prova su strada

Mercedes-Benz C63 AMG Coupé

Il diavolo e l'acquasanta
-

La più potente ed emozionante Coupé della Stella è anche una vettura in grado di assicurare comfort e capacità di essere "pilotata" tutti i giorni. In listino da 75.637 euro nella versione standard e 90.120 nella più esclusiva Performance da 487 CV

Mercedes-Benz C63 AMG Coupé

Come accadeva sul finire degli anni '80, quando la Stella proponeva versioni "replica" delle 190 impiegate con successo nel mitico campionato DTM (come non ricordare la 190 2.5 E-16 o EVO II?), la nuova Mercedes-Benz Classe C 63 AMG Coupé è in grado di regalare emozioni ma soprattutto far sognare tutti gli appassionati d'auto sportive, i più giovani in particolare.

mercedes c63 amg coupe (14)
La Coupé è un modello di recente introduzione nella gamma Classe C: ampia la dotazione di motorizzazioni, tra cui spicca il V8 AMG protagonista di questa prova

Espressione del concetto di "famiglia"

Concetti, quest'ultimi, su cui la Casa di Stoccarda si è focalizzata negli ultimi anni andando da un lato a proporre inedite novità in segmenti sino ad oggi inesplorati - due nuove compatte, una berlina ed un SUV, affiancheranno Classe A e Classe B nei prossimi anni - ma soprattutto andando a creare nuove famiglie di prodotto su tipologie di vetture già esistenti e di successo: una mossa indispensabile per avvicinarsi con maggior precisione ai gusti della clientela, anche a costo di mettere da parte una vettura di successo come la CLK, la quale visto il posizionamento tra Classe C e Classe E incarnava a fatica l'essenza dell'uno e dell'altro modello. Una bella coupé, ma senz'anima.

In lei si combina sportività e comfort

Anima che invece dimostra di avere, ed in abbondanza, la C63 AMG Coupé, che entra di diritto oltre che di prepotenza nel segmento sino ad oggi occupato da BMW M3 e Audi RS5: una sfida tra tedesche che ha portato sotto al cofano della Coupé della Stella uno dei migliori motori attualmente disponibili sul mercato. Parliamo dell'otto cilindri a V di 90°, di 6.208 cc, capace di erogare 457 CV a 6.800 giri nella versione standard e la bellezza di 487 (sempre a 6.800) nella più aggressiva versione Performance. Notevole, vista la cilindrata, il regime di rotazione massimo previsto: 7.200 giri/min. Le prestazioni, ovviamente, sono da urlo: 4,4 secondi per passare da 0 a 100 km/h (4,3 la Performance) e 250 km/h autolimitati di velocità massima, che salgono a 280 (sempre limitati) nella versione con 22 kW in più.
c63 amg coupe confronta
Il nostro "confronta modello" svela le differenze tra la versione standard della C63 AMG Coupé e la più raffinata Performance

Il V8 AMG è fatto a mano

Caratterizzato da un alesaggio di 102,2 e da una corsa di 94,6 mm l'unità non sfrutta alcun tipo di sovralimentazione ed eroga una coppia massima di 600 Nm (in entrambe le versioni) a 5.000 giri. Un motore che in Mercedes-Benz hanno concepito per essere estremamente generoso anche ai regimi intermedi ma soprattutto in grado di essere ospitato anche sotto al cofano di una berlina o una coupè di segmento D come la Classe C: grazie al basamento in alluminio, alle bielle forgiate, ai pistoni "racing", al collettore di aspirazione a geometria variabile in magnesio ed a molti altri elementi in materiali nobili l'unità pesa solamente 195 kg nella versione standard e 192 in quella Performance. La vettura, in totale, pesa 1.655 kg.

Cosa cambia nella Performance

I 3 kg di differenza stanno alla base dei 30 CV di differenza tra le due unità motrici, entrambe realizzate a mano e firmate da un operatore AMG: tra gli elementi che distinguono un motore dall'altro vi sono i pistoni fucinati, le bielle e l'albero motore del V8 M159 da 571 CV utilizzato sulla SLS AMG.

Dotato di sette rapporti, quattro programmi di marcia, una funzione di doppietta automatica e funzione RACE START, il cambio MCT propone il meglio dei due mondi grazie alla capacità di assicurare grande confort, bassi consumi ma anche prestazioni sportive

Cambio a sette marce. Automatico

Un motore estremamente sofisticato, anche sotto il profilo dell'elettronica: fasatura delle valvole lato aspirazione e scarico, ma anche acceleratore e molte altre componenti sono organizzate da una fitta rete di sensori e centraline che dialogano, a loro volta, con i chip che gestiscono il cambio automatico Speedshift MCT AMG a sette marce. Dotato di sette rapporti, quattro programmi di marcia, una funzione di doppietta automatica e funzione RACE START, il cambio MCT propone il meglio dei due mondi grazie alla capacità di assicurare grande confort, bassi consumi ma anche prestazioni sportive.

