NEWS

Hyundai Tucson: prezzi e promozioni!

-

Ecco a voi la terza generazione del segmento C SUV del marchio coreano. Design firmato Italia e produzione cieca. Più larga, più lunga, più accessoriata. Promozione lancio? Prezzi a partire da 19.450...

Hyundai Tucson: prezzi e promozioni!

In principio Hyundai creò la Tucson, poi la IX35 e per la terza generazione la creò nuovamente, a sua immagine e somiglianza. Ecco a voi la nuova Tucson, il SUV compatto di un costruttore che guarda al futuro con entusiasmo, forte di una buona crescita in controtendenza con il mercato generale e di un graduale aumento di consenso.

 

E in un mondo come quello dell'auto, dove ormai quasi tutti parlano di flotte aziendali e clienti business, c'è ancora chi crede nel mercato dei privati, vuoi forse per il suo particolare appeal. Per Hyundai la nuova Tucson è l'auto più bella mai costruita fin ora nella storia del Marchio vuoi per il design, vuoi per la qualità generale e per il piacere di guida che sa regalare.


E se è vero che l'antesignana, apparsa nel lontano 2004, fu il secondo SUV a ereditare il proprio nome da una città americana, come la Santa Fe e del resto anche la Veracuz, forse la nuova Tucson rappresenta ancor di più quello spirito di modernità al quale il marchio deve il suo stesso nome (Hyundai in coreano significa modernità). L'auto ve la avevamo già presentata a inizio luglio in occasione del lancio internazionale, ma questa presentazione nazionale è stata l'occasione per Hyundai Italia di parlare di prezzi e lanci promozionali. 

Design italiano e produzione ceca

«Gira che ti rigira» alla fine il design italiano è un po' come il prezzemolo... Azienda coreana, centro stile teutonico a Rüsselsheim (a due passi da Francoforte) stabilimento di produzione a Nosovice (Repubblica Ceca), ma matita italiana! Proprio così, perché il design della nuova Tucson è figlia della creatività di un designer italiano ovvero Nicola Danza. È grazie a lui se il nuovo SUV compatto è più bello, lungo (+ 65 mm), largo (+30) e basso (-10 mm) del precedente modello Ix35. Ma procediamo con ordine.

Vi sveliamo tutti i prezzi della Tucson. Design superlativo e tanti contenuti

 

La prima cosa che salta all'occhio è ovviamente il design esterno. Piace eccome quello della nuova nata. La vista frontale, dominata dalla griglia esagonale (opaca sugli
allestimenti Classic e Comfort, cromata nell’allestimento Xpossible), si caratterizza anche per i nuovi fari composti da abbaglianti alogeni e anabbaglianti a LED, la stessa tecnologia utilizzata per le luci di posizione.

 

E sono proprio loro a essere inserite in quel paraurti anteriore che ospita anche i fendinebbia e conferisce alla vettura una linea sì più filante ma certamente anche molto più "nerboruta" e aggressiva. Le linee del muso sembrano dissolversi per generare i volumi del resto della vettura, compresi i corposi passaruota e la linea di cintura con doppio taglio che si estende fino ai gruppi ottici posteriori disegnando una particolare linea a Z. Infine la piastra paramotore posteriore, abbinata allo spoiler ed al doppio scarico, conferiscono quel tocco di sportività in più

Motori diesel e benzina a partire da 132 cv

Ne avevamo già parlato in occasione del lancio internazionale ma pensiamo sia meglio rinfrescare la memoria. Serve anche a noi, ripassare ogni tanto. La Tucson si presenta con due motorizzazioni benzina di 1.6 centimetri cubi in grado di erogare 132 e 177 cavalli. La prima con trasmissione 2WD e la seconda 4WD. 

Tucson Esterni 13
Il design di insieme conferisce alla vettura una maggior eleganza e possenza

 

Per quanto riguarda i propulsori diesel invece passiamo dal 1.7 CRDi da 115 cavalli 2WD al 2.0 CRDi 4WD da 136 e 185 cavalli. Infine i tipi di trasmissione. Per ora sono tutti disponibili con cambio manuale a sei rapporti mentre il 1.6 litri benzina T-GDI turbo è proposto anche con un cambio manuale a sei rapporti o con la trasmissione sequenziale a sette rapporti con doppia frizione (7DCT 4WD). Presto lo sarà il motore 1.7 CRDi.

