prova su strada

Seat Ibiza Cupra restyling

Piccolo Fulmine
-

La Seat Ibiza Cupra restyling è una vettura che unisce elevate prestazioni a comfort e prezzi contenuti. Il motore è il fiore all'occhiello, oltre al ritorno del cambio manuale. Il tutto da 21.500 euro

Seat Ibiza Cupra restyling

Può una vettura riuscire a coniugare sportività ad alti livelli, divertimento di guida e costi contenuti? Secondo Seat, la risposta è semplice: si. Questi sono i capisaldi della Ibiza Cupra. L'auto rappresenta il fiore all'occhiello della casa di Martorell per quanto riguarda tecnologia di bordo e prestazioni.

 

È un'auto che cela alla vista le caratteristiche principali: dall'esterno possiamo notare i generosi cerchi da 17” verniciati di nero, oltre ad un importante estrattore posteriore unito al terminale di scarico centrale. Una volta aperto il cofano, tuttavia, ci appare il cuore della Cupra. Seat va contro il recente downsizing che sembra imperare nel mercato dell'auto, prova ne è il fatto di aver adottato un propulsore di ben 400cc superiore rispetto alla precedente Ibiza. Stiamo parlando del 1.8 litri TSI ereditato dalla “cugina” Volkswagen Polo GTI, capace di erogare ben 192 cavalli e 320 Nm di coppia. Sono valori interessanti considerando la categoria, e sopratutto il peso della vettura: si raggiunge un rapporto peso/potenza di 6,56, davvero molto interessante.

Confronta Modello Seat Ibiza Cupra
Scopri le rivali della Seat Iniza Cupra con il nostro Confronta Modello
 

Dal vivo: com'è fuori

L'Ibiza Cupra non è una vettura che fa del colpo d'occhio il suo tratto distintivo. Questa versione, la più piccante mai nata a Martorell per questa categoria, non si contraddistingue per alettoni, spoiler, prese d'aria dinamiche. È una vettura sostanzialmente immutata rispetto alla versione tradizionale; ciò che cambia è da riscontrarsi nei dettagli: fari bi-xeno, cerchi in lega da 17” di un nero deciso ed intenso, ed un generoso estrattore posteriore, dal quale sbuca un singolo ed importante tubo di scarico centrale.

Dal vivo: com'è dentro

Disponibile in configurazione a tre porte, l'Ibiza Cupra sacrifica – com'è naturale che sia – un po' di spazio per la godibilità complessiva del mezzo. Attenzione, abbiamo detto spazio, non comfort, qualità che certamente non le manca. I sedili bicolore sono molto avvolgenti ed accolgono bene il guidatore ed il passeggero al suo fianco. Anche per le lunghe e tortuose strade di montagna affrontate ad andatura allegra, la zona lombare non soffre minimamente. La possibilità, poi, di poter contare su sedili riscaldabili è qualcosa che si fa apprezzare parecchio quando il clima inizia a diventare rigido. I materiali plastici che rivestono la plancia sono di buona qualità: piacevoli al tatto, non danno mai l'impressione di essere poveri o ruvidi. Il volante, poi, è derivato dalla sorella maggiore, la Leon.

 

Le bocchette d'areazione sono rivestite in nero lucido ed alluminio cromato. Buona anche l'idea di installare un bracciolo semovente sopra il tunnel centrale: utile quando si è costretti a lunghi e noiosi tratti autostradali, un po' meno invece quando ci si focalizza sulla guida sportiva tra i tornanti, a causa della sua vicinanza al cambio.

seat ibiza cupra (55)
Il propulsore da 1.8 litri derivato dalla Polo GTI è una vera chicca

 

Proprio il cambio è un altro aspetto da tenere in totale considerazione per l'Ibiza Cupra. È stato abbandonato l'automatico DSG in virtù di un ritorno al passato, ovvero il manuale a sei rapporti, tanto amato ed apprezzato dai puristi e dagli smanettoni.

