prova su strada

Nuova Skoda Fabia

Esame di maturità
-

La nuova Skoda Fabia si rivoluziona rispetto al passato grazie ad un design più ricercato e ad una iniezione di tecnologia. Migliora lo spazio interno, ma la tecnologia Mirror Link è da perfezionare

Nuova Skoda Fabia

Il debutto della nuova Skoda Fabia segna il rilancio per il brand ceco del Gruppo Volkswagen in un segmento assolutamente strategico per il mercato italiano, ovvero quello delle segmento B sino ad oggi dominato da player di rilievo come Fiat (Punto), Renault (Clio), Peugeot (208), Opel (Corsa) e Volkswagen (Polo). Rivali tutt'altro che semplici, in particolar modo in passato quando Skoda era configurata dalla sua proprietà tedesca come una azienda più mirata al prodotto low-cost, seppur ricco di tecnologia che a quello più "smart" ed al di fuori degli schemi della attuale gestione, ma contro cui oggi è possibile pensare di competere grazie ad un prodotto che sfrutta il massimo delle tecnologie a disposizione del Gruppo sotto il profilo tecnico e tecnologico.

 

Fabia è stata sviluppata in questa ottica introducendo innanzitutto un nuovo design, che non rompe del tutto gli schemi del passato pur mostrando un sostanziale passo avanti per quanto concerne la ricerca del dettaglio raffinato. In particolar modo il frontale, strettamente derivato dalla concept car Vision D, offre un'immagine meno spartana e ricercata della precedente grazie ad una perfetta integrazione tra lo stile più imponente della nuova calandra ed un look dei gruppi ottici molto pulito, tecnico ed allo stesso tempo intrigante grazie ad una piacevole risultante cromatica scura che li domina. Anche dietro le novità si fanno notare rispetto alla precedente generazione, grazie a nuovi gruppi ottici a led che ricordano quelli di Octavia e Superb, mentre per quanto concerne la fiancata ed il tetto la vettura mantiene sostanzialmente immutati i volumi e le proporzioni del modello precedente con un tetto spiovente ordinabile anche in speciali soluzioni bicolore con o senza cristallo.

Si accorcia e si allarga: migliora la spaziosità

A dispetto del look esterno, Il nuovo modello è lungo 3.992 mm (-8 mm), largo 1.732 (+90) ed alto 1.467 (-31) mentre in termini di passo il valore sale di 5 mm fino ad totale di 2.470 mm. Aumenta anche la capacità del bagagliaio che sale a 330 litri estensibili a 1.150 abbattendo progressivamente gli schienali posteriori. Interessanti alcune soluzioni messe a punto per il vano bagagli: la cappelliera può essere utilizzata per celare il vano ma anche per la realizzazione di un piano intermedio. Nel caso in cui non dovesse servire, invece, può essere sistemata in uno specifico alloggiamento integrato nel retro degli schienali posteriori.

nuova skoda fabia (45)
La nuova Skoda Fabia ha fatto un salto in avanti notevole sia in termini di design che di qualità complessiva

 

L'aumento dimensionale ha portato giovamenti anche per quanto concerne l'abitabilità. La lunghezza è aumentata, infatti, di 8 mm (1.674) mentre per quanto riguarda lo spazio gomiti anteriore ci sono 21 mm in più. La tecnologia, come dicevamo, non manca ne alla voce confort ne a quella della sicurezza. Fabia introduce per la prima volta nella sua storia elementi interessanti anche per il segmento di appartenenza, come nei casi dei tergicristalli o delle luci ad attivazione automatica, dell'aiuto alle partenze in salita, dei sensori di parcheggio, del sistema esp con multicollision brake (in caso di impatto frena automaticamente e tiene frenata vettura per evitare limitare ulteriori impatti), ma anche la misurazione della pressione dei pneumatici e, non ultimo, un sistema che in caso di pioggia anticipa una eventuale frenata del guidatore pulendo i dischi dalla pagina d'acqua avvicinando le pastiglie al disco in modo impercettibile nella fase di rilascio. Interessante anche lo speed limiter e la possibilità di accedere alla vettura in modalità Keyless.

Arriva il Mirror Link

Tra le novità tecnologiche di spicco anche l'introduzione del Mirror Link, che fa parte del pacchetto tecnologico della radio Bolero che offre uno schermo a colori da 6,5" contro quello da 5" monocromatico proposto di serie. L'applicazione, recentemente presentata anche su Polo, permette di visualizzare il display del proprio smartphone su quello della vettura sfruttando la potenza di calcolo del telefono stesso per far "girare" sistemi di navigazione satellitare ed altre app dedicate. Nello stesso pacchetto è stata introdotta anche la funzione SmartGate, che sfrutta speciali app per controllare e gestire specifici parametri tecnici della vettura.

Una Fabia decisamente più raffinata, che per soluzioni stilistiche e cura per il dettaglio potrebbe essere tranquillamente venduta anche con brand Volkswagen

 

Tre gli allestimenti previsti: Active, Ambition e Style. Di serie per tutte una buona dotazione di airbag, il controllo della pressione pneumatici, l'attivazione automatica delle luci diurne, lo start - stop, il pedestrian protection e gli specchietti in tinta carrozzeria. Più il linea con le esigenze del mercato italiano la Ambition che offre clima, fendinebbia, front assist, radio swing, sedili posteriori divisibili e ribaltabili, speed limiterò, volante in pelle e sistemi di trattenuta nel bagagliaio. Style, la più ricca, offre in più anche il bracciolo anteriore, i cerchi in lega da 16, l'accesso e l'avviamento Keyless, i cristalli posteriori oscurati, le luci diurne a led, il cruise control e la regolazione in altezza dei sedili anteriori.

nuova skoda fabia (36)
L'abitacolo è molto più curato e tecnologico rispetto al passato

 

In termini di motori Skoda ha attinto dalla banca motori del Gruppo Volkswagen tre unità a benzina ed una a gasolio. Al lancio saranno dunque disponibili il nuovo tre cilindri 1.0 MPI nelle declinazioni da 60 e 75 CV ed il 1.2 TSI da 90 CV. Per tutti i consumi sono di 4,7 litri di verde ogni 100 km. La gamma Diesel, invece, si compone del 1.4 TDI da 90 CV e, in un secondo momento, del 1.4 TDI da 75 CV in allestimento GreenLine. Per tutti i motori l'omologazione è Euro6 ed il cambio esclusivamente manuale a cinque rapporti. Sotto il profilo tecnico si fa segnalare anche la presenza di un nuovo servosterzo elettromeccanico C-EPS che sostituisce il servosterzo elettro idraulico finora utilizzato.

Dal vivo: com'è fuori

Nonostante alcuni concetti stilistici sia o condivisi con il modello di seconda generazione, la nuova Fabia fa capire immediatamente di essere un prodotto completamente diverso per via delle dimensioni, in particolar modo la larghezza che è cresciuta di 10 cm a tutto vantaggio di una maggiore impressione di robustezza. Una Fabia decisamente più raffinata, che per soluzioni stilistiche e cura per il dettaglio (parliamo ad esempio del tetto in vetro, per la prima volta su Fabia) potrebbe essere tranquillamente venduta anche con brand Volkswagen, pensata per venire incontro alle più disparate esigenze di questo segmento grazie anche alla presenza delle cinque porte di serie: dalla seconda vettura di casa acquistata dalla mamma ed utilizzata anche dai figli alla prima vettura di una giovane famiglia che cerca un elevato rapporto qualità prezzo senza troppe formalizzazioni sul brand.

nuova skoda fabia (47)
Con 330 litri, estensibili a 1.150 abbattendo i sedili, la capacità del bagagliaio si dimostra davvero ottima

Dal vivo: com'è dentro

All'interno di Fabia si respira un'aria decisamente in linea con quella dei prodotti del gruppo tedesco. Lo sviluppo della plancia è molto preciso, regolare, dominato da tratti orizzontali che lasciano da un lato spazio alla tecnologia, con lo schermo da 6,5" a dominare la scena nel caso si scelga la più sofisticata radio Bolero, di cui parleremo dopo. L'abitabilità  è decisamente aumentata rispetto al precedente modello e la sensazione è ancor più acutizzata nelle versioni dotate di tetto panoramico, che per la prima volta arriva su una segmento B del costruttore ceco. Lo spazio è buono anche per chi siede dietro così come per i bagagli, il cui vano vanta molte soluzioni intelligenti per la distribuzione dei carichi (ganci, contenitori etc) e qualcuna in meno per il massimo sfruttamento dei 1.180 litri disponibili: gli schienali posteriori frazionati 50/50 sono disponibili a richiesta o a partire dall'allestimento intermedio mentre lo sfruttamento del volume disponibile può essere meno pratico del previsto per via del gradino di oltre 10 cm tra bagagliaio e schienali che non permette un perfetto sviluppo orizzontale del piano di carico.

Il nuovo 1.0 tre cilindri, abbinato ad un cambio a cinque marce molto preciso e piacevole da usare, è un'unità perfetta per chi usa l'auto in città

 

In termini di tecnologia la nuova Fabia introduce per la prima volta per il brand Skoda la tecnologia Mirror Link. Si tratta di un sistema che avevamo già visto su nuova Polo e che permette di interagire con il proprio smartphone Android o Apple direttamente dallo schermo touch sulla plancia. In buona sostanza si utilizzano le app del telefono per la navigazione e per la multimedialità ed il tutto funzionerebbe davvero per il meglio se non fosse che l'attivazione della funzionalità Mirror Link esclude di fatto tutti gli altri servizi della radio Bolero. Ergo se si vuole ascoltare la radio (Dab) o la musica da una chiavetta usb la cosa è preclusa e per farlo non rimane che utilizzare i servizi offerti dal telefono con tutti i vantaggi e gli svantaggi in termini di funzionalità e praticità d'uso che la cosa comporta. Interessanti anche le opzioni offerte dal sistema SmartGate, sempre collegato al telefono, che attraverso un dialogo tra la centralina della vettura e lo smartphone permette di essere aggiornati in tempo reale su alcuni dati della vettura come il consumo, la velocità media e molto altro: questo ha permesso lo sviluppo di specifiche app che possono aiutare a consumare meno o a verificare lo stato della vettura condividendolo, ad esempio, sui Social network.

nuova skoda fabia (43)
Davvero magnifico il tetto panoramico

Su strada: come va

La nuova Fabia non è basata sul nuovo pianale MQB, di cui però utilizza i sistemi elettrici ed elettronici, ma è sostanzialmente sviluppata su una piattaforma già esistente e sviluppata ad hoc secondo le esigenze del nuovo modello. Questo ha permesso da un lato di contenere i costi e dall'altro di avere una base di lavoro "sicura" su cui lavorare, che si dimostra decisamente in linea con le esigenze prestazionali e di comfort del modello. Il comportamento della Fabia è dunque prevedibile e sicuro in ogni condizione, in particolar modo quando si sceglie la nuova motorizzazione 1.0 MPI che di certo non brilla per prestazione pura ma vanta una notevole leggerezza (la vettura pesa 980 kg) a tutto vantaggio della facilità di guida e della precisione di sterzo. Proprio quest'ultimo elemento, denominato C-EPS, è stato introdotto per la prima volta su Fabia e conferma un'ottima taratura per la guida in città e per le manovre da fermo.

nuova skoda fabia (28)
La nuova Fabia è una segmento B finalmente matura

 

Il nuovo tre cilindri da un litro, abbinato ad un cambio a cinque marce molto preciso e piacevole da usare, è un'unità perfetta per chi usa l'auto in città o per qualche gita fuori porta mentre per chi pensa a questa vettura per un utilizzo più intensivo è decisamente più indicata la scelta del 1.4 TDI da 90 CV. La presenza del quadricilindrico si avverte in modo più evidente ma la performance è superiore in ogni frangente ed anche l'utilizzo del cambio decisamente più limitato.

In conclusione

Il prezzo non è ancora stato dichiarato ufficialmente per l'Italia ma non dovrebbe discostarsi troppo da quello della precedente generazione, che partiva da poco più di 11.000 euro. Una cifra interessante per una vettura cresciuta moltissimo ed oggi in grado di soddisfare le esigenze di chi non cerca solamente un buon rapporto qualità prezzo.

Pro

- Look: è più personale che in passato

- Motorizzazioni: il nuovo mille consuma poco ed il 1.4 TDI è una certezza
- Momfort: è tra le più comode del suo segmento
- Tecnologia: l'integrazione con lo smartphone è davvero al top
- Cura costruttiva: è un'auto ben fatta sotto ogni punto di vista

Contro

- Il Mirror link è una tecnologia intelligente ma con diversi bug in via di risoluzione

- La dotazione di serie è scarna
- Manca, per il momento, una variante sportiva

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Skoda Fabia
Maggiori info
Skoda