Cambio: pesa appena 80 kg

MCT sta per “Multi-Clutch Technology” e indica che il cambio marcia è affidato esclusivamente agli elementi della frizione. Il cuore del cambio sportivo sta nella frizione in bagno d'olio che sostituisce il tradizionale convertitore di coppia. Grazie alla minima inerzia delle masse rotatorie, il cambio reagisce in modo estremamente immediato, dinamico e senza i tipici slittamenti del convertitore, contribuendo così a far risparmiare carburante. Inoltre, il cambio sportivo AMG si caratterizza per un peso di 80 chilogrammi, reso possibile dall'utilizzo di un materiale leggero come il magnesio impiegato per la scatola del cambio. Per garantire un efficace smorzamento delle vibrazioni è stato, inoltre, adottato un giunto elastico torsionale a doppio stadio, che tra l'altro contribuisce ad aumentare la sensazione di comfort per i passeggeri. 
mercedes c63 amg coupe (36)
C, S, S+ e M sono i quattro Driving Mode disponibili sulla C63 AMG Coupé: S+ ed M prevedono l'esclusione dell'ESP in tutte le fasi di guida, frenata a parte

Quattro driving mode

Il cambio MCT, tra le varie capacità, ha quella di pre-selezionare sempre la marcia successiva, che in modalità automatica viene inserita nel miglior momento possibile in base alle condizioni di guida: nel traffico urbano in modalità C, ad esempio, anche a 50 km/h lo Speedshift è studiato per far viaggiare la vettura con la marcia più alta possibile (anche la sesta a 50 km/h) a tutto vantaggio della silenziosità e dei consumi. 
 
Nel programma di marcia “S” (sport), motore e cambio reagiscono in modo notevolmente più dinamico rispetto al programma “C”. Le marce vengono “spinte” a regimi più elevati, mentre i processi di innesto risultano più veloci di circa il 25%. Ruotando la manopola sulla consolle centrale verso destra di una posizione, si passa al programma di marcia "S+". Lo Sport plus rende le marce più rapide del 25 percento rispetto al programma "S". Lo stesso vale per la modalità di innesto manuale "M". In "S+" e "M" i cambi marcia a pieno carico impiegano solo 100 millesimi di secondo. Tempi di cambiata bassissimi, resi possibile anche dall'introduzione di una speciale tecnologia che provvede ad una parziale esclusione dei cilindri: attraverso un'interruzione dell'accensione e dell'iniezione a pieno carico si ottengono processi di innesto velocizzati.

C'è anche un programma "manuale"

Nel programma manuale “M”, il guidatore può inoltre approfittare dell'elevata capacità di ripresa del motore V8: il cambio rimane sempre nella marcia selezionata, anche in condizioni di pieno carico e nel kick-down. Inoltre, al raggiungimento del limite della fascia di regime, nella modalità manuale il cambio sportivo MCT AMG non passa automaticamente alla marcia superiore. Nella modalità “M”, il display centrale del quadro strumenti AMG visualizza la marcia attualmente innestata e segnala al guidatore con un segnale visivo il rapporto da selezionare poco prima del raggiungimento della fascia rossa. Il display diventa rosso e viene visualizzato il messaggio "UP"
 
mercedes c63 amg coupe (46)
L'abitacolo della C63 AMG Coupé è ben rifinito e, volendo, in grado di offrire tutte le tecnologie top di gamma: tra le varie ci sono anche il cruise control attivo ed il Comand Online
Molto interessante, sempre in tema di cambio, anche la funzione Race Start. Dopo averla attivata il display centrale AMG richiede una procedura di conferma ed una di attivazione: quest'ultima prevede la pressione della leva "up" sul volante, la massima dell'acceleratore e una contemporaneo rilascio del pedale del freno. In questo modo il sistema imposta il numero di giri ottimale per la partenza assicurando il massimo della prestazione. 