Infotainment: chiamatemi FullLink

Passo avanti anche sotto il profilo dei sistemi di intrattenimento di bordo. L'Ibiza Cupra, ora, adotta il FullLink, chiamato così in quanto sintesi dei tre maggiori infotainment presenti sul mercato: CarPlay, MirrorLink ed Android Auto. Buono il sound, che anche ad alti volumi non si produce in riverberi fastidiosi, mentre è veloce e preciso il navigatore satellitare nell'acquisizione del segnale. Grazie alla Seat Drive App, si è sempre interconnessi con Facebook e Twitter – con l'opzione text to speech è possibile rileggere gli ultimi post dei social network. Utile la feature “dov'è la mia auto?”, in grado di memorizzare la localizzazione della propria vettura e di inviare un segnale allo smartphone a chiunque non si ricordi dove abbia parcheggiato.

L'altra anima, quella di corsaiola convinta, emerge appena le si presenta davanti una strada ricca di tornanti. È qui che l'Ibiza Cupra tira fuori il meglio di sé, il motivo vero della sua stessa venuta sulla terra

Come si guida

Coesistono due anime, all'interno dell'Ibiza Cupra. La prima, quella più cittadina, dell'auto che sa di avere un cuore generoso, pronto a scattare appena si preme con decisione sul pedale del gas. Da questo punto di vista, l'ultima arrivata della casa spagnola è in grado di muoversi agilmente nel traffico: le dimensioni contenute – lunga 4.055 mm, alta 1.693 mm, larga 1.420 mm – sono un suo punto di forza, nonostante si possa caricare comodamente la spesa alimentare di una piccola famiglia grazie al bagagliaio di 292 litri.

 

L'altra anima, quella di corsaiola convinta, emerge appena le si presenta davanti una strada ricca di tornanti. È qui che l'Ibiza Cupra tira fuori il meglio di sé, il motivo vero della sua stessa venuta sulla terra. Impostata la modalità “sport” tramite l'apposito pulsante sulla plancia, il sound del propulsore si fa più cupo e deciso ad ogni minima pressione del gas. I 192 cavalli fanno schizzare l'auto da 0 a 100 km/h in appena 6.7 secondi, con una punta di velocità massima di 235 km/h. Lo sterzo è reattivo e veritiero, ed anche maltrattata nei veloci cambi di direzione questa Cupra è una fidata compagna di viaggio, anche grazie al sistema sospensivo McPherson a ruote indipendenti e barra stabilizzatrice all'anteriore ed al retrotreno a ruote interconnesse al posteriore. L'elettronica, tuttavia, interviene un po' troppo, togliendo quel pizzico di pepe in più che comunque, nel 2015, è difficile trovare su vetture simili a prezzi contenuti. Il differenziale elettronico XDS, infine, è una vera chicca.

seat ibiza cupra (51)
Davvero curati gli interni dell'Ibiza Cupra

 

Nella nostra prova abbiamo raccolto i dati del computer di bordo, il quale ci parlava di un consumo prossimo ai 10 km con un litro di benzina.

In conclusione

La Seat Ibiza Cupra è una vettura davvero ben riuscita. Il motore è il pezzo forte dell'auto, sempre pronto a scattare. Il comfort è dei migliori per la categoria, anche se il guidatore alto inevitabilmente penalizza parecchio la seduta dei passeggeri posteriori. Di livello assoluto per la categoria l'infotainment. Ordinabile sin da ora, sarà disponibile in concessionaria da gennaio 2016, al prezzo di 21.500 euro. Nel complesso, si tratta di un'auto ben concepita e realizzata, adatta a persone giovani che amano muoversi con grinta.

Pro

- Motore: dinamico, grintoso e rotondo. Una vera libidine
- Il ritorno del manuale: la gioia dei puristi
- Prezzo d'attacco molto interessante

Contro

- Poco spazio per i passeggeri posteriori
- Bracciolo fastidioso durante la guida sportiva

 

seat ibiza cupra (1)

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su SEAT Ibiza
Modelli top SEAT
Maggiori info
SEAT