Prova su strada

Renault Mégane 1.2 TCe 130 CV

Cambio di personalità
-

In listino a partire da 19.300 euro, la nuova segmento C francese offre nuovi look, contenuti ed alcune novità per i motori, tra cui il 1.2 TCe da 130 CV. Bassi consumi e bella guida ma è scomoda in manovra

Renault Mégane 1.2 TCe 130 CV

Il 2014 porta con sé importanti novità per Renault Mégane. Un nuovo look, più sportivo, motori più puliti ma allo stesso tempo potenti ed un rinnovato livello di equipaggiamenti, infatti, entrano in concessionaria dalla terza settimana di gennaio a prezzi allineati ai precedenti e, nel caso della Coupé, addirittura più contenuti.

 

Una volontà, quella di abbassare il prezzo della Coupé, che parla chiaramente del desiderio di avvicinarsi ad un pubblico più giovane, meno legato ad esigenze familiari o lavorative, e che si ritrova chiaramente anche nelle nuove forme del frontale che sono ispirate inequivocabilmente alle recenti Clio e Captur.

Nuovo look

Tra le novità pensate per rinfrescare il look di Mégane (da 19.300 euro), Mégane Coupé (da 19.150 euro) e Mégane SporTour (da 20.100 euro) si fanno notare i gruppi ottici anteriori, le luci diurne a led più estese, il paraurti anteriore con prese d'aria ridisegnate ed il cofano, che è stato rivisto anche nelle nervature per assicurare maggior grinta e presenza scenica. Alcune novità riguardano anche le fiancate, dove spiccano le protezioni laterali in tinta, ed il logo Renault, che ora poggia leggermente ingrandito su un fondo nero brillante.

renault megane restyling (8)
La più grande novità introdotta con il restyling è semza dubbio il nuovo frontale, più aggressivo e personale rispetto al passato

 

All'interno non vi sono particolari novità inerenti lo stile ma in termini di materiali, abbinamenti cromatici e finiture cambiano molte cose. Già nella versione Wave, accesso alla gamma, il volante è in pelle ed ha la regolazione in altezza e profondità mentre in termini di dotazioni non mancano il climatizzatore manuale, il cruise control, la radio con cd/mp3/usb/bluetooth e le luci diurne a led.

 

Salendo di categoria si passa alla versione GT Style (entry level per Coupé) che alla dotazione della Wave aggiunge i sensori di pioggia e di luce, i cerchi da 16", il climatizzatore atomatico, il park distance control ed i retrovisori ripiegabili elettricamente. Per quanto concerne la più lussuosa Energy GT Line si fanno notare una specifica finitura con profilo rosso sulla plancia, cuciture rosse su volente, cambio e sellerie (quest'ultime miste tessuto/ecopelle), pedaliera in alluminio, pomello del cambio in pelle e vetri oscurati. Nella dotazione anche specifici cerchi da 17".

Non manca la RS da 265 CV

Listino a parte per la Mégane RS 2.0 Turbo spinta dal due litri turbo 16V da 265 CV e 360 Nm di coppia massima. In listino a 26.950 euro viene proposta con cerchi da 18", aerodinamica "F1" con paraurti anteriore e diffusore d'aria nero brillante, ESP con RS Setting Management e loghi RS su calandra, portellone posteriore, battitacco, strumentazione e plancia. Nella dotazione anche il telaio sportivo RS e le pinze freno firmate Brembo.

 

Alcune news spiccano anche alla voce tecnologia. In opzione è infatti disponibile il sistema multimediale R-Link che si distingue per lo schermo da 7" e per la capacità di accedere a servizi online attraverso la connessione ad internet. Incluse nel sistema anche le funzioni di navigazione (TomTom), comandi vocali, ma anche quelle di audiostreaming e vivavoce attraverso il bluetooth.

 

La dotazione di sicurezza, invece, prevede nelle versioni standard l'ESP, un'ampia dotazione di airbag e l'ABS mentre sui modelli più accessoriati è disponibile anche il Visio System che avverte con una serie di segnali sonori il cambio involontario della corsia. Nelle dotazioni tecnologiche possono essere integrati anche il Parking Camera e l'Easy Access System II.

