Test

Skoda Superb Scout 2019 | La station wagon per papà avventurieri [Video]

-

Abbiamo provato il restyling 2019 della Skoda Superb, allestimento Scout: l’assetto rialzato offre tanto comfort e i contenuti tecnologici di serie sono al top. Sarà disponibile da autunno 2019 con il 2.0 TDI da 190 CV

Quest’anno, Skoda ha presentato il restyling 2019 della 3^ generazione della Superb. Il modello di fascia premium della Casa ceca continua ad evolversi e a ritagliarsi una buona fetta di mercato grazie ai contenuti all’avanguardia e ad un’estetica accattivante. Per questo model year, i tecnici hanno aggiornato qualche dettaglio per migliorare il look e hanno studiato una buona base per arricchire la gamma motorizzazioni (infatti, presto arriverà la ibrida plug-in). La Casa della Repubblica Ceca ci ha invitato in Austria, nei pressi di Vienna, per toccare con mano gli allestimenti e le motorizzazioni che arriveranno sul mercato in autunno 2019. Per questa prova ci siamo voluti concentrare sulla Superb Scout, la versione con il DNA off-road. Ecco come si presenta e come è andata con la station wagon 4x4.

La nuova Skoda Superb Scout restyling 2019
La nuova Skoda Superb Scout restyling 2019

Dal vivo: com’è fuori

L’estetica complessiva è condivisa con gli altri allestimenti presenti in gamma. La Superb guadagna nuovi gruppi ottici: all’anteriore sono più affilati e adiacenti alla griglia frontale (ora più estesa verso la parte bassa del paraurti), mentre al posteriore il design rimane lo stesso, ma cambia la sequenza delle luci. Come ci si poteva aspettare, di serie i fari sono Full LED e, su alcuni allestimenti è presente anche la tecnologia Matrix per il massimo della visibilità. La Scout si distingue dalle sorelle per gli inserti in grigio chiaro a contorno dei paraurti, per il fascione nero che incornicia le ruote e per l’assetto rialzato di 15 mm. Il profilo laterale non cambia rispetto al passato, ma sul portello del bagagliaio compare la scritta Skoda che ruba il posto al classico logo del Marchio.

Per quanto riguarda le dimensioni, la Skoda Superb Scout è lunga 4.863 mm, larga 1.864 mm, alta 1.477 mm e con un passo di 2.841 mm. E anche sulla capacità di carico si può stare sereni: ben 660 litri per la station wagon, che diventano 1.950 litri abbattendo i sedili con frazionamento 40-60.

  • Lunghezza 4.863 mm
  • Larghezza 1.864 mm
  • Altezza 1.477 mm
  • Passo 2.841 mm
  • Capacità bagagliaio 660 litri

Dal vivo: com’è dentro

All’interno dell’abitacolo risaltano i nuovi materiali, bello il mix alcantara-pelle sui sedili e molto curati i rivestimenti morbidi delle portiere. Di serie sulla Scout il Virtual Cockpit da 10,25”, molto facile da configurare grazie ai pochi e semplici pulsanti sul volante. Al centro della plancia è presente il display da 9,2” (optional) per la gestione dell’infotainment e con possibilità di connessione dello smartphone tramite Apple CarPlay, Android Auto e Mirror Link. La Skoda Super offre anche accessori pratici come la ricarica wireless del telefono, prese da 12 V e USB e il vano centrale condizionato. Chiude il pacchetto l’incredibile spazio per i passeggeri della 2^ fila che, anche con un guidatore alto, possono stare con le gambe rilassate.

Gamma propulsori

Parlando di motori, la versione indirizzata al fuoristrada, è disponibile (per ora) solo con il 2.0 diesel da 190 CV e trazione 4x4. Facendo una breve panoramica sulla gamma Superb, i clienti potranno scegliere anche tra due benzina (1.5 TSI 150 CV o 2.0 TSI 272 CV) e un altro TDI, il 1.6 da 120 CV. A seconda del tipo di motorizzazione, è disponibile il cambio manuale, il conosciutissimo automatico DSG a 7 rapporti e la trazione integrale (qui sotto uno schema un po’ più chiaro). La Casa ceca ci ha dichiarato che, da agosto 2019, potrà essere ordinato anche il 2.0 TDI EVO da 150 CV, il diesel di nuova generazione del Gruppo Volkswagen.

