Test

Peugeot 508 SW | Bene anche con il diesel 1.5 da 130 CV [Video]

-

Abbiamo provato la nuova Peugeot 508 SW: la station wagon francese non delude nell’estetica e, anche con il più piccolo diesel BlueHDi 130, si è dimostrata una vettura molto interessante. Ecco la prova completa in video

Negli ultimi anni, la Casa francese del Leone ha fatto un salto molto importante e l’arrivo della nuova Peugeot 508 rappresenta questo importante cambiamento. L’abbiamo vista prima nella versione berlina, ma ora è il momento della attesa station wagon che, per design e contenuto tecnologico, è tra le vetture di riferimento del segmento. Dopo averla vista da vicino al Salone di Parigi 2018, finalmente abbiamo avuto modo di toccarla con mano e provarla su strada, in Portogallo, lungo la costa occidentale nei pressi di Cascais. Volete sapere come è andata? Guardate il video e leggete l’articolo qui sotto.

La nuova Peugeot 508 SW
La nuova Peugeot 508 SW

Dal vivo: com’è fuori

Grande lavoro dei designer francesi: la nuova Peugeot 508 SW si fa notare, per il suo stile semplice, che mixa un tocco di aggressività all’eleganza degna di un mezzo di questa categoria. Bisogna vederla dal vivo, perché in foto non rende abbastanza. La parte frontale è condivisa con la sorella berlina: cofano pronunciato, gruppi ottici anteriori Full LED incassati e firma luminosa verticale che si distende fino nella parte bassa del paraurti. Al centro della griglia dove prende aria il radiatore c’è il logo della Casa, ma è molto interessante la scelta di mettere pochi centimetri più in alto la scritta “508”, quasi come se fosse un brand, che fa risaltare l’importanza di questo modello per Peugeot. Ovviamente, rispetto alla berlina, le differenze sono nella parte posteriore, dove è presente il voluminoso bagagliaio da 530 litri (che diventano 1.780 litri abbattendo i sedili, con frazionamento 1/3-2/3). Il tetto si abbassa pian piano e finisce con un piccolo spoiler, che si distende poco sopra il portello del bagagliaio. Anche dietro fari Full LED, con lo stesso disegno della sorella, uniti da una fascia nero lucido con al centro il logo del Leone. E non manca la scritta Peugeot in rilievo.

Per quanto riguarda le dimensioni la nuova 508 SW è 3 cm più lunga della versione berlina e 5 cm meno del modello passato, per un totale di 4,79 m. Larghezza di 1,86 m, altezza di 1,42 m e passo di 2,79 m.

  • Lunghezza 4,79 metri
  • Larghezza 1,86 metri
  • Altezza 1,42 metri
  • Passo 2,79 metri
  • Bagagliaio 530 litri

Dal vivo: com’è dentro

Aprendo le portiere non si può che rimanere sorpresi: prima di tutto risaltano i vetri (sia anteriori che posteriori) senza cornice, un dettaglio sempre più raro da vedere che sottolinea l’eleganza della vettura. All’interno la parola d’ordine è tecnologia (qui il video dettagliato di Galeazzi): è presente il Peugeot i-Cockpit digitale di serie e un display touchscreen da 10” per gestire l’infotainment. Inoltre, ci sono numerosi accessori, optional e non, a seconda dell’allestimento, per rendere il viaggio più sicuro e confortevole: Adaptive Cruise Control con funzione Stop&Go, Lane Keeping Assist, proiettori LED con funzione EVS (illuminazione statica in curva), Active Safety Brake, Driver Attention Alert, High Beam Assist (commutazione automatica degli abbaglianti), Night Vision (sistema di visione notturna) e molto altro.