Motorizzazioni

In termini di motori, rispetto ai modelli pre-restyling, cambiano alcune cose sia per i motori a benzina che per quelli a gasolio. Per quanto concerne i benzina, al già conosciuto 1.2 TCe da 115 CV ed il 1.6 da 110 CV si affianca il nuovo 1.2 TCe da 130 CV che può essere abbinato al nuovo cambio a doppia frizione EDC (Efficient Dual Clutch).

Il nuovo volto della gamma Mégane non rispecchia solamente la volontà di rendere più giovane un progetto giunto a metà carriera

 

Per quanto concerne il gasolio i dCi vengono confermati nelle cilindrate e nei diversi livelli di potenza, con l'unica eccezione del 1.5 d'accesso che passa da 90 a 95 CV. Rimangono 110, invece, i CV della versione intermedia (stesso consumo del 95 CV, 3,5 l/100 km e 90 g/km CO2) e 130 quelli della più potente 1.6 dCi che, grazie anche ai 320 Nm di coppia, permettono a Mégane di spingersi sino al muro dei 200 km/h assicurando una accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi con consumi di 4 l/100 km ed un livello di emissione di CO2 pari a 104 g/km.

renault megane restyling (59)
Limitati invece gli interventi all'abitacolo, dove si fa notare il nuovo sistema di infotainment R-Link

Dal vivo: com'è fuori

Il nuovo volto della gamma Mégane non rispecchia solamente la volontà di rendere più giovane un progetto giunto a metà carriera: visto il gradimento del pubblico, infatti, l'obiettivo degli stilisti è stato evidentemente quello di uniformare il disegno del frontale a quello di Clio e Captur, andando ad esaltare i valori di sportività, personalità e, attraverso il maxilogo che spicca sulla calandra, l'identità di brand.

 

Limitate, invece, le novità per la fiancata e per il volume posteriore, in tutte le versioni di carrozzeria: le forme morbide e sinuose, precedentemente un po' in contrasto con il frontale più sfuggente, sembravano già in linea con i nuovi tratti Laurens van den Acker.

renault megane restyling (21)
Sul frontale debutta la grande Losanga centrale su fondo nero, come sui più recenti modelli della gamma firmati dal designer Laurens van den Acker

Dal vivo: com'é dentro

A differenza dell'esterno gli interni della nuova Renault Mégane restyling sono sostanzialmente identici a quelli dei M.Y. precedenti. I materiali sono di buona qualità così come gli accoppiamenti e le finiture, in particolar modo nell'allestimento al top di gamma GT Line: i rivestimenti in soluzione mista tessuto/ecopelle, il volante ed il pomello del cambio in pelle con cuciture rosse, del resto, rendono particolarmente interessante un abitacolo impreziosito anche da specifici richiami "sportivi" sulla plancia e dalla pedaliera sportiva in alluminio.

 

Lo spazio a bordo non manca. Il posto guida, a parte un volante un po' generoso nelle dimensioni, è comodo alla stregua di quello riservato al passeggero anteriore. Per chi siede dietro, invece, un appunto può essere mosso non tanto per lo spazio ma per il profilo spiovente del padiglione che limita leggermente l'accessibilità all'abitacolo. Niente male, invece, il bagagliaio: ben disegnato e dotato di una soglia d'accesso non troppo alta e sufficientemente larga, offre una volumetria di 372 litri, che può salire a 1.162 abbattendo gli schienali posteriori.

Lo spazio a bordo non manca. Il posto guida, a parte un volante un po' generoso nelle dimensioni, è comodo alla stregua di quello riservato al passeggero anteriore

Tecnologia onboard: il touch non serve

Interessante in termini di visibilità, anche se incastonato in un alloggiamento un po' "pesante" rispetto alle mode del momento, il posizionamento del display da 7" del sistema R-Link: i comandi a sfioramento sono sostanzialmente inutili visto che il display è lontano dai sedili, mentre risulta interessante sia l'attivazione vocale (anche se un po' macchinosa) che il classico comando del sistema attraverso il joystick/tastiera posizionato nel tunnel centrale. Scomoda, invece, l'attivazione del cruise control (c'è un pulsante dietro la leva del cambio) ed il posizionamento della fessura della chiave elettronica e quello del relativo pulsante d'avviamento.

renault megane restyling (48)
Sotto al cofano della versione restyling debutta il nuovo TCe turbo benzina da 130 CV

Come va

Su strada la nuova Mégane in allestimento GT Line mostra di possedere doti interessanti in termini di tenuta di strada e di precisione di guida. Il rollio è contenuto, lo sterzo è pronto e preciso e la frenata all'altezza delle aspettative. Il tutto, ovviamente, senza gli eccessi della versione RS: Mégane berlina, alla stregua della SporTour, è tutt'altro che scomoda o nervosa sui tratti sconnessi o in città.

