Ex-Machina by Porsche: dare valore alle idee rimette in moto il Paese

Ex-Machina by Porsche: dare valore alle idee rimette in moto il Paese
Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti

Porsche è andata alla ricerca di giovani talenti con il progetto Ex-Machina. Una sfida pensata per valorizzare un'idea e trasformarla in un progetto reale, al servizio delle aziende. Ecco i vincitori

  • di Matteo Valenti
19 gennaio 2015

Treviso - Il sistema scolastico italiano è afflitto ormai da diverso tempo da una cronica mancanza di rinnovamento. Il mondo cambia alla velocità della luce, sulla spinta della rivoluzione informatica, onnipresente ed inarrestabile, mentre la scuola sembra sempre più sorda ai richiami dell'innovazione. Rimane ingessata nella sua imperturabile immoblità perché manca la reale volontà di rinnovarsi, di cambiare e di rimettersi al passo coi tempi. Il risultato è che i programmi scolastici sono sempre più lontani dalla realtà, pensati da uomini di una generazione passata e ormai lontana, per un'epoca che non esiste più mentre oggi tutto è cambiato.

Porsche e H-Farm: insieme per il futuro italiano

È partendo anche da questa amara consapevolezza che 10 anni fa è nata H-Farm, un'interessantissima realtà imprenditoriale che ha saputo diventare il principale incubatore di startup italiano. Giovani – e non solo - provenienti da tutta Italia bussano alla porta di H-Farm con un'idea. Non serve nient'altro per provarci, solo un'idea. Se verrà selezionata poi H-Farm si occuperà di tutto il resto, dal finanziamento, alla formazione fino al supporto pratico, al vitto e all'alloggio, fornendo tutti gli strumenti necessari per la realizzazione vera e propria del progetto, che alla fine si trasformerà in una nuova App per dospositivi mobile, in un innovativo servizio via Internet o perché no in un video o in un portale di e-commerce particolare.  

porsche 919 hybrid (6)
Ad H-Farm i ragazzi lavorano in strutture di legno e vetro, realizzate in aperta campagna

La sfida

Ma dalla stessa, amara, consapevolezza è partita anche Porsche Italia, che ha scelto di dare vita al progetto Ex-Machina, nato proprio in collaborazione con H-Farm. Un progetto finanziato con 200.000 euro direttamente da Porsche e pensato per andare alla ricerca di giovani talenti con l'obiettivo di valorizzare un'idea per trasformarla in un progetto reale. Tutto è cominciato il weekend del 4 e 5 ottobre con un “hackathon”, una maratona di oltre 24 ore che si è svolta all'interno di H-Farm dove i giovani sfidanti hanno elaborato idee su tre temi identificati da Porsche Consulting (“mass customization”, “net promoter score“ e “reti d’impresa”).

 

La fase di selezione ha visto sfidarsi 10 team, ciascuno dei quali composto da tre giovani di età compresa tra 18 e 35 anni, che hanno trascorso nel Campus di H-Farm i mesi successivi per prendere parte al programma di accelerazione intensivo a loro dedicato (13 Ottobre 2014 - 16 Gennaio 2015) e durante il quale hanno sviluppato nel dettaglio i progetti e il business plan illustrati oggi alle Aziende partner e alla Giuria.

La qualità dei progetti presentati si è rivelata eccellente ed è stata difficile l’opera di valutazione da parte della giuria

 

Una giuria composta oltre che da Pietro Innocenti, Direttore di Porsche Italia, anche dai rappresentanti delle altre aziende partner che hanno preso parte al progetto, dimostratndo grande sensibilità ai temi della ricerca e sviluppo, ma anche concreta considerazione per il futuro dei giovani. A fianco di  Josef Nierling di Porsche Consulting sedeva Andrea Casadei di H-Farm, affiancato da Tomaso Carraro (Carraro), Stefano Consoli (Pulitori ed Affini), Marco de Pascalis (Amaranto Investment), Ferruccio Ferragamo (Salvatore Ferragamo), Matteo Galimberti (Flexform), Elisa Menuzzo (Came), Emilio Mezzanotte (Brembo) e Manfredi Ucelli di Nemi (Bonfiglioli Motoriduttori spa).

porsche ex machina (3)
Il team "I soci" hanno vinto la prima edizione di Ex Machina powered by Porsche Italia

Vincono "I Soci"

La qualità dei progetti presentati si è rivelata eccellente e, come i promotori si aspettavano, è stata difficile l’opera di valutazione da parte della giuria che comunque è stata messa nelle condizioni di procedere ad una oggettiva valutazione finale (certificata da un notaio) grazie a nove criteri di giudizio: il grado di innovatività, l’aderenza al brief fornito, la qualità dell’approccio strategico, il grado di fattibilità, la scalabilità, la qualità completezza dell’esposizione, la qualità complessiva, il livello di partecipazione del gruppo e, per ultimo, il livello di collaborazione all’interno del gruppo.