Telaio: carreggiate allargate 

Sotto il profilo tecnico sono numerosi, oltre al motore, gli elementi che differenziano la C63 AMG Coupé da una normale Classe C Coupé. L'assetto, in particolare, è stato curato nell'altezza, nella larghezza e nella campanatura (decisamente più negativa) per tenere a bada i 457 CV del propulsore: nello specifico Mercedes dichiara una carreggiata anteriore più larga di 36 mm ed una rigidità della molla del 100% superiore a quella di serie. L'asse posteriore è stato invece allargato di 12 mm e dotato, come sull'asse anteriore, di barre antirollio di sezione più larga. 

Sterzo diretto

Anche lo sterzo è stato oggetto di notevili cure: grazie allo spostamento del "centro momentaneo" e ad una rapportatura di 13,5 : 1, lo sterzo della AMG si presenta complessivamente più diretto. Inoltre, le diverse curve caratteristiche dello sterzo e la miscela più dura della gomma del disco Hardy del piantone incrementano a loro volta la precisione. Uno sterzo più sportivo ma anche attento all'ambiente: il servosterzo, infatti, richiede energia solamente quando il guidatore sta effettivamente sterzando, limitando così i consumi.
mercedes c63 amg coupe (1)
Il V8 fa intuire la sua forza anche quando si apre il cofano. Come tutti i motori AMG è firmato dal tecnico che ne ha effettuato il collaudo
Parte attiva della dinamica sono anche il sistema ESP, disponibile con tre modalità di utilizzo, ed il differenziale autobloccante automatico. Nello specifico, per quanto concerne l'ESP, la C63 AMG Coupé affianca alla tradizionale modalità "standard" anche le più sportive "ESP Sport Handling Mode" e nell'estrema ESP off. In quest'ultima modalità il controllo dinamico è disattivo in tutte le situazioni di guida tranne che nella fasi di frenata.

Piloti, c'è l'autobloccante in opzione

Per quanto concerne il differenziale autobloccante automatico, alla stregua di quanto avviene sulle trazioni integrali 4Matic, l'elettronica frena la ruota che sta slittando spostando la coppia sull'altro asse. A chi è alla ricerca del massimo della prestazione, in ogni caso, la Stella dedica un differenziale autobloccante meccancio "AMG Performance Studio" con azione bloccante del 40% in fase di rilascio.
 
Come l'autobloccante meccanico anche l'impianto frenante AMG in materiale composito - dischi da 330 con pinze rosse - può essere parte della vettura in via opzionale.
mercedes c63 amg coupe (22)
Come l'autobloccante meccanico anche l'impianto frenante AMG in materiale composito - dischi da 330 con pinze rosse - può essere parte della vettura in via opzionale
La C 63 AMG Coupé dispone di serie dei cerchi verniciati in grigio titanio e torniti con finitura a specchio nel nuovo design a 5 doppie razze. Sull'asse anteriore sono montati pneumatici maggiorati 235/40 ZR 18 su cerchi da 8 x 18 mentre l’asse posteriore "poggia" su pneumatici 255/35 ZR 18 su cerchi da 9 x 18. Di serie per l’AMG Performance cerchi in lega AMG a razze, in nero opaco e con bordo tornito con finitura a specchio, pneumatici 235/35 R 19 (ant.) e 255/30 R 19 (post.) 

Design: cosa cambia dalla Coupé

In termini di design, oltre ai cerchi, AMG ha differenziato la C63 dalle versioni Coupé standard introducendo un nuovo spoiler anteriore dal design più aggressivo ma che ben si combina con i proiettori anteriori protetti da una carenatura in vetro trasparente: l'architettura di quest'ultimi elementi, in particolar modo se dotati del sistema ILS (acronomi di Intelligent Light System), è molto curata e pensata per rendere più raffinato un frontale in cui recita una parte importante anche il cofano in alluminio, solcato da due nervature che "annunciano" in modo inequivocabile la presenza del motore AMG...
 
Tra gli elementi stilistici distintivi si fanno notare anche i parafanghi allargati con logo 6.3 AMG, le minigonne, le luci posteriori a led, l'estrattore d'aria posteriore che "avvolge" i doppi terminali di scarico cromati e lo spoilerino fisso, in fibra di carbonio, integrato armonicamente nel cofano del bagagliaio.

Tra gli elementi che immediatamente si fanno notare vi sono la strumentazione con tre strumenti circolari con grafica personalizzata e lancette rosse, il fondoscala fissato a 320 km/h ed il logo 6.3 V8 stampato sul contagiri in onore del propulsore che pulsa poche decine di centimetri più avanti

Interni moderni e raffinati

Come gli esterni anche gli interni della Classe C Coupé sono stati rivisti e corretti in funzione della nuova carica di sportività introdotta da AMG: tra gli elementi che immediatamente si fanno notare vi sono la strumentazione con tre strumenti circolari con grafica personalizzata e lancette rosse, il fondoscala fissato a 320 km/h ed il logo 6.3 V8 stampato sul contagiri in onore del propulsore che pulsa poche decine di centimetri più avanti.
 