 

Il motore protagonista della nostra prima presa di contatto è il nuovo 1.2 TCe da 130 CV: rispetto al meno potente 115 CV il milledue turbo ad iniezione diretta appare più corposo ai medi ed alti regimi mantenendo, però, il leggero ritardo nella risposta sotto ai 2.000 giri che caratterizza anche il livello di potenza inferiore.

renault megane restyling (54)
Molto completo il nuovo sistema R-Link. Peccato per l'alloggiamento un po' "pesante" rispetto alle mode del momento

 

Molto silenzioso a velocità autostradale e discreto in piena accelerazione, il milledue francese sembra sufficientemente in forma per assicurare alla Mégane berlina i 9,8 secondi promessi sullo 0-100 km/h. I consumi, invece, si sono rivelati leggermente superiori a quanto dichiarato: rispetto ai 5,4 l/100 km dichiarati in quasi 300 km di strada abbiamo registrato una comunque interessante media di 6,4.

 

Tra le note negative si fa segnalare indubbiamente la scarsa visibilità posteriore: il lunotto è stretto e spiovente mentre i montanti sono molto larghi. Indispensabile affidarsi ai sensori per completare le manovre di parcheggio.

Il nuovo stile della Renault Mégane rende più fresca l'immagine della segmento C francese che nella versione precedente, soprattutto se confrontata al passato, soffriva forse un po' di personalità

In conclusione

Il nuovo stile della Renault Mégane rende più fresca l'immagine della segmento C francese che nella versione precedente, soprattutto se confrontata al passato, soffriva forse un po' di personalità. Il prezzo di 19.300 euro appare interessante per la berlina, soprattutto vista la dotazione di serie, così come ha tutte le carte in regola per strizzare l'occhio ai clienti più giovani la volontà di contenere il prezzo della Coupé, che viene offerta a 19.150 euro in abbinamento ad un allestimento di tutto rispetto.

 

Il pubblico italiano propenderà con ogni probabilità verso la versione SporTour anche se, nel caso in cui non serva effettivamente lo spazio extra della station wagon (524 litri contro i 372 della berlina), la scelta della berlina potrebbe equivalere - a parità di spesa - ad un passaggio al livello d'allestimento superiore.

Pro

- Col nuovo look si fa notare

- Confort di bordo
- Performance del 1.2 TCe da 130 CV

Contro

- Visibilità posteriore

- Alloggiamento R-Link
- Posizionamento tasti avviamento e cruise control

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Renault Mégane
Altri su Renault Mégane SporTour
  • Renault, ecco la gamma Business novità 7 lug 2017

    Renault, ecco la gamma Business

    News | Mégane e Scénic in un allestimento specifico per le aziende
  • Renault Mégane SporTour prova su strada 18 giu 2014

    Renault Mégane SporTour

    di Alessandro Colombo
    Prove | Volta a coniugare elevate esigenze di carico con fruizione quotidiana e anima sportiveggiante, la Renault Mégane SporTour, proposta da 20.100 euro, si fa apprezzare per capacità di carico e look sportivo. Migliorabile la visibilità posteriore
  • Renault Mégane 1.2 TCe 130 CV Prova su strada 20 gen 2014

    Renault Mégane 1.2 TCe 130 CV

    di Emiliano Perucca Orfei
    Prove | In listino a partire da 19.300 euro, la nuova segmento C francese offre nuovi look, contenuti ed alcune novità per i motori, tra cui il 1.2 TCe da 130 CV. Bassi consumi e bella guida ma è scomoda in manovra
Altri su Renault Mégane Coupé

Nuovo: Renault Mégane

Vedi tutti

Nuovo: Renault Mégane SporTour

Vedi tutti

Nuovo: Renault Mégane Coupé

Vedi tutti

Usato: Renault Mégane

Vedi tutti

Usato: Renault Mégane SporTour

Vedi tutti

Usato: Renault Mégane Coupé

Vedi tutti
Maggiori info
Renault
Renault
Renault