 

In base alla somma dei punteggi ottenuti il team "I Soci" composto da Susanna Del Colle e i fratelli gemelli Alessandro e Michele Leghissa si è classificato al primo posto, vincendo la prima edizione di Ex Machina powered by Porsche Italia. Mediante l’utilizzo di display non emissivi a colori, flessibili e di forma irregolare, “I Soci” si sono prefissi l’obiettivo di sostituire materiali naturali quali il legno, il carbonio e la pietra, consentendo così una illimitata personalizzazione one-to-one, pur mantenendo un unico prodotto all’origine che garantirebbe così un risparmio considerevole nei costi di produzione. Questi display dialogheranno con gli smartphone e verranno sfruttati anche nel marketing di prossimità con tecnologie iBeacon, Bluetooth 4.0 e modulo GPS.

Abbiamo trovato la strada per presentarci al mondo dei giovani in una veste nuova

 

Completano il podio il progetto Ex-Lab, secondo classificato, presentato da Gabriele Garofalo di Verona, Alessio Patron di Treviso e Giovanni Fontana di Verona e il progetto “Plustomization”, terzo classificato, proposto dal milanese Andrea Roberto Botta, dal padovano Andrea Forapani e dalla veronese Chiara Tubini. Come promesso prima della cerimonia di premiazione, dove era presente anche Riccardo Donadon, socio fondatore di H-Farm, si è svolta, a porte chiuse, un’asta battuta dalla casa d’aste Maison Bibelot, durante la quale è stata data l’opportunità alle Aziende partner di acquisire la licenza di utilizzo dei progetti sviluppati dai team, attribuendo agli stessi un valore economico. 

 

 

Bella o no @porsche #918spyder?

A photo posted by Redazione Automoto.it (@automoto_it) on

Innocenti, Porsche: «Agiamo in maniera concreta per il futuro dei giovani in Italia»

«Siamo molto soddisfatti: i progetti presentati dai 10 team finalisti hanno riscosso molto interesse e troveranno sicuramente un’applicazione. Inoltre abbiamo creato un format completamente nuovo – ha detto Pietro Innocenti, Direttore Generale di Porsche Italia - al quale hanno aderito diversi nostri clienti che rappresentano realtà eccellenti dell’imprenditoria italiana e che, come noi, hanno sentito l’esigenza di agire concretamente rispetto al problema del futuro delle giovani generazioni. Per noi è stato inoltre un piacere misurarci in questa nuova esperienza avvalendoci di partner qualificati come Porsche Consulting ed H-Farm, con i quali abbiamo trovato la strada per presentarci al mondo dei giovani in una veste nuova, che è stata positivamente recepita e che sono sicuro avrà altri sviluppi nel prossimo futuro». È lo stesso Innocenti infatti a confermare che «Ci sarà senza dubbio una nuova edizione di Ex Machina». La Casa tedesca alza quindi la posta in gioco annunciando una nuova sfida, che con ogni probabilità si terrà già a partire dal prossimo anno.

 

Josef Nierling, Amministratore Delegato di Porsche Consulting srl, al termine della cerimonia di premiazione ha aggiunto: «Siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di questo progetto, che ha visto la partecipazione di tanti giovani talentuosi e di eccellenti imprese del nostro Paese. Sono convinto che il progetto “Ex Machina” rappresenti la forte volontà della buona industria di ripartire, di tornare a crescere attraverso l’innovazione e gli investimenti sui giovani, lasciandosi quindi alle spalle la congiuntura negativa e il pessimismo e puntando alla prosperità dell’Italia».

 

Ultime da News

Da Moto.it

Hot now

Porsche Cayenne
Tutto su

Porsche Cayenne

Porsche

Porsche
Corso Stati Uniti 35
35127 padova (PD) - Italia
800 000 911
contatto@porsche.it
https://www.porsche.com/italy/

  • Prezzo da 85.271
    a 184.941 €
  • Numero posti 5
  • Lunghezza da 492
    a 493 cm
  • Larghezza 198 cm
  • Altezza da 167
    a 170 cm
  • Bagagliaio da 648
    a 1.708 dm3
  • Peso da 2.060
    a 2.565 Kg
  • Segmento Suv e Fuoristrada
Porsche

Porsche
Corso Stati Uniti 35
35127 padova (PD) - Italia
800 000 911
contatto@porsche.it
https://www.porsche.com/italy/