Subaru Outback BH, PRO e CONTRO Youngtimer Edition | La prova strumentale

Pubblicità
Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
Oggi inauguriamo i Pro e Contro "Youngtimer Edition", dedicati alle auto uscite di produzione. E iniziamo subito con un modello molto speciale, il mitico "Subarone" Outback BH del 2002 di Matteo Valenti
  • Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
16 febbraio 2022

Oggi inauguriamo i Pro e Contro "Youngtimer Edition", dedicati alle auto uscite di produzione. E iniziamo subito con un modello molto speciale, il mitico "Subarone" Outback BH del 2002 di Matteo Valenti, che dopo 20 anni di storia e 160.000 km non sembra aver alcuna intenzione di andare in pensione. Una prova strumentale "sui generis", che ci permetterà di viaggiare nel tempo, visto che confronteremo i dati rilevati con quelli dell'attuale Outback, che è stata completamente rinnovata e che è da poco arrivata sul mercato italiano. Una puntata in puro stile "macchina del tempo", che ci farà capire  - dati alla mano - quanto siano cambiate le auto negli ultimi anni. E che, per certi aspetti, renderà lecito provare dei rimpianti per i modelli di una volta. Non lasceremo troppo spazio alla nostalgia, in ogni caso, visto che al "Subarone" daremo anche questa volta i voti, col mitico “pagellone di Automoto.it” che, come sempre, trovate alla fine del video.


 

Pro e Contro

 

Pregi

  • Abitabilità e bagagliaio: lo spazio a disposizione è eccezionale, sia per i passeggeri che per i bagagli. Ancora più sensazionale se paragonato a molte auto attuali, decisamente più grandi

  • Comfort: una perfetta auto da viaggio che, a distanza di 20 anni, continua a garantire grandissima comodità. Merito del motore boxer, il cui carattere fa invidia a tanti motori moderni

 

Difetti

  • Consumi: la trazione integrale permanente richiede sempre grandi quantitativi di carburante. Soprattutto in città

  • Dinamica di guida: sarà anche comodissima, ma non bisogna chiederle troppo. Tra le curve rollio e sottosterzo diventano evidenti. Forse troppo

 

Scheda tecnica

 

Subaru Outback BH 2.5 AWD (2002)

Alimentazione: benzina

Elettrificazione: nessuna

Motore: boxer 4 cilindri

Cilindrata: 2,457 cc

Potenza: 156 CV

Cambio: manuale 5 marce

Lunghezza: 4,72

Larghezza: 1,74

Altezza: 1,58

Passo: 2,65

Peso: 1.610 kg

Serbatoio: 64 litri

Prodotta a Ōta, Gunma, Giappone

 

Pagellone

Voto 0-10

 

Consumo

4

 

Accelerazione

7

 

Ripresa

7,5

 

Frenata

3

 

Dinamica di guida

5

 

Sterzo

5

 

Cambio

7,5

 

Comodità (sosp+insonoriz.)

7,5

 

Visibilità/agilità/Park

5

 

Spazio

8

 

Bagagliaio

9,5

 

Qualità

8

 

Tecnologia

7

 

Assistenza alla guida

5

 

Costo/noleggio

8

 

 

VOTO: 64/100



 

Consumo 4

In media si riescono a fare poco più di 10 km/l. Del resto il motore a benzina, di grande cubatura, abbinato alla trazione integrale permanente non può fare miracoli. Il dato non è comunque lontano da quello dell’attuale Outback con cambio automatico

Accelerazione 7

Dopo 20 anni si dimostra più lenta soltanto di mezzo secondo rispetto al dichiarato. Ma, sopratutto, si rivela più rapida dell’attuale Outback, più potente e dotata di una moderna trasmissione CVT

Ripresa 7,5

Il test, effettuato in quarta marcia, restituisce valori degni di nota, addirittura più positivi rispetto a quelli dell’attuale Outback. In quinta marcia, però, non è bastato l’intero rettilineo della pista per concludere il test da 80 a 120 km/h 