Benzina

  • 1.5 TSI 150 CV (110 kW) – man. 6 rapp. o DSG 7 rapporti
  • 2.0 TSI 272 CV (200 kW) - DSG 7 rapp. - 4x4

Diesel

  • 1.6 TDI 120 CV (88 kW) – DSG 7 marce
  • 2.0 TDI EVO 150 CV (110 kW) – man. 6 rapp. o DSG 7 marce
  • 2.0 TDI 190 CV (140 kW) – DSG 7 marce 4x2 o 4x4

Dal vivo: come va

Ve l’abbiamo presentata in lungo e in largo, ma adesso scopriamo come va su strada questa station wagon avventuriera. I 15 mm di assetto in più della Scout rialzano anche le sedute: l’impostazione di guida, quindi, è leggermente più alta rispetto alla versione standard ed è più facile entrare nell’abitacolo. La Superb Scout permette di affrontare anche uno sterrato leggero senza preoccupazioni e, quando si incontra una strada asfaltata tutto curve, rimane bilanciata. Infatti, nonostante il baricentro sia spostato leggermente verso l’alto, la vettura non si imbarca troppo in fase di sterzata e non si scompone anche quando ci si vuole divertire e sfruttare per davvero le palette dietro al volante. Inoltre, le sospensioni assorbono perfettamente le sconnessioni dell’asfalto, come si si fosse su una nuvola. Purtroppo, non siamo riusciti a provarla in un contesto cittadino, ma le sensazioni avute alla guida ci fanno pensare ad un ottimo comportamento di fronte anche a binari, buche e pavé.

Alla guida della Skoda Superb Scout 2019 su sterrato
Alla guida della Skoda Superb Scout 2019 su sterrato

Il 2.0 turbo diesel da 190 CV, l’unico attualmente disponibile per il mercato italiano se si vuole la Scout, è equilibrato con il segmento della vettura. Ha una buona erogazione e un’ottima spinta ai bassi regimi: ipotizzando un viaggio a pieno carico e con famiglia appresso, non ci aspettiamo grandi limiti di fronte alla classica salitona per andare in montagna. Ci sono anche numerose modalità di guida che variano il carattere del motore e la taratura delle sospensioni (se presente l’optional). Niente da dire sulla trasmissione automatica DSG: una garanzia in “casa Volkswagen”. Super fluida negli innesti e abbastanza pronta a scalare marcia quando richiesto. Invece, parlando di consumi, ci siamo sempre tenuti intorno ai 6,5/6,7 litri/100 km con andature medie: circa 15 km/litro. Un valore dovuto anche alla presenza della trazione integrale che obbliga a trascinarsi dietro del peso in più.

Come vi abbiamo anticipato, la Skoda Superb è una vettura veramente spaziosa e confortevole: anche dopo diverse ore alla guida il sedile mantiene un buon sostegno e non trasmette indolenzimenti a schiena e sedere. Pensate che, sulla Scout, sono presenti i sedili e il volante riscaldati. Inoltre, già l’allestimento Executive dispone di numerosi assistenti alla guida come il Front Assistant con riconoscimento pedoni, l’Adaptive Cruise Control fino a 210 km/h, il Lane Assistant, il Side Assistant + Rear Traffic Alert e il Traffic Jam Assistant + Emergency Assistant.

Conclusioni

La Skoda Superb Scout si è dimostrata una vettura completa, sia dal punto di vista dei contenuti sia per le prestazioni in strada. Perfetta per andare al lavoro e presentarsi con un’auto elegante, ma anche per godersi una gita in famiglia senza l’ansia di doversi lanciare su un percorso sterrato. Il prezzo di attacco per questo allestimento è di 46.200 euro, mentre la berlina Executive con motore 1.5 TSI parte da 34.100 euro (si sale a 35.200 per la station wagon). Gli ordini del restyling 2019 sono già aperti, ma bisognerà aspettare autunno 2019 per vederla in concessionaria. Segnatevi la data, perché il periodo autunnale vedrà il debutto anche della ibrida plug-in, che andrà a completare la gamma e la scelta delle motorizzazioni disponibili.

Pregi e difetti

  • Equipaggiamenti di serie | Spazio a bordo
  • Consumi

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Skoda Superb Station Wagon
Modelli top Skoda
Maggiori info
Skoda