Sul display, perfettamente integrato tra le sagome "tubolari" degli strumenti prende invece posto un display TFT con grafica tridimensionale attraverso il quale si ottengono diversi tipi di informazione in base: molto interessante la modalità Race dove si attiva un racetimer sul quale vengono visualizzati i tempi sul giro.
 
Ispirato a quello introdotto sulla CLS 63 AMG il volante proponte nella parte superiore una imbottitura di pelle traforata mentre ad ore 9:15 una impugnatura estremamente sagomata ed ideale per la guida sportiva.

Dotazione da ammiraglia

Altri elementi interessanti proposti di serie sono le soglie d'ingresso in acciaio spazzolato e la pedaliera sportiva, i quali si affiancano ad elementi di tecnologia quali l'Audio 20 CD con navigatore Becker integrato, l'accensione automatica delle luci, il clima "Thermatic"ed il Cruise Control.
mercedes c63 amg coupe (21)
Il bagagliaio della C63 AMG Coupé è in grado di ospitare sino a 450 litri. Niente male per una sportiva di razza
Nonostante la sportività, la vettura rimane a quattro posti con la possibilità di ampliare la capacità del bagagliaio (450 litri) abbattendo gli schienali posteriori nel rapporto 40-60.
 
Nonostante una dotazione di serie molto completa a Stoccarda hanno voluto pensare anche agli incontentabili: a richiesta ci sono la tecnologia del Comand Online, pensato per portare internet a bordo, ma anche il Cruise Control con regolazione attiva della distanza, l'assistenza a parcheggio, il Pre-Safe ed il controllo di cambio involontario di corsia.

Com'è dal vivo

Lunga 4,4 metri, larga 1,79 ed alta 1,39, la C63 AMG Coupé dal vivo fa davvero un certo effetto. Anche senza sceglierla nella colorazione nero opaco (particolarmente evidente...) protagonista della nostra prova, infatti, le modifiche estetiche apportate dagli stilisti della AMG sono più che sufficienti per far capire a chi la vede passare che sotto a quel cofano pulsa qualcosa di molto speciale.
 
Un motore unico, da molti considerato come una delle migliori unità di sempre, soprattutto per la capacità di abbinare performance elevatissime alla purezza dell'erogazione assicurata dall'assenza della sovralimentazione. 

Spinge forte anche ai bassi

Un dettaglio, quest'ultimo, che permette di assaporare tutte le sfumature dei cambi d'umore del propulsore man mano che l'ago del contagiri si avvicina alla zona rossa, senza per questo essere delusi dalla quantità di spinta che il V8 tedesco assicura già dai regimi più bassi, tutt'altro; il valore di 600 Nm erogato ad un regime prossimo a quello della potenza massima (5.000 giri e 6.000 giri) dice solamente che ci si ritrova di fronte ad un motore dalle qualità sportive mozzafiato ma non dice poi molto di quello che questo V8 fa quando la lancetta del contagiri si trova ancora sul lato sinitro...
 
mercedes c63 amg coupe (9)
La C63 AMG Coupé è in grado di regalare emozioni di guida "estreme" senza dimenticare di essere una Stella quando c'è da assicurare comfort
E quello che è in grado di fare ha dell'incredibile non solo quando si vuole incollare al sedile i propri ospiti (magari utilizzando il launch-control) ma anche quando si passeggia sulle strade statali, si viaggia in autostrada a velocità codice o si cammina a velocità prossime allo 0 in città: ecco in questi casi la C63 AMG si trasforma in una normalissima Classe C Coupé, con tutti i comfort e le tecnologie che rendono solitamente unica la vita a bordo di una Stella. 

Andando piano consuma "poco"

Silenziosa, spaziosa (per chi siede davanti), comoda nonostante sedili sportivi molto avvolgenti ed in grado di sfiorare i 9,4 km/l viaggiango a 125/130 km/h, la C63 è anche stupefacentemente tecnologica quando passa da un rapporto all'altro in modo impercettibile, le si chiede di tenere una velocità mantenendo la distanza di sicurezza con chi ci precede o, più banalmente, sfrutta la connessione dello smartphone per accedere a numerosi servizi web, come una ammiraglia moderna, attraverso il Comand Online.

In S e S+ è un Diavolo!