Frenata 3

Non è mai stato il pezzo forte di questa Outback. Ma, complici i 20 anni di utilizzo e un impianto non proprio a puntino, i risultati sono andati peggio delle aspettative. In media si ferma 10 metri più in là di un’auto contemporanea

Motore e dinamica 5

La Outback è sempre stata una pacifica station da famiglia. E, proprio per questo, non è in grado di realizzare una dinamica di guida esaltante. Se si alza il ritmo coricamento e sottosterzo diventano evidenti

Sterzo 5

Un comando all’americana che difficilmente incontrerà i gusti raffinati degli automobilisti europei. Molto demoltiplicato, non riesce ad essere rapido e ad avere grande precisione. Molto buona sola la consistenza, garantita dal servocomando di tipo idraulico

Cambio 7,5

Un tipico manuale in salsa giapponese, con innesti corti, precisi e con una bella consistenza. Usato a dovere trasmette ancora grande idea di qualità e solidità. Se inutilmente maltrattato soffre di impuntamenti

Comodità 7,5

Nonostante gli anni le sospensioni riescono a garantire ancora una capacità di smorzamento eccezionale. Il “Subarone” si dimostra molto più comodo e morbido di tante auto attualmente in commercio. L’insonorizzazione, però, non è così curata, come dimostrano i dati rilevati alle alte velocità

Visibilità/agilità/Park 5

Il raggio di sterzo è pessimo e costringe a fare numerose manovre per effettuare un parcheggio. I montanti sono esili e non ostacolano la visuale, né davanti né dietro. Non sono previste retrocamere e nemmeno sensori

Spazio 8

È l’aspetto più sensazionale di questa Subaru. I passeggeri posteriori hanno a disposizione tantissimo spazio in tutte le direzioni e offre un agio riservato, solitamente, ad automobili molto più grandi

Bagagliaio 9,5

Il valore rilevato dall’ingegnere è un record assoluto nella storia dei Pro e Contro. I litri a disposizione sono molti di più rispetto a quelli resi disponibili da moderni Suv di 5 m. Ma anche dell’attuale Outback, che nel frattempo è cresciuta nelle dimensioni

Qualità 8

La scuola giapponese dei primi anni 2000 si dimostra insuperabile. Materiali e finiture sono piuttosto semplici, ma ben assemblate e, a distanza di 20 anni, si presentano ancora in ottimo stato

Tecnologia 7

I sistemi di bordo, per l’epoca, erano di tutto rispetto. L’impianto audio Kenwood non offre grande potenza sonora, ma era in grado già di interfacciarsi con CD, Mp3, fonti esterne tramite presa Aux, chiavette Usb e iPod

Assistenza alla guida 5

Di serie c’era solo l’ABS, il minimo sindacale per un’auto dell’epoca. A richiesta si potevano avere il controllo di stabilità e trazione. E sul mercato giapponese una prima forma di assistenza alla guida evoluta, attraverso un primordiale sistema di telecamere. È il “papà” dell’attuale “Eyesight”.

Costo/noleggio 8

All’epoca era un’auto per pochi (ci volevano circa 60 milioni di lire) anche se le sue concorrenti dirette costavano ancora di più arrivando a sfiorare i 100. Oggi, invece, la Subaru si dimostra un’ottima Youngtimer: affidabile e proposta sul mercato dell’usato a prezzi che difficilmente superano i 5.000 euro

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...
Subaru Outback
Tutto su

Subaru Outback

Subaru

Subaru
Via Montefeltro, 6/A
Milano (MI) - Italia
840 078 078
https://subaru.it/

  • Prezzo da 45.000
    a 51.200 €
  • Numero posti 5
  • Lunghezza 487 cm
  • Larghezza 188 cm
  • Altezza 168 cm
  • Bagagliaio da 470
    a 1.822 dm3
  • Peso da 1.642
    a 1.664 Kg
  • Segmento Station Wagon
Subaru

Subaru
Via Montefeltro, 6/A
Milano (MI) - Italia
840 078 078
https://subaru.it/