Macchine

La bella Nissan Z Proto ha tutto quanto serve, Per dirsi Macchina [che roba e che peccato]

-

Il prototipo della nuova sportiva giapponese incarna i valori classici del "mezzo da guidare” e oggi proporla non è da tutti. Quanti daranno ragione a Nissan e la preferiranno a tedesche come BMW, Mercedes, Porsche o alle coupé inglesi? Non quanti merita e non quanti vorrebbero un'Alfa Romeo così

La bella Nissan Z Proto ha tutto quanto serve, Per dirsi Macchina [che roba e che peccato]

Vi abbiamo già parlato della nuova sportiva compatta Nissan, in arrivo tra meno di un anno. Ora se ne vede qualcosa di più, eccome: basta render, Z Proto è il bel prototipo che la anticipa fuori e dentro. Un mezzo nuovo da aggiungere al listino prezzi Nissan 2021, ma al contempo classico, sportivo, saturo di richiami stilistici alla tradizione coupé Nissan. Ma anche pieno di “belle cose” per chi ama la Macchina da guidare. Non solo il veicolo più conveniente o figo per eseguire nel miglior modo in comodità i propri spostamenti.

Già, motore V6 biturbo, cambio manuale a 6 marce, il poco (o tanto) che si vede e basta. Roba che non si usa più oggi per un grande costruttore che sta sul fronte di mobilità sostenibile. Senza elettrificazione pesante, senza automatismi, senza troppi elementi green da sbandierare, o connettività per funzioni esterne al veicolo, o peggio... Per non guidare ma lavorare, in auto. Almeno così pare, che nel 2021 il nuovo modello Nissan ispirato alla Fairlady Z anni Settanta ed eredi, sarà proprio bello e puro.

Non ci hanno detto tutto della vettura, no conferme certe di motore e potenza, no dotazioni, no peso e nemmeno il prezzo. Ma il poco è quanto basta. Lo stile, giapponese di quelli sì diversi, dalla media di gusto europeo, ma belli. Con quella linea del tetto e quei tagli vari con dettagli che prendono spunto anche dagli anni Ottanta e Novanta.

Il formato: 4,38 metri per due posti con lo spazio "giusto" e il vano bagagli quanto basta. A “muso lungo” con sotto a quel vano il motore anch'esso giusto, che qui serve. È la classica auto non da tutti ma che se facesse anche qualche marchio tricolore, vedi Alfa Romeo (ma anche Fiat o Abarth) avrebbe ancor più personalità e contenuto da sviscerare. Grazie alla tradizione stilistica e tecnica più radicata (anche raffinata) per noi europei. Ma non è da tutti dicevamo, anche produrre dalla A (Ariya, il SUV elettrico connesso e semi-autonomo) alla Z, sportiva pura da guidare. Nissan lo fa pur concedendo in abitacolo qui un dovuto display 12,3’’ al centro della plancia e qualche sistema evoluto.

Dentro siamo lontani anni luce dalla 240Z o 280ZX storiche e alla guida, grazie all’elettronica, speriamo di trovare maggior tutela rispetto anche alla nota 300ZX. Per qualcuno la futura 400Z, se davvero si chiamerà così, è il miglior modello svelato nell'anno della pandemia, pur senza range a Zero Emissioni e dettaglio di scheda tecnica confermato.

Staremo a vedere, soprattutto a scovare, queste nuove sportive Nissan che pare non arriveranno subito sul mercato italiano ma anzi, saranno dedicate in primis a quelli dove il genere è ancora appetibile e godibile. Dai, allora nel caso potremmo dire che comunque è un'auto un po' troppo spartana, magari non spaziosissima per le stazze maggiori. Magari il rapporto ecologia / rivendibilità / prezzo la penalizza contro le tedesche. Magari, ...Poterla possedere subito.

  • OsteoRider, Ferrara (FE)

    Complimenti a chi ha scritto l'articolo, quanto ci mancano le auto così e sono felice che i Giapponesi se ne siano accorti. Mi piace pensare che sia merito di Mazda, che credendo nella sua piccola 2 posti rinnovandola con successo 4 anni fa ha dimostrato al mondo che molti sono disposti a fare sacrifici per prendere un'auto semplice e votata esclusivamente alla guida. Toyota ci ha deliziati con la piccola Yaris GR e tra poco con la Gr 86( FINALMENTE TURBO!!!!) ed ora ci prova Nissan. Insomma abbiamo del materiale per smettere di piangerci addosso dicendo "eh ma le auto di una volta". Solo una cosa mi fa imbestialire, qui in Italia sopra i 200 cv i costi di gestione richiedono stipendi per pochi e dire "dai sono 30mila posso farcela rinunciando alle vacanze o a qualche aperitivo" non basta più perchè ogni anno sono 1500 euro di pizzo allo Stato tra bollo e assicurazione, un costo ingiustificabile. Sarà mica da ricchi un'auto da 30 mila euro, per giunta votata al piacere di guida sacrificando il comfort. In pratica ci dicono che puoi divertirti solo se hai i soldi, se sei povero al massimo ti becchi la fiesta o la panda mild hybrid. Disgustoso
Inserisci il tuo commento
Altri su Nissan 370Z Coupé
Modelli top Nissan
Maggiori info
Nissan