Nuovi SUV

Ecco Seat Ateca Restyling: il SUV spagnolo 2020 è più grintoso e connesso [Hola-hola TDI o TSI 4x4]

-

Seat Ateca dopo 4 anni aggiorna stile ma soprattutto dotazioni e connettività (in-car e out-car senza cavo) con attivazione dicendo “hola-hola”. Il nuovo allestimento Xperience sposa la trazione integrale e potenze fino a 190CV, ma i motori sono solo termici benzina e diesel, per ora. Da confermare il prezzo

Seat ha presentato oggi da Barcellona la nuova Ateca 2020, che non è tutta nuovo ma aggiornata e rinfrescata a dovere, dopo quattro anni. Prodotto in Repubblica Ceca, resta il noto SUV medio cugino di altri SUV nel gruppo VW che conosciamo dal 2016, ma migliora lo stile nei dettagli più recenti e graditi. Sono quelli visti su Tarraco e Leon.

Davanti si notano la griglia, gli “occhiali” con fanaleria LED e “frecce dinamiche” mentre nell’insieme cresce di poco la lunghezza: 4.38 metri. Dentro migliorano dotazioni e soprattutto la connettività. Fino a 9.2 pollici il Touchscreen (base 8,2) che si affianca al buon Digital-cockpit da 10,25 pollici. Per avere tante funzioni online dovute oggi e che Ateca non aveva ancora. Full Link con accesso wireless ad Android Auto e CarPlay. Riconoscimento vocale con frase di attivazione “Hola Hola” e SIM integrata sono tutti elementi innovativi e apprezzati, su Seat Ateca. Anche se i molti servizi Connect configurabili, per espandere il sistema e personalizzare le App, sono gratuiti solo per un anno.

1.0, 1.5 o 2.0

Arriva in autunno con prezzi da confermare ma per certo non ci sarà un nuovo SUV Seat Ateca ibrido Plugin, per adesso e nemmeno un gradito bifuel, metano (CNG) o GPL. Solo motori termici ma oggettivamente validi: benzina (TSI) o a gasolio (TDI), con varianti ben evolute. Si parte con il piccolo tre cilindri 1.0 da 110 CV a ciclo Miller e cambio solo manuale, passando poi al 1.5 quattro cilindri da 150CV (capace di spegnere i cilindri per risparmiare) volendo anche DSG, per finire con il 2.0 TSI 190 CV che sposa anche la trazione integrale. Resta il diesel, giustamente nonostante certi trend mediatici. Ora è solo 2.0 TDI e non più 1.6. Un motore efficiente, con SCR e AdBlue, adatto a dare coppia quando il SUV Seat è usato tanto ovunque, anche per viaggi. Le potenze in quasto caso vanno dai 115CV a 150CV, abbinabile a DSG e 4Drive.

Da vedere fuori Ateca è un veicolo ora più interessante, Ateca, che punta sulla maggiore connettività e la nota praticità, con 510 litri nel bagagliaio e gancio traino a comando elettrico, volendo, tutelato da camera view. Non è un brutto SUV, anzi. Non spicca per doti assolute rispetto a certi concorrenti, vero, ma è buon compromesso di nota qualità che potrà ridire la sua secondo anche il prezzo di lancio e la spinta degli incentivi verso modelli non elettrificati.

Più modernità e grinta da fuori, nuovi rivestimenti, colori (anche di illuminazione) e sistemi interfaccia dentro: Ateca è ben messa per tutto quanto si collegava USB (restano le prese di tipo C) e passa adesso in wireless. Anche i comandi al volante, riscaldato, aumentano, mentre il sedile conducente memorizza otto posizioni e lo sbrinamento invernale avviene in tempi più rapidi.

Ancora da conoscere i prezzi, per il SUV Seat Ateca Restyling 2020 che aumenta leggermente anche i sistemi sicurezza. Sembra poco ma significa tanto, per la vita e la tutela di persona sulla strada: ACC predittivo (grazie al GPS), Pre-Crash ed Emergency Assist (arresto vettura) Travel Assist (fino a 210 Km/h) e Side + Exit Assist (tutela pedoni e ciclisti nei parcheggi).

Nel poker di allestimenti, la variante più grintosa nello stile dopo la sportiveggiante FR, adesso è la Xperience, che si sposa bene alla trazione integrale con velleità anche esterne al manto asfaltato. La proveremo a prossimamente, quando potremo conoscere anche i prezzi, sul listino Seat 2020. La previsione è di un accesso gamma poco oltre i 25K euro.

 

OMF

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su SEAT Ateca
Modelli top SEAT
Maggiori info
SEAT