico: quattro cilindri 

Cilindrata: 1.993 cc

Potenza: 197 CV

Coppia: 440 Nm

Potenza e coppia supplementari (boost): 23 CV, 200 Nm 

Cambio: automatico 9 rapporti

Lunghezza: 4,71

Larghezza: 1,89

Altezza: 1,64

Passo: 2,88

Peso: 2.550 kg

Serbatoio: 62 litri

Prodotta a Brema, Germania


 

Pagelle

 

 

Pagellone

Voto 0-10

 

Consumo

8

 

Accelerazione

6,5

 

Ripresa

6,5

 

Frenata

5

 

Dinamica di guida

6

 

Sterzo

7

 

Cambio 

7,5

 

Comodità (sosp+insonoriz.)

8

 

Visibilità/agilità/Park

7

 

Spazio

7,5

 

Bagagliaio

7,5

 

Qualità

8

 

Tecnologia

8,5

 

Assistenza alla guida

8

 

Costo/noleggio

5

 

 

VOTO: 71/100





 

Consumo 8

La GLC diesel si è dimostrata un’eccezionale macchina da guerra. Sulle lunghe distanze non la batte nessuno. Non solo perché con il quattro cilindri diesel micro-ibrido consuma in effetti pochissimo, soprattutto se pensiamo a quanto sia grande, pesante e potente. Fare quasi 16 km/l con un suv a trazione integrale di questa fascia è un risultato eccezionale e migliore rispetto a quello di tutte le sue concorrenti dirette. E che permette di fare 1.000 km reali con un pieno. Un traguardo che ti consegna automaticamente una rapidità e una facilità di spostamento difficile da eguagliare per molte concorrenti. E impossibile da raggiungere anche per le migliori elettriche sul mercato, con cui, se va bene, si fanno 400 km

Accelerazione 6,5

Nonostante la presenza della trazione integrale 4Matic, che aiuta non poco in questo tipo di test, la GLC non è riuscita a eguagliare il valore dichiarato per 4 decimi. È vero che l’asfalto era parzialmente umido ma era lecito aspettarsi un risultato più aderente a quanto promesso. In generale, comunque, la spinta è corposa per un Suv di questa categoria a gasolio, visto che il risultato è ben lontano dalla soglia psicologica dei 10 secondi. Attenzione alla Q5 e soprattutto alla Stelvio, però, che con valori di potenza analoghi, riescono a essere più efficaci. Ibride plug-in ed elettriche, naturalmente, giocano un’altra partita

Ripresa 6,5

In ripresa, anche grazie al boost del sistema mirco-ibrido mild, la GLC si è difesa bene. Le bastano poco più di 6 secondi per passare da 80 a 120 orari, un risultato molto buono in termini assoluti per un diesel. Attenzione però sempre a Q5 e Stelvio che sono riuscite a impressionare ancora di più. Su un altro livello, chiaramente, ibride phev e le elettriche pure che giocano proprio un’altra partita

Frenata 5

A parità di condizioni, quindi con gomme invernali, pista fredda e umida, la Classe C SW, che sfrutta la stessa piattaforma della GLC, riesce a fermarsi 3 metri prima. Del resto la GLC deve fare i conti con una massa importante, siamo oltre le 2,5 tonnellate, e questo inevitabilmente si riflette sugli spazi di frenata. In grafica trovate auto che non sono concorrenti dirette della GLC, ma che offrono comunque punti di riferimento importanti, visto che anche loro sono state provate con pneumatici termici

Dinamica di guida 6

Da guidare la GLC è la classica Mercedes di alta gamma. Un’auto che punta tutto, o quasi, quindi sul comfort. È una vera reggia su ruote, soprattutto se equipaggiata con molle ad aria, ma non sfodera la reattività, per esempio, di una X3 né tantomeno quella di una chirurgica Stelvio. L’assetto, infatti, è orientato tutto sulla comodità e non sulla sportività

Sterzo 7

Il comando è coerente con l’indole di questo SUV, perfetto per affrontare lunghi viaggi avvolti dal massimo comfort. Il carico è corretto e anche il feeling non è niente male. Non è rapidissimo e la progressività è migliorabile, ma è quello che ci vuole su un’auto pensata per garantire la massima comodità

