Ginevra 2014

Nuova Renault Twingo: svelata la nuova compatta della Losanga

-

Ha debuttato in società la nuova Renault Twingo, che giunge alla terza generazione forte di un corpo vettura compatto e di un linguaggio stilistico rinnovato

Nuova Renault Twingo: svelata la nuova compatta della Losanga

Ha debuttato in società in occasione di un evento dedicato, la nuova Renault Twingo, che giunge alla terza generazione forte di un corpo vettura compatto e di un linguaggio stilistico caratterizzato da gruppi ottici minimalistici, quattro accessi a bordo laterali e cerchi bicromatici di dimensioni contenute.

 

La calandra, di dimensioni contenute, raccorda tra loro le luci anteriori e mette al centro in tonalità alluminio il logo della Losanga, mentre le fiancate permettono di osservare sia i paracolpi posti nella porzione inferiore delle portiere che l'inserto scuro che attraversa la vettura per la sua lunghezza appena al di sotto delle superfici trasparenti laterali. Oltre a ciò saltano all'occhio le cover degli specchietti retrovisori, anch'esse bicromatiche come i cerchi, che mettono in mostra una tonalità amaranto con finitura lucida.

Progettata da Laurens van den Acker, la nuova Renault Twingo trova nella smart FourFor la sua base progettuale e presenta una sezione posteriore caratterizzata da gruppi ottici minimalistici, da un piccolo spoiler posteriore e da un diffusore integrato all'interno del paraurti.

La piattaforma smart ha portato alla comparsa di trazione e motore posteriore (i cui dettagli, insieme agli interni, verranno svelati nel corso della presentazione ufficiale prevista per Ginevra), che va ad accompagnare lo stile completamente rinnovato. La vedremo dal vivo in occasione del prossimo Salone di Ginevra, mentre arriveranno nelle prossime ore le prime informazioni ufficiali e nuove immagini.

La genesi del progetto e la collaborazione con Daimler

Nel 2008, gli ingegneri e i designer di Renault decidono di progettare la futura Twingo. Obiettivo: creare una city car abitabile e agile, ma nello stesso tempo anche più compatta. Emerge così l’idea di un’architettura con motore posteriore. È in questa fase che la strada di Renault incrocia quella di Daimler che, da parte sua, riflette sulle future smart 2 e 4 posti. Dopo numerosi scambi, le due aziende stilano un accordo di cooperazione strategica nel 2010, ufficializzando in tal modo l’avvio del progetto di sviluppo congiunto della nuova Twingo e delle future smart a 2 e 4 posti.

Identità stilistica

In continuità con le concept-car Twin’Z e Twin’Run svelate nel 2013, la nuova Renault Twingo mutua da loro i principali codici stilistici. In linea con l’antenata, la nuova Renault Twingo si svela attraverso una tavolozza di quattro tinte: Blu Shopping, Bianco Dream, Giallo Race e Rosso Passion.

 

Alcuni elementi di design si ispirano direttamente alla R5: le spalle demarcate e l’inclinazione del lunotto si promettono di richiamare alla mente la R5 Turbo con motore posteriore. Il frontale riprende i codici della nuova identità stilistica Renault, con un logo ben visibile su fondo nero. Il frontale della nuova Renault Twingo mette in mostra delle luci diurne tonde a LED.

«Nuova Renault Twingo - dichiara Laurens van den Acker, Direttore del Design Industriale di Renault - affonda le sue radici nella Twingo originaria, ma anche nella R5. È un’interpretazione moderna dell’automobile da città, con una scelta d’innovazione incisiva per il design e l’architettura. Nuova Twingo è una city car fun, ludica e piena di vivacità».

  • simo_7614, Sagliano Micca (BI)

    Complimenti alla fantasia!!

    Quando è uscità la nuova Panda, una delle prime ipotesi di nome era Jingo, ma la Renault si risentì a causa dell'assonanza con Twingo. Così la Fiat giustamente battezzo l'auto come Panda.
    Adesso la "grandeur francese" ti partorisce la gemella della 500...complimenti.....
  • yamafab321, Vanzaghello (MI)

    che fantasia....

    e' uguale alla 500
Inserisci il tuo commento
Altri su Renault Twingo
Modelli top Renault
Maggiori info
Renault