Audi Sport, in pista a Imola con RS3, RS6, RS7 e R8 [Video]

Pubblicità
Emiliano Perucca Orfei
Abbiamo provato a fondo la gamma Audi Sport composta da RS3, RS6, RS7 e – chiaramente – lei, la regina, la R8
25 marzo 2016

Imola – Terra di motori. Circuito Enzo e Dino Ferrari. Su questo tracciato sono state scritte tra le più famose pagine di storia del motorsport. Ed è il circuito sede per lungo tempo del Gran Premio di San Marino di Formula 1 che Audi ha scelto di presentare il suo nuovo brand, Audi Sport. Per l'occasione, la casa dei quattro anelli ci ha messo a disposizione le sue creature più potenti e performanti, la RS3, la RS6, la RS7 e la R8.

RS3: potenza e guidabilità in dimensioni contenute

Il cinque cilindri della “piccola” di giornata stupisce fin da subito. Sono 367 i CV a disposizione del guidatore, che rispondono davvero sempre “presente” in ogni condizione. L'assetto è neutro, anche per via del peso abbastanza contenuto dell'auto. L'agilità complessiva è buona, e la RS3 riesce a superare i cordoli anche alle velocità più elevate.

Naviga su Automoto.it senza pubblicità
1 euro al mese

RS6: per famiglie veloci

Quando venne presentata, stupì molti. Una station wagon in grado di scattare da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi non è una cosa che si vede tutti i giorni. Il papà, una volta lasciati i figli a scuola, è libero di fiondarsi in pista per scatenare il 4.0 litri da 560 CV. La coppia è generosa, e trascina l'auto fuori dalle curve in maniera efficace. Il peso, forse un po' elevato, stressa particolarmente l'impianto frenante.

RS7: “berlinona” da battaglia!

La RS7 – esclusa la R8 – era forse l'auto che ci incuriosiva in questa nostra prova in pista. Saranno le forme particolari, o forse sarà il motore da 4.0 litri ad otto cilindri a V8 – lo stesso della RS6 – ma sicuramente non siamo stati delusi. Anche in questo caso, il peso rende difficile andare davvero forte tra i cordoli della pista, ma in accelerazione scopriamo una vera e propria furia. Si passa dagli 80 km/h ai 150 in un battito di ciglia, pur rimanendo avvolti nel comfort totale.

R8: non ci sono parole

Il mezzo più atteso. Calarci nell'abitacolo della R8 è sempre un'emozione speciale. Il V10 da 5.2 litri è pura sinfonia, i 10 cavalli spingono sempre con una sovrabbondanza che fa quasi paura, ma che in pista si può apprezzare in pieno. In fondo al rettifilo principale, superiamo i 270 km/h, e sappiamo che l'auto può darci ancora 50 km/h di velocità massima, ma preferiamo non strafare. I freni sono eccellenti: entrano in azione in maniera immediata, lasciandoci quasi senza fiato. Per quanto riguarda la guidabilità, la R8 risponde bene anche se portata al limite, rivelandosi ben realizzata anche per i guidatori forse meno esperti.

Pubblicità
Audi R8 Coupé
Tutto su

Audi R8 Coupé

Audi

Audi
Viale Gerhard Richard Gumpert, 1
Verona (VR) - Italia
800 283 454
info@audi.it
https://www.audi.it/it/web/it.html

  • Prezzo da 171.150
    a 215.700 €
  • Numero posti 2
  • Lunghezza 443 cm
  • Larghezza 194 cm
  • Altezza 124 cm
  • Bagagliaio 112 dm3
  • Peso da 1.665
    a 1.670 Kg
  • Segmento Coupé
Audi

Audi
Viale Gerhard Richard Gumpert, 1
Verona (VR) - Italia
800 283 454
info@audi.it
https://www.audi.it/it/web/it.html