Cambio 7,5

Il 9G-Tronic rimane uno dei migliori convertitori di coppia in circolazione. Le logiche di gestione sono impeccabili e i passaggi di marcia pressoché impercettibili. In Sport è sufficientemente rapido, senza mai sfoderare un comportamento particolarmente graffiante

Comodità 8

È il miglior aspetto di questa GLC, una perfetta auto da viaggio. L’insonorizzazione è molto curata e, anche sulla variante diesel, si può godere di una straordinaria silenziosità interne, sia alle basse che alle alte velocità autostradali. Il resto della magia lo fanno le molle ad aria (opzionali, ma consigliatissime) che offrono una capacità di smorzamento eccezionale

Visibilità/agilità/Park 7

Non è un’auto particolarmente compatta, quindi trovare parcheggio può essere problematico, soprattutto se si frequentano città particolarmente caotiche. Si possono avere, però, telecamere che offrono una visione completa e nitidissima. Come se non bastasse si possono avere le ruote posteriori sterzanti (anche loro sono optional) che riducono tantissimo il raggio di sterzata e che la rendono davvero semplice da manovrare, nonostante le dimensioni

Spazio 7,5

C’è grande agio per quattro passeggeri mentre il quinto rimane, come troppo spesso accade, piuttosto sacrificato. Attenzione soprattutto a un’elettrica pura come la Tesla Model Y che, con ingombri simili, mette a disposizione un abitacolo molto più spazioso

Bagagliaio 7,5

Soltanto l’elettrica Model Y riesce a fare meglio della GLC. Che quindi si è difesa alla grande dalle sue rivali. Anche in questo caso l’unica che riesce a tenerle testa sembrerebbe la Q5 SB. Ma in realtà l’Audi ci riesce solo tirando in avanti tutto il divanetto e di fatto annullando lo spazio per chi siede dietro, mentre la Mercedes offre un grande vano sempre, senza limitare lo spazio dei passeggeri. Chiaramente anche lei, se in versione PHEV, avrebbe meno spazio di carico utile, con valori più vicini a quelli di molte concorrenti ricaricabili mostrate in grafica

Qualità 8

Come tutte le Mercedes di ultima generazione il livello di finitura è molto elevato. All’interno si possono scegliere una miriade di materiali che permettono di ottenere una plancia retrò e quindi classica o anche moderna e minimalista. C’è comunque qualche piccola svista e il piano black è un po’ troppo abbondante. Ma il quadro rimane altamente positivo

Tecnologia 8,5

Valgono le stesse considerazioni fatte per la nuova Classe C. Il sistema MBux di ultima generazione si piazza senza tentennamenti ai vertici della categoria per facilità di utilizzo e sofisticatezza. Se la batte ad armi pari con l’Audi MMI e non costringe a rimanere confinati per forza negli ecosistemi Android Auto ed Apple CarPlay

Assistenza alla guida 8

La suite di sistemi non è solo completissima, ma mette a disposizione tecnologie particolarmente raffinate dal punto di vista della resa. Le correzioni, quindi, sono molto puntuali e naturali con il risultato che tutti i sistemi si lasciano usare con piacere, anche perché non intervengono mai a sproposito

Costo/noleggio 

Una 220d 4matic diesel in versione base parte da poco meno di 63.000 euro. Una cifra importante che può diventare ancora più ragguardevole se si sceglie un esemplare ricco e opulento come il nostro. Una allestimento Premium Plus, infatti, parte da più di 75k. In rete, come sempre accade con i modelli premium, non si trovano cifre molto distanti da quelle di listino. I costi di mantenimento sono non trascurabili, anche se alcune regioni prevedono agevolazioni fiscali sul pagamento del bollo per le ibride mild come la GLC

Pubblicità
Caricamento commenti...
Mercedes-Benz GLC
Mercedes-Benz

Mercedes-Benz
Via Giulio Vincenzo Bona, 110
Roma (RM) - Italia
800 77 44 11
https://www.mercedes-benz.it/

  • Prezzo da 61.345
    a 92.055 €
  • Numero posti 5
  • Lunghezza 472 cm
  • Larghezza 189 cm
  • Altezza 164 cm
  • Bagagliaio da 620
    a 1.680 dm3
  • Peso da 1.925
    a 2.000 Kg
  • Segmento Suv e Fuoristrada
Mercedes-Benz

Mercedes-Benz
Via Giulio Vincenzo Bona, 110
Roma (RM) - Italia
800 77 44 11
https://www.mercedes-benz.it/