Tanta tecnologia e molti sistemi di aiuto alla guida

Fra le tecnologie disponibili sulla nuova Tucson vi è lo Smart Parking Assist System (SPAS) che può aiutare il guidatore nel parcheggio in parallelo e “a pettine”. Il sistema, che sfrutta la tecnologia  radar, identifica uno spazio di parcheggio libero in cui posizionare il veicolo in retromarcia accompagnando la vettura nel parcheggio e lasciando al conducente il solo uso dei freni (sulle versioni con cambio  automatico o 7DCT) o dei freni e dell’acceleratore (versioni con cambio manuale). Ma non è finita: c'è anche la modalità «Exit mode» fornisce il supporto “a mani libere” quando si esce dal parcheggio.  Per quanto concerne la navigazione, la vettura potrà essere dotata di un navigatore e abbonamento ai servizi «Tom Tom LIVE»(TomTom Traffico, Luoghi, Meteo, etc). Non ci dilunghiamo oltre anche perché, come detto all'inizio, vi avevamo già presentato la vettura con una prova pubblicata a inizio luglio.

 

Quindi vi ricorderemo solamente che sulla nuova Tucson troverete la frenata d’emergenza autonoma (AEB - Autonomous Emergency Braking), l'assistenza per il mantenimento della corsia (LKAS – Lane Keeping Assist System), il rilevatore dell’Angolo Cieco (BSD – Blind Spot Detector), la gestione della Stabilità del Veicolo (VSM - Vehicle Stability Management), l'informazione dei limiti di velocità (SLIF - Speed Limit Information Function), l' avviso di Possibili Urti Posteriori (RCTA - Rear-Cross Traffic Alert) e il sistema Attivo di Sollevamento del Cofano Motore (AHS – Active Hood Aystem) per la sicurezza di pedoni e ciclisti. Quest'ultima tecnologia, come in molti saprete, fa alzare repentinamente il cofano della vettura per attutire l’impatto in caso di incidente frontale.

Motori diesel e benzina con potenze a partire da 132 cv. Tre gli allestimenti

Undici colori esterni. Metallizzato gratis. Bianco 300 euro in più

La nuova Tucson è disponibile in undici colori diversi compreso il metallizzato per il quale non è previsto un aumento di prezzo. Dovrete considerare invece un incremento di trecento euro nel caso voi scegliate il colore bianco. La garanzia prevista è di 5 anni e Km illimitati. Tre gli allestimenti sia per il diesel sia per il benzina: Classic, Comfort e X-Possible. I prezzi partono da 21.450 per la 1.6 benzina GDI 2WD da 132 cavalli.

 

L'entry level alimentata a gasolio è la 1.7 CRDi Classic 2WD da 115 cavalli che viene venduta a 23. 450 euro. Per salire di categoria e passare al duemila centimetri cubi con trazione a 4 ruote motrici servono 4.000 euro in più. Infine, i top di gamma ovvero la 2.0 CRDi 4WD in allestimento X-Possible è disponibile a 34.950 euro.

 

Fino a fine settembre ci sarà però uno sconto incondizionato per il lancio della vettura di 1200 euro ai quali possono essere sommati 800 euro per la rottamazione. Sempre per il lancio, Hyundai Italia propone una formula di acquisto che prevede 3000 euro anticipati e un canone mensile di 290 euro per 36 mesi. Hyundai quindi crede molto in questo prodotto e dargli torto sarebbe una vera ingiustizia. La qualità c'è (con 5  anni di garanzia loro sono i primi a crederci), i contenuti non mancano e anche il design ha fatto un enorme balzo verso la lode. In principio Hyundai creò la Tucson ...

 

Maurizio Vettor

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Hyundai ix35
Modelli top Hyundai
Maggiori info
Hyundai