Acquasanta che in Mercedes sono riusciti a far convivere con un diavolo scatenato che si materializza quando si decide di fare sul serio e si passa ai driving mode più sportivi di quello Confort che si utilizza nell'uso quotidiano.
 

In Mercedes sono riusciti a far convivere meglio di chiunque altro l'esuberanza di un motore aspirato da 457 CV con il confort di una Coupé raffinata come la Classe C

La prima cosa che subisce un radicale mutamento è il cambio: più brusco e rapido anche senza intervenire attraverso i paddle in alluminio posti dietro al volante, l'MCT sposta a regimi più elevati i cambi marcia, lasciando così filtrare l'entusiasmante voce del V8 AMG all'interno dell'abitacolo.
 
Una voce da sportiva vera, che superati i 4.000 giri accompagna la rapida ascesa del V8 ai 7.200 giri di strumento. Tutto questo mentre si colgono al volo i principi della relatività (le altre auto, in pochi istanti, sembrano fermarsi) in accelerazione o si viene scaraventati da una curva all'altra in pista: un luogo, quest'ultimo, in cui si può apprezzare anche l'ottimo potenziale dell'impianto frenante e l'ottima impostazione del cambio anche in scalata...dove a farsi sentire è una sportivissima doppietta dalla tonalità di scarico a dir poco esplosivo.
mercedes c63 amg coupe (44)
L'Intellingent Light System concentra il fascio di luce nei pressi della vettura alle basse velocità spostandolo più avanti man mano che la velocità cresce. E' delle tecnologie che rende sicura la C63 AMG Coupé

Nelle modalità S+ e M ci vuole "pelo"

Performance che Mercedes permette comunque di godersi in grande sicurezza nella modalità Sport, dove il controllo della stabilità interviene in modo "sportivo", lasciando un po' di spazio di manovra ai piloti che nella M e nella S+: l'ESP, in questi casi, si attiva solo in frenata lasciando invece libera la fase di accelerazione, dove la centralina del controllo di stabilità lavora per gestire gli eccessi di potenza simulando le funzioni meccaniche del differenziale autobloccante. Un sistema che ricorda quello utilizzato per le 4Matic, capace di buone prestazioni, ma forse un po' lento e non troppo progressivo per le esigenze di un pilota: in AMG questo lo sanno bene ed è per questo che, tra gli optional, è disponibile un autobloccante vero con il 40% di blocco.

Sterzo e freni da lode

In termini di guida la Coupé più potente della gamma Classe C permette di essere perfettamente gestita attraverso una posizione di guida davvero ben fatta - addirittura la cintura che si tensiona da fermo e trattiene il corpo, tirandolo "dolcemente" verso lo schienale, nelle fasi di guida più estreme - ma soprattutto uno sterzo molto preciso, rapido e ben servoassistito: notevole, sotto questo punto di vista, il progresso compiuto da AMG, ma più in generale da Mercedes-Benz, nelle ultime generazioni di vetture.
mercedes c63 amg coupe (49)
I sedili posteriori sono buoni se considerati come posti di emergenza. Come tutte le coupé di questo segmento la Classe C è comoda se si viaggia in due

Si può usare tutti i giorni  

In termini di assetto la C63 AMG Coupé non è certamente un compromesso tra comfort e sportività: visti i ridotti angoli di rollio e beccheggio, che rendono molto veloci le fasi di inserimento, accelerazione e cambio di direzione, tendenzialmente si potrebbe dire che si tratta di una vettura rigida anche se il buon lavoro della cinematica delle sospensioni, perfettamente intonate alle caratteriche del telaio, permettono alla C di non essere troppo secca nell'assorbire le asperità. Pensare utilizzarla per un viaggio in coppia, insomma, non è una cosa impensabile.

Dedicata a chi vuole farsi notare

In listino a 75.637 euro la C63 AMG Coupé (90.120 nella versione Performance) è certamente una proposta interessante nel segmento occupato prepotentemente da Audi e BMW. Motore infinito e capacità di abbinare in modo unico comfort e sportività sono indubbiamente le armi migliori, alle quali si aggiungono il fascino del brand Mercedes e l'esoticità che la scelta della Stella rappresenta in questa categoria: scegliere lei e non M3 o RS5, per questioni di anagrafica e di background nella categoria, rappresenta una scelta molto originale. Fatto che ben si combina con il piacere di farsi notare notare che è tra le motivazioni d'acquisto di questo genere di vetture.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Mercedes-Benz Classe C Coupé
Modelli top Mercedes-Benz
Maggiori info
Mercedes-Benz