primo test

Nuova Ford Focus 2018: la prova della quarta generazione [video]

-

In listino da 20mila €, la nuova Focus è la prima Ford su piattaforma modulare C2. Motori 1.0 EcoBoost benzina o 1.5 e 2.0 turbodiesel EcoBlue. Ecco come va

Dopo 20 anni esatti dalla sua nascita, ecco la rinnovata segmento C di Ford per il 2018, la Focus di quarta generazione. Un’auto su cui la Casa conta molto, per davvero, partendo dai numeri attesi nella dura lotta con rivali come la VW Golf, ma anche in termini di tecnologia, oggi a una nuova frontiera, identificativa per il potenziale del marchio nel breve termine. Il cardine della nuova Ford Focus 2018 è nel pianale, quella piattaforma C2 più rigida e modulare, per ospitare le motorizzazioni anche elettrificate, in futuro, ma anche adatta ai noti sistemi e forme umano centriche. Una tappa importante nel rinnovo di gamma per Ford, disponibile al debutto sia cinque porte sia familiare.

Dal vivo: com’è fuori

Molto diversa dalla prima Focus, peraltro al tempo di grande rottura essa stessa, rispetto alla mitica Ford Escort. La nuova Ford Focus 2018 cinque porte è lunga 4,37 metri (4,67 wagon), larga 1,82 e alta 1,45. Un taglio estetico ancora molto Ford certo, ma più muscoloso e aerodinamico che in passato, anche curato. Un’auto persino sportiva pensando alle progenitrici, soprattutto in versione ST. Si fanno notare molti elementi ben curati, su questa generalista, come i fendinebbia nella loro nicchia dedicata, l’ampia griglia anteriore a cinque file e i passaggi aria per scaricare i passaruota. In mezzo a forme sinuose ma pulite, i fari full LED davanti sono volutamente posti all’estremo, per accrescere l’aria sportiva, dietro invece sono ben “centrati” e abbastanza orizzontali, divisi in due a creare la propria firma luminosa. Non manca un piccolo spoiler che si contrappone alla “presenza” dei caratteri usati per scrivere Focus sopra il porta targa. Nell’insieme è capace di attrarre oggi certo più interesse di alcune concorrenti, ma anche di dividere le opinioni secondo i gusti, visto che rimane un’auto abbastanza personale, sia in versione cinque porte sia wagon.

Dal vivo: com’è dentro

Cresciuta nel passo per offrire più spazio e lo ottiene, anche se forse non nel bagagliaio che arriva sì a 1345 litri (wagon 1653) ma è limitato a 375 in configurazione base (608 la wagon). Focus 2018 è soprattutto è comoda e pratica, oltre che ben rifinita e abbastanza morbida nel tocco delle varie plastiche. Nel suo segmento si distingue per questo taglio 'human centric' che non si nota poi tanto a colpo d’occhio, viste le scelte ordinarie dei comandi, della strumentazione e di posizionamento elementi, ma è sostanziale poi usando l’auto. Design minimalista con display Infotainment a sbalzo, non troppo ricercato, salvo le versioni ST o Vignale, mentre i passeggeri dietro hanno 81 mm di spazio per le gambe. Sui sedili anteriori ci sono tutte le regolazioni del caso, dietro invece, nonostante l’ottimo spazio che premia l’esigenza di chi abbia sempre qualcuno (volendo anche tre persone) seduto, non ci sono regolazioni clima e USB, ma solo presa 12V. Per la tecnologia sono pienamente integrati Apple più Android e con FordPAss Connect, si può usare il Wi-Fi hotspot fino a 10 dispositivi. Dispositivi collegabili sulle solo sufficienti prese USB, con però una ricarica wireless disponibile.

Come si guida

La nuova Ford Focus 2018 specialmente con il 1.0 tre cilindri è un’auto leggera, che può fare anche divertire come nel nostro caso, quando abbiamo provato la versione da 125 CV. Tre i driving mode: Normal, Eco e Sport, che la differenza la fanno sentire per davvero, anche in termini di “sveglia” delle assistenze. La dinamica di guida beneficia del peso contenuto, a dispetto dell’immagine che fa apparire la nuova Focus più larga di quanto sia e delle sospensioni multilink posteriori (per Active e Vignale, oltre che tutte le wagon). Passando da 0 a 100 Kmh in 10 secondi e arrivando a 200 Kmh di velocità massima, anche se dotata di un piccolo motore è adeguata a utilizzi di normali percorsi urbani o extraurbani, la nuova Ford Focus. I consumi dichiarati sono 4,9 l/100 Km nel ciclo medio, che da noi sono stati ampiamente superati invero, con il piede pesante e le pendenze di montagna, ma all’atto di normale fruizione potrebbero rivelarsi buoni, anche in concorrenza con il chiacchierato diesel di similare potenza massima. Proprio per l’uso di viaggio la nuova Focus 2018 stacca la vecchia per comfort e insonorizzazione. Tra gli ausili alla guida l’ACC, Speed Sign Recognition e Lane-Centering. Anche l'illuminazione dei fari è adattiva persino in funzione dei cartelli stradali, mentre l'Head Up display compensa per chi non ami la parte analogica del quadro strumenti. Il cambio automatico, che per ora non abbiamo testato, promette di adeguare i tempi di innesto marcia secondo pendenze e angolo sterzata. L’aiuto nei parcheggi può persino essere di completo automatismo, utilissimo per qualcuno, visto l’ingombro dei montanti.

Sul mercato

Gli allestimenti della Ford Focus 2018 sembrano quasi troppi, sei: base, Plus, Titanium, ST-Line, Vignale e Active, con quest’ultima che si alza per avvicinare i gusti di chi ami i SUV. Motorizzazioni al debutto solo endotermiche, partendo dal piccolo 1.0 Ecoboost benzina, in versione da 100 oppure 125 CV, il secondo volendo insieme al cambio automatico. Il diesel, scelta che differenzierà in questi anni alcuni costruttori, votati all’abbandono del gasolio, rimane sulla nuova Focus e si propone con gli onesti EcoBlue 1.5 da 90 e 120 CV (automatico a 8 rapporti per la seconda) arrivando fino alla versione 2.0 da 150 CV, sia M6 che A8. Non certo l’arrivo in Italia degli Ecoboost 1.5, che vantano fino a 182 CV.

In sintesi

Un’auto apparentemente ben riuscita, guardando al mercato attuale, ma con un grande onere visto il segmento importante e le molte rivali. Dalla sua la personalità d’immagine e l’accresciuta qualità rispetto al passato, con un buon comfort sposato al taglio sportiveggiante. Certo, le mancano versioni realmente molto prestazionali e l’ibrido, per ora e pensare alla wagon è quasi d’obbligo, se si carichino numerosi bagagli per quattro persone. Il listino prezzi è però interessante rispetto a certe competitor e alle dotazioni offerte, specie le assistenze, partendo al lancio da 20mila euro per la cinque porte, al lordo di eventuali promozioni.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Ford Focus
Maggiori info
Ford
  • Ford Italia S.p.A. Via A. Argoli, 54
    00143 Roma (RM) - Italia
    800 22 44 33   http://www.ford.it