Come va

Per la prova della nuova Peugeot 508 SW mi sono lanciato sul BlueHDi 130, motore turbo diesel 1.5 L da 130 CV. La scelta è stata abbastanza mirata: prima di tutto, il nostro Alberto si era già divertito con il PureTech 225, successivamente nel test approfondito di Galeazzi e Bordoni avete scoperto il diesel più potente e, per concludere, il 130 mi è sembrata un buon compromesso per chi è alla ricerca di un mezzo moderno, elegante e non troppo prestazionale.

Quindi, parliamo subito del motore. Unico disponibile sia con cambio manuale a 6 rapporti sia con l’EAT8 (montato sulla vettura in prova). Negli spostamenti urbani e extraurbani il BlueHDi 130 è abbastanza silenzioso, in linea con la concorrenza, e offre un buono spunto quando si richiede potenza. È un po’ meno pronto a velocità più sostenute e sull’allungo si sente che sotto il cofano c’è un piccolo 1.5 turbo diesel… Detto questo si presta bene a un papà che non ha esigenze di prestazioni e che preferisce risparmiare sul consumo del carburante e sui costi di gestione. Inoltre, il cambio automatico EAT8 è molto fluido negli innesti e rende meno faticoso il tragitto casa-lavoro nel traffico.

Certo, se ci si vuole togliere qualche soddisfazione tra le curve si può fare, perché i tecnici francesi hanno studiato un assetto “ad hoc”: molto confortevole quando si passa su asfalti sconnessi, preciso e stabile quando si forza il ritmo. Merito anche del volante ridotto che fa sentire bene la 508 tra le mani e fa divertire.

In strada con la Peugeot 508 SW 2019 con il diesel BlueHDi 130
In strada con la Peugeot 508 SW 2019 con il diesel BlueHDi 130

Rimanendo in tema di viaggio, anche la seduta è comoda, i sedili avvolgono bene e offrono un buon sostegno. Abbiamo provato anche a percorrere qualche chilometro sul lato del passeggero e ci siamo accorti che la seduta è abbastanza bassa rispetto al piano del pavimento e, chi è alto sopra il metro e ottanta (come chi scrive), tende a stare un po’ con “le ginocchia in bocca”. Per nulla scomodo, per lo meno sul breve tragitto, ma è un dettaglio che volevo condividere con voi appassionati.

Quando si è in marcia, il parabrezza frontale offre una bella visuale (soprattutto per la location della prova) e anche gli specchietti laterali hanno una buona superficie. Più ristretta la visibilità del lunotto posteriore e dei vetri dei finestrini del bagagliaio quando si fa manovra: fortunatamente, Peugeot offre la possibilità di montare la telecamera posteriore e i sensori di parcheggio.

Conclusioni

La nuova Peugeot 508 SW è una vettura veramente sorprendente e, anche con il propulsore diesel BlueHDi 130 e cambio EAT8, riesce a tenere testa alla concorrenza. Inoltre, come vi abbiamo accennato al Salone di Parigi 2018, arriverà una versione plug-in-hybrid, di cui abbiamo nuovi dettagli: motore PureTech 180 affiancato da un elettrico da 80 kW e che fornisce 60 Nm di coppia in più. La capacità delle batterie è di 11.8 kWh con cui si riescono ad affrontare circa 50 km in solo elettrico. La vedremo a fine 2019.

Per quanto riguarda invece la Peugeot 508 SW, la vettura è già ordinabile, però, per le prime consegne bisogna aspettare giugno 2019. Disponibile con i PureTech 180 e 225 o con i BlueHDi 130, 160 e 180. Il prezzo di partenza è di 31.530 euro, con il diesel 130 CV e cambio manuale a 6 rapporti. Inoltre, anche per la station wagon è stata lanciata la First Edition in sole 100 unità per il mercato italiano a 51.000 euro: BlueHDi 180, EAT8, cerchi da 19”, tinta Grigio Amazonite, full optional e decorazioni in legno essenza Zebrano.

Pregi e difetti

  • Estetica | Tecnologia di bordo | Bagagliaio
  • Allungo motore | Visibilità posteriore

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Peugeot 508 SW
Maggiori